Recensioni per
Frame of fates
di Melchan

Questa storia ha ottenuto 10 recensioni.
Positive : 10
Neutre o critiche: 0


Devi essere loggato per recensire.
Registrati o fai il login.
Recensore Veterano
05/11/12, ore 15:29

E' straziante, davvero straziante! E bellissima. E scritta magistralmente. E l'ho adorata.
Le frasi così brevi, le metafore così vivide (ho trovato l'espressione come un acquerello sciacquato via estremamente efficace) e la  caratterizzazione perfetta di John rendono questa ff coinvolgente e poetica.
La frase finale è davvero un colpo al cuore! Brava! ^^

Recensore Veterano
05/11/12, ore 15:25
Cap. 2:

Ah, il meraviglioso King Arthur!
Il tema di come Lestrade vive il Post Reichenbach mi interessa molto e sono davvero contenta che tu l'abbia affrontato.
Questa mini shot è la mia preferita di questa raccolta, perché non solo è ben scritta, commovente e terribilmente IC, ma è anche sconvolgentemente realistica e vera. Credimi, questa ff è bellissima e tu sei molto, molto brava!

Recensore Veterano
30/10/12, ore 13:46

Il tuo John-Post Reichenbach uno dei migliori che abbia letto!
Non ci sono patetismi, scene melodrammatiche, capelli che vengono strappati o eccessi simili: quello che rappresenti qui un dolore sobrio, composto, silenzioso ma non per questo meno profondo o intenso. E' un dolore che annietta quello che descrivi e la metafora del bicchiere di caff molto originale ed efficace.
La frase finale splendida.

Recensore Veterano
17/06/12, ore 17:28

Ti ho sitmato solo perché il titolo è la mia frase preferita di A thousand years. Per non parlare della storia.
Io ti ADOOORO: non so che altro vuoi ce aggiunga.
Spero che tu aggiorni presto. Lo spero. Vero che aggiorni? vero? Se non aggiorni ti punto una pistola alla tempia! (sul leggero, eh?)
Ribadisco, ti stimo
Maya

Recensore Master
20/05/12, ore 16:00

Anche se commento solo qui, parlo di tutte e tre, perché ho scoperto questa raccolta solo oggi. E, beh, mi sono piaciute tantissimo tutte le oneshot, scrivi davvero bene e mi hai emozionato ma la seconda (specialmente) è stata veramente devastante. Ho sentito lo stomaco rivoltarsi come quello di Lestrade e ammetto che per tutta la durata della storia quella domanda volava per l'aria, si sentiva, era presente. In linea generale mi sono piaciute tutte tantissimo, ma la seconda è stata davvero spettacolare. Per cui i miei complimenti, ecco *v*



Jess

Recensore Junior
20/05/12, ore 14:10
Cap. 2:

Ciao,
questa davvero toccante. Mi piaciuta moltissimo la figura della moglie e la domanda finale. E' scritto nello stile di un uomo che abituato a vivere frenetico senza dare troppo spazio al passato. ma davanti ad una cosa simile Lestrade doveva fare i conti con un dolore difficile da affrontare.
Davvero bella!
a presto

Recensore Junior
20/05/12, ore 13:53
Cap. 2:

E pensare che tra l'influenza del John sposato di The Progress of Sherlock Holmes, le cinquecento cose contemporaneamente che sto facendo e quel 'come sta John' l in fondo avevo clamorosamente frainteso. Avevo visto peggio, molto peggio ___, nel senso che se 'Come sta John' lo chiedeva la moglie...
molto bello, e io adoro Greg come personaggio. Ci ho scritto due long! (ma lui non me ne grato, purtroppo) Che pensi a John terribilmente umano e sono sicura che ci ripenser spesso nella prossima settimana, le dinamiche del suicidio sono terribilmente simili a quelle della 'morte' di Sherlock e nemmeno la donna ha urlato...
Anche la prima parte, quella sulla moglie di Lestrade, mi garbata non poco dal momento che adoro quando viene approfondito il suo rapporto con lei in qualsiasi modo. Lo ammetto, Greg uno dei miei personaggi preferiti.
Bella, mi decisamente piaciuta.
Klavdiya

Recensore Master
26/03/12, ore 21:49
Cap. 2:

Oh, mi piace tantissimo. L'idea è già di per sè carina:  Lestrade che si ritrova a chiedersi come possa stare John (addirittura fino a sentirsi fisicamente male all'idea della sua sofferenza), alla vista di un suicidio apparentemente simile a quello di Sherlock. Dicevo, non solo l'idea è carina, ma è anche - come il precendente capitolo - ben descritta e Lestrade mi sembra molto IC.
Ancora i miei complimenti - e alla prossima! ;D

Recensore Veterano
26/03/12, ore 16:31
Cap. 2:

Allora... Mi piace come secondo capitolo, sopratutto il comportamento di greg infondo ' vero che ci ricordiamo di una persona solo quando succede una cosa che ci collega a loro.
Questo suicidio fin troppo simile a quello di sherlock la donna, che come jhon, non urla ne piange anzi.. Sta zitta.
Credo che sia il comportamento adatto in questa situazione perch prima devi riuscire a far capire al tuo cervello che quella persona non c' piu... Ook adesso torno nell'angolino da dove sono venuta e ti faccio ancora i complimenti!.
Bacy - VB
(Recensione modificata il 26/03/2012 - 04:32 pm)

Recensore Master
21/03/12, ore 23:00

Oh, è splendida. Ben scritta, ben caratterizzata e... Ben fatto: se il tuo intento era quello di deprimerci tutti, sì, ci sei riuscita. (Ma mi deprimerei infinitamente, pur di leggerne altre del genere. ... Penso sia una specie di complimento: vedi tu).
Il cielo grigio di Londra ha colorato tutto lo scritto: è proprio il colore più adattto per il dolore costante e apatico di John.
L'ultima frase, poi, è perfetta e triste e spendida tutto assieme.
Ancora i miei complimenti e spero di leggere presto il prossimo capitolo di questa promettente raccolta!