Recensioni per
Sailor Wars
di Suikotsu

Questa storia ha ottenuto 34 recensioni.
Positive : 34
Neutre o critiche: 0


Devi essere loggato per recensire.
Registrati o fai il login.
[Precedente] 1 2 3 [Prossimo]
Recensore Veterano
17/09/17, ore 22:10
Cap. 12:

Non mi sarei immaginato il leone di Nemea come un essere senziente (e forse nemmeno Ercole lo considerava tale). Il fatto che combatte "per il sacro Leo" significa che in mitologia Nemea era collegato alla costellazione del Leone?

Brutalissima la sua more! Se ho capito bene, Galaxia gli ha rotto il collo ruotando la spada che gli aveva conficcato in bocca (a mo' di cacciavite)? Alla faccia!

E così scopriamo qualcosa in più sulla spada di Galaxia, e anche sul perché si fosse sbriciolata di fronte alla luce di Sailor Moon (la spada in quel momento era imbevuta della volontà di Chaos, che è andata vacillando fino a dichiararsi sconfitta)

Alla prossima :)

Recensore Veterano
17/09/17, ore 20:57
Cap. 12:

Bene, bene, vedo che il Leone Nemeo è stato un buon avversario, sebbene alla fine è stato battuto, mentre il cacciatore di taglie ha fatto una emerita figura di emmental.
Sempre belle le psicanalisi di Galaxia ed Ain, lui di buona volontà ma che realizza i suoi limiti, lei a pezzi per tutto quello che ha passato.

Mi piace l'idea che il Leone ucciso da Ercole in questo universo sia una specie di bestia umanoide che indossi una corazza integrale che riproduce le sue fattezze; per un attimo ho pensato che la corazza fosse la sua vera pelle impenetrabile, ed invece così non è, bello.
Ovviamente usa i colpi del Cavaliere d'Oro del Leone in quanto la costellazione del Leone è ispirata proprio a questa creatura mitologica.

Il pezzo con Chaos illustra bene la pericolosità del demone.

Alla prossima!

Recensore Junior
17/09/17, ore 14:55
Cap. 12:

Wow che titolo strepitoso , mi ha davvero incuriosito lo ammetto, un bel crossover ^^

Recensore Veterano
08/09/17, ore 21:50
Cap. 11:

Bellatrix dovrebbe davvero prendersi una camomilla, o il suo esaurimento nervoso finirà per ucciderla prima che possa farlo Galaxia XD (e sì, lo so che non hai mai sentito parlare della sua omonima in Harry Potter, però la tua Bellatrix sta diventando pazza quasi quanto lei!)

Dovrebbe essere una scena macabra, però il tizio trafitto alla gola dalla sua sfera di cristallo per aver osato spiare Galaxia mi ha fatto troppo ridere XD Ho come il sospetto che in futuro lo vedremo ancora strisciare per chiedere aiuto (sempre che Bellatrix non l'abbia già ammazzato con quel calcio)

E finalmente Galaxia ed Ain si incontrano!
L'incontro mi è piaciuto e mi ha convinto dalla prima all'ultima riga di dialogo, per citare alcuni punti: la ripetuta difficoltà di Ain nel dare del tu a Galaxia, il suo atteggiamento a metà tra il fanboysmo e il disperato (dopo anni di idolatria nei confronti della Dèa, è anche normale che Ain si metta a idolizzare e idealizzare senza riuscire a contenersi, l'accettazione di Galaxia a prenderlo con sè nonostante molti altri lo abbiano preceduto finendo tutti morti e il ragionamento dietro (se lo rifiutava, Ain avrebbe potuto covare rancore e diventare un cattivo; così invece Ain può perlomeno morire nella versione migliore di sè... sempre che morirà davvero: ora che ci penso, il fatto che non sia citato ne Il Dio Del Male non vuol dire necessariamente che farà una brutta fine...)

Per essere il loro primo dialogo, Galaxia e Ain hanno dimostrato una buona alchimia. Spero che in futuro abbiano altre occasioni di dialogare a lungo senza essere interrotti dai mostri di turno.

Nell'immediato futuro intanto, prevedo che il Leone Nemeo verrà messo a cuccia nel giro di un colpo di spada ^

Alla prossima :)

Recensore Veterano
08/09/17, ore 16:03
Cap. 11:

Eccomi!
Capitolo tranquillo, nonostante le due scaramucce, e mentre Bellatrix manda alle costole di Galaxia l'intera Gilda, Ain finalmente si unisce alla sailor guardiana della Via Lattea.

"Sailor Galaxia era lì: la spada in pugno, i capelli al vento, il corpo avvolto da un alone dorato e circondata da cadaveri.
Per diversi secondi, il giovane rimase ad ammirarla, rapito da una tale forza che sapeva universi alla femminilità e all'eleganza."

Ecco un classico esempio del cosiddetto "colpo di fulmine"! :)

Molto credibile il suo "arruolamento": Galaxia giustamente è di uno scetticismo più totale, nonostante la buona volontà di Ain, perché sa che col Cosmo che ha il giovincello potrebbe non durare molto.
Però, alla fine, decide di dargli una chance.

Il gruppetto della Gilda mi sembra molto interessante, e mi sono piaciute le interazioni tra Ain e Galxia, con lui che scopre la vastità dell'universo e lei che gli dà i famosi bracciali.

Ed infine arriva il Leone di Nemea! Che in teoria dovrebbe essere defunto dopo che Hercules lo ha strozzato in quanto, non riuscendo a penetrare la sua pelle ha deciso di non fargli entrare l'aria nei polmoni, ma che invece è tornato in vita in seguito. Come andrà a finire?

Alla prossima!

Recensore Veterano
28/08/17, ore 12:09
Cap. 10:

Un bel capitolo post battaglia.
La depressione di Galaxia è resa bene, forse l'ho già detto, ma mi piace quest'immagine dell'eroe che pur combattendo il male come meglio può non riesce comunque ad evitare i danni collaterali su persone che non c'entrano niente oppure non riesce a salvare tutti i bersagli del male. Un immagine molto matura e realistica, mi piace. Certo i bambini non se ne fanno nulla di un eroe che fallisce anziché trionfare, ma esistono storie per bambini, per adolescenti e per adulti.

Il pezzo di Ain che si prende la sua rivincita sull'odioso Dabih è una gran goduria, è giusto che alla fine non lo uccida mentre è indefeso e ferito per non abbassarsi a suoi livelli.

Bellatrix si sta dimostrando una villain cazzuta e determinata pur non essendo al livello di Galaxia. Logicamente ora che gli equilibri sono sconvolti non vuole perdere i privilegi, una creatura non umana che disprezza gli uomini per i loro comportamenti commenterebbe acido: "Tipico degli umani". Ora ha contattato la Gilda dei cacciatori di taglie, che accadrà?

Divertente il pezzo di Galaxia coi banditi; una come lei se li mangia a colazione quelli!

Alla prossima!
(Recensione modificata il 28/08/2017 - 12:10 pm)

Recensore Veterano
27/08/17, ore 22:08
Cap. 10:

Per quanto il ragionamento di Bellatrix sia corretto (rendere pubblica la vera identità della Déa non servirebbe a nulla, anzi peggio farebbe precipitare il regno nell'anarchia) il fatto che sia automaticamente diventata la massima autorità nel regno le sta facendo perdere tutte le rotelle in un colpo solo. Addirittura "Ora cercate i feriti! Uccidete quelli che non sono in grado di rialzarsi!"?! Manco fossero dei cavalli!

...comunque, vuoi per il suo attacco d'ira decisamente sopra le righe (La guida illustrata!), Bellatrix è senza dubbio la più simpatica tra i cattivi finora comparsi :)

Lo scontro, anzi diciamo pure il massacro quasi a senso unico di Ain nei confronti di Dabih è stato molto catartico, da rileggere più volte per sentirsi meglio XD
Per un momento ho temuto che Ain lo uccidesse davvero, ma fortunatamente lo ha risparmiato (fortunatamente perché Ain è rimasto fedele a sè stesso, non perchè ci tenessi a Dabih). Purtroppo, visto lo sguardo di odio atavico che gli ha lanciato, temo che Dabih finirà per vendere l'anima al diavolo piuttosto di accettare la sconfitta.

Temevo anche che Galaxia si lasciasse completamente massacrare dopo quest'ultima batosta (e mi stavo già immaginando che fosse Ain a salvarla dal mostro del fiume o dai predoni), ma anche qui per fortuna la nostra eroina si è ripresa in fretta, e non è una cosa assurda se si pensa che ormai ha perso il conto di quante sconfitte ha dovuto subire e di quanti popoli non è riuscita a salvare da Chaos.

Nel prossimo capitolo... prevedo che finalmente i due protagonisti si incontreranno, ma con un piccolo esercito di cacciatori di taglie alle calcagna probabilmente non sarà un incontro tranquillo.

Alla prossima :)

Recensore Veterano
24/08/17, ore 22:45
Cap. 9:

Alla fine, il tanto atteso scontro con Chaos si è concluso nel peggiore dei modi per Galaxia, che per quanto ci abbia provato è andata incontro a una sconfitta cocente, brutale e psicologicamente distruttiva.

Ho provato tanta ma tanta pena per lei sul finale, quando si ritrova bersagliata dall'astio delle persone per cui stava combattendo. E il peggio è che non può nemmeno dirgli "che razza di ingrati, io mi faccio in quattro per difendervi e voi mi ripagate in questo modo?", perché purtroppo hanno ragione loro.
Straziante, ecco il termine corretto, straziante è stata l'ultima immagine di Galaxia che se ne va, sola, mentre la sua fiducia in un futuro con Chaos sconfitto (già scricchiolante) finisce in mille pezzi.

...però c'è Ain. l'unico in tutta la città che ha saputo guardare Galaxia con occhi diversi e ne sta comprendendo il dolore.
Non vedo l'ora che la raggiunga e le dia il conforto di cui ha bisogno, perchè vedere Galaxia in questo stato è davvero deprimente (in senso buono, non ho mai empatizzato per un personaggio come in questo capitolo)

Alla prossima!

Recensore Veterano
24/08/17, ore 21:24
Cap. 9:

Un capitolo davvero emozionante.
Galaxia e Chaos danno vita ad una battaglia tra Dei che si conclude per l'ennesima volta con un pareggio.
Cosa ancora più triste è che l'intera città è stata devastata, innocenti sono morti, coinvolti involontariamente in quella guerra. Tristemente si nota come Bellatrix dice cose vere nelle accuse alla sailor, benché cerchi una possibile scusa per ucciderla.
Insomma mi paice quest cosa visione matura adell'eroe che fa il possible per salvare il rpossimo ma o non ci riesce oppure ci rsice in aprte.
E vedere Galaxia che spezza la lama d'una spada con un morso è 'na cosa troppo tamarra. :D

""Vittoria! Abbiamo vinto!" gridò Ain alzando le braccia al cielo."
Ecco Ain non citare Theoden in un luogo che non è la Terra di Mezzo, perché qui possono essere le ultime parole famose.

Alla prossima!

Recensore Master
15/08/17, ore 23:00
Cap. 8:

Questo capitolo è fenomenale.

Intanto comincia con Galaxia che mostra poteri 'da Jedi' con le guardie: non mi stupisce, sono decisamente molto meno potenti di lei. Il dialogo con la guardia fanatica circa le contraddizioni intrinseche nel culto della Dea mi ha ricordato certe altre conversazioni con bigotti del nostro mondo. Molto ben scritto e per nulla esagerato o fuori luogo, anzi, contribuisce alla costruzione dell'atmosfera di totalitarismo che avevi creato nei precedenti capitoli.

Il fatto che la Dea abbia messo in giro la voce che Galaxia le ha mancato di rispetto per giustificare il suo volerla far uccidere da Acrux è un tocco di classe.
Pure i pensieri di Ain sono azzeccati: il suo risentimento verso Acrux e la sua giusta riconoscenza verso Galaxia in contrasto con la devozione assoluta e irrazionale verso la Dea. "La Dea non può essere nel torto, altri vicino a Lei sì, ma Lei no, mai": basta sostituire 'Dea' con 'Duce', 'Hitler' o 'Stalin' e questa frase diventa terribilmente reale, nel senso che moltissimi l'hanno pronunciata e pensata (e faccio paragoni solo col passato).

Questo capitolo però vede come protagonista Zadok, che si conferma come personaggio positivo. Un uomo guidato da nobili ideali, ma incapace di pensare in maniera critica, o meglio, timoroso di farlo fino in fondo. Sebbene non si sia salvato, ha avuto il suo momento di redenzione quando ha deciso di attaccare il demone apparso in cielo.

Vanno pure menzionati i piani di espansione della Dea e di Acrux. Anche se mi domando come facessero a non aver compreso la vera forza di Galaxia, dato che la davano già per morta.

Veniamo poi allo sconto con Acrux: c'era da aspettarsi che Galaxia lo riducesse peggio di Loki contro Hulk. Non sono sorpreso, ma è stato indubbiamente divertente.

E infine la Dea si è mostrata per quello che era: un altro demone, intento a giocare con le vite dei mortali per il proprio godimento. Tutta la sequenza dell'arena è molto coinvolgente.
Dopo la citazione a One-punch man, ecco che arriva il vero nemico di Galaxia: Chaos si palesa!

Bellatrix e Acrux già sono pronti a servirlo (più o meno volontariamente). Ain lotta disperatamente e in città è in corso una strage: questi poveracci non hanno mai un momento di riposo!

Ora ci sarà davvero lo scontro fra Chaos e Galaxia? Ho il vago sospetto che lui scapperà prima del finale, in stile Aku. Ma penso anche che Ain avrà un ruolo importante da giocare.

A proposito, Ain ora ha capito che la Dea era un'impostora, ma speriamo che Galaxia non debba spiegargli che mettersi a venerare lei invece non è la soluzione. Insomma, l'ho vista un po' esasperata dopo le discussioni di questo capitolo.
Scherzi a parte, attendo con ansia il prossimo!

Recensore Veterano
13/08/17, ore 22:09
Cap. 8:

Un bel capitolo davvero: come ha fatto notare Crybaby, si inizia con una situazione tranquilla e poi è tutto un crescendo di lotte, oscurità ed orrori.
Galaxia sospetta qualcosa, si chiede perché una divinità pur avendo dei guerrieri umani al suo servizio, deve necessariamente farsi proteggere da loro, le dà di santa ragione ad Acrux, alias il bellimbusto (per quanto sia forte come un cavaliere d'oro non sara mai pari alla Regina Dorata!), ed infine svela che la bellissima Dea era un mostro orribile.

Poveri umani, gabbati in un simile modo! Quando il mostro afferma che gli umani sono troppo stupidi o deboli per unirsi attorno ad un ideale e che quell'ideale deve essere incarnato da qualcuno... beh, è vero: è più facile che un ideale sia incarnato da una persona particolare.

Ed ora che Ain sa la verità è tempo di fare le scelte senza essere sottomessi a nessuno!

Peccato per Zadok, un personaggio buono ed onesto, vittima ingiusta, speriamo che in futuro abbia un po' di giustizia.

Parecchio inquietante la citazione al Dio del Male, con l'uomo che fa: "E' solo un brutto sogno, vero?"

Grande lotta contro Chaos, bene! Comincia la battaglia degli opposti: Luce contro Oscurità! Speranza contro Disperazione, Bene contro Male!

Alla prossima!

PS: Galaxia con l'ipnosi mi ricorda un Jedi che usa i trucchi mentali della Forza! :)

Recensore Veterano
13/08/17, ore 17:37
Cap. 8:

Seguendo il tuo consiglio, prima una serie di commenti a caldo!



Galaxia ha smontato la logica dietro la politica della Dèa con poche semplici frasi. Vista la cocciutaggine del suo interlocutore e l'incapacità di trovare una risposta migliore di "perchè sì!", come minimo mi aspettavo che gli esplodesse la testa.


<< Ain sperò che non ci fossero ripercussioni sulla sovrana, lei non aveva colpe, non poteva averne, lei era il Bene Assoluto, lei...
Un dolore atroce attraversò la testa del ragazzo. >>

Non è un dolore atroce, è l'eco della risata che ho fatto il capitolo precedente XD


<< "Ammetto che ogni tanto quel ragazzo mi dia qualche preoccupazione, non vorrei che si ribellasse." >>

Trattarlo un pochino meglio sarebbe un buon inizio per tenerselo alleato...


...ahi, Galaxia sembra aver riconosciuto la Dèa...


Oh, finalmente posso godermi il sano e giusto massacro di Acrux *_*
Una sberla, una sberla e il suo volto è già ridotto a uno sgorbio! Voglio vedere se la Dèa avrà ancora il coraggio di portarselo a letto!


<< era apparsa una crepa, cose se tutto fosse stato fatto di ceramica >>

...come non detto, ho un brutto presentimento...

-continuo a leggere-

...non penso che avrei mai scritto una frase del genere, ma se dovessi immaginare una fusione fra la trasformazione di Mistress 9 nel Crystal e quella di Ursula che esplode fuori dal vestito da sposa, assomiglierebbe alla cosa che ho appena letto O__O


<< "Ma... Ma è un vero mostro!" urlò Ain >>

Con tutto il rispetto, Ain, ma questo si poteva capire anche prima...


...eee, finito. Devo dire che il tutto è precipitato fin troppo velocemente (in inglese si direbbe "that escalated quickly"), ma pensandoci bene ha senso. Galaxia è milioni di spalle sopra tutti gli eroi, è normale che sia riuscita a smascherare e frantumare la Dèa con un pugno solo (quando per Sailor Moon e compagne ci sarebbe voluta un'intera stagione solo per cominciare ad avere dei sospetti...)

Pur essendo stata sconfitta così, bisogna riconoscere che la Dèa è stata comunque una creatura potentissima. Se Acrux non ha vomitato al pensiero di essere andato a letto con quella cosa lì, significa che il suo controllo mentale era davvero micidiale!

L'invasione di Chaos (con il ritorno dei tentacoli di tenebra che mi piacciono tanto^^) qui è stata ancora più brutale di quella vista nel flashback di Astèr, non ti sei assolutamente risparmiato con le scene grottesche (il tizio fracassato dal padre... mamma mia) e ho il sospetto che questo sia stato solo un assaggino. Nel prossimo capitolo vedremo già il primo round tra Chaos e Galaxia, non vedo l'ora di vedere cosa ti sarai inventato :)

Recensore Veterano
04/08/17, ore 22:35
Cap. 7:

<< "Ma voi, mia signora? Siete sincera, vero?" >>
Appena ho letto questa battuta sono scoppiato a ridere come J. Jonah Jameson XD

Questo capitolo in generale mi è piaciuto. I contrasti tra la folla gioiosa e le poche mogli piangenti i propri compagni caduti, tra lo sfarzo dei servizi ricevuti e la sofferenza interiore di Galaxia, e tra le prospettive di vita di Dabih e Ain, hanno creato un'atmosfera surreale, leggera ma pesante da sopportare al tempo stesso. Ecco, è un po' come un telegiornale che alterna notizie di cronaca nera a notizie più leggere e/o frivole invece di tenere le due categorie separate (non mi è venuto in mente un paragone migiore, chiedo venia ^^)

Bellissima la scena finale, con Galaxia che, in maniera forse inconscia, sogna un futuro in cui è parte di un nucleo familiare, senza sapere né sperare che quel sogno finirà con l'avverarsi. Un'immagine di speranza che ci voleva proprio :)


E bella anche la citazione al mantra del Circo della Luna Spenta!

Recensore Veterano
04/08/17, ore 22:09
Cap. 7:

"Bambini, creature ingenue, solo voi sognate! "
Bella, mi è piaciuta al citazione alla quarta serie dell'anime classico di Sailor Moon!

Debbo dire che Ain mi piace come personaggio, è molto umano in tutte le sue interazioni con gli altri e nei pensieri.
Ne sono un esempio le scene in cui mente sulla sorte dl guerriero morto perché sa che a volte la verità fa male. Oppure quando litiga con Dabih sbattendogli in faccia la sua ipocrisia ed il suo arrivismo.
O riflette su come la sua carriera di guerriero sia diventata in un ceto senso "inutile" dopo il repulisti che ha fatto Galaxia.
Della sailor sempre ottima l'introspezione.
Mi piace anche la precisazione che, come ci sia spetterebbe in un mondo simil-medievale, Ain e gli abitanti del suo mondo, sono convinti che il loro mondo sia l'unico esistente, ed ovviamente quando sentono dire il contrario pensano che non sia possibile.

Alle prossime imprese di Galaxia!

Recensore Master
04/08/17, ore 20:46
Cap. 7:

Questo capitolo è molto intrigante, come i precedenti, d'altra parte.

Per prima cosa, noto con piacere di non essermi sbagliato nei confronti di Zadok: è chiaramente un uomo onesto, per quanto forse al servizio di un potere ambiguo. Peccato che, essendo un soldato, abbia timore di agire e pensare con la propria testa. Spero che questo non lo porti a morire invano.

Poi è stato introdotto il terzo cavaliere sacro, che è una donna, sviluppo interessante.

Tornando un po' indietro, ho apprezzato tutte le riflessioni sui soldati che guardano Galaxia, la descrizione dei dubbi di Ain e soprattutto tutta la questione relativa al fatto che la Dea ha voluto convincere gli umani dell'esistenza solo del loro mondo (mi ricorda qualcosa...).

La scena migliore del capitolo è quasi certamente quella del cavaliere morto.
Dabih continua a comportarsi come al solito, o meglio, come suo zio. Ho idea che non finirà bene.

Le scene di Galaxia sono ben scritte (come il resto, d'altra parte), ma cresce l'attesa per il fatidico incontro con la Dea.

[Precedente] 1 2 3 [Prossimo]