Fanfic su artisti musicali > Trivium
Segui la storia  |       
Autore: FallInLoveWithYo_kaDIAURA    16/06/2017    0 recensioni
Dicono che una fan che vive ad oltre miglia di distanza, non possa avere chance di incontrare i suoi idoli
E se invece la verità fosse diversa?.
Magari, un tantino diversi come piacciono a lei, in versione soprannaturale forse.
I ragazzi di questa storia principali sono:
Yo-ka, Kei, Shoya e Tatsuya ed ovviamente tu
Altri: Band Pentagon, Grieva
Pentagon: Chizuru, Minpha, Atsuki
Grieva: Kyouki, Roku, Yuugo
"Sei appena arrivata a Tokyo da poco e, perdendoti per Shibuya, sbadatamente, ti scontri contro un ragazzo alto, capelli marroni, occhi piccoli e castani, non lo riconosci all'inizio ma scoprì dalla sua risposte rapida al cellulare il suo nome e non puoi credere che sia successo tutto per sbaglio, tu, timida come sei non puoi stargli vicino, pensi, saresti solo d'intralcio e te ne vai, sperando un poco, in cuor tuo, di potertlo rivedere di nuovo, magari in una situazione simile.
Lui ti vede andare via e ti raggiunge, ti chiede se ti sei fatta male nel suo modo gentile che solo lui sa come fare
e ti invita a bere qualcosa insieme a lui, sebbene abbia finito di lavorare a tarda notte com'era quella sera.
Il suo nome? Tatsuya..."
Genere: Fantasy | Stato: in corso
Tipo di coppia: Het
Note: nessuna | Avvertimenti: Incompiuta, Triangolo
Capitoli:
   >>
Per recensire esegui il login o registrati.
Dimensione del testo A A A


CAPITOLO 1

- Sei arrivata a Tokyo da poco e perdendoti per Shibuya, sbadatamente, ti scontri contro un ragazzo alto, magro, capelli color castano scuro, occhi piccoli e color nocciola, noti che ha una borsa con se e pensi, qui in Giappone è normale che i ragazzi si portino una borsa dietro come le ragazze? a quanto pare si, ti rispondi da sola; all'inizio non lo riconosci, essendo senza trucco, ma quando risponde rapidamente al suo cellulare, non puoi credere che sia potuto succedere, ma, timida come sei, meglio se te ne vai, saresti solo d'intralcio al suo cammino, immagini che sia pure stanco perchè lavora molto.
Fai per andartene quando lui ti prende per il braccio e ti fa gesto - un minuto- con la mano, tu sorridi timidamente e aspetti.
Una volta che ha finito di parlare, ti invita a bere qualcosa con lui, tu accetti sebbene, tu debba portarti la tua valigia appresso: lui ti sorride e china un po' la testa verso un lato e subito dopo, insieme, vi dirigete in un bar della via.
Chi sia il ragazzo appena incontrato? Bhe non poteva essere che Tatsuya, il batterista della tua band preferita. I DIAURA.
*(il nome si pronuncia Diora, si, ci tengo alla pronuncia essendo una fan molto affezionata a loro xD )* .-

Tatsuya: Ah, che stupido, non ci siamo nemmeno presentati -sorride-
Tu: credo di averti riconosciuto ma non vorrei sembrare sgarbata o la solita ragazza fuori di testa
Tatsuya: e perchè dovresti esserlo? -ti guardai incuriosito-
Tu: bhe -ti sfiori i capelli con delicatezza- diciamo che sono la tipica fan da oltreoceano che ce l'ha messa tutta
per incontrare in ogni maniera la sua band preferita, quella che gli ha salvato la vita
Tatsuya: oh - continua a bere- bhe questo credo che se la band che piace a te lo sapesse, credo che ne
sarebbe contenta ma dimmi -"accidentalmente, ti sfiora la guancia con la mano" - qual'è il tuo nome?
Tu: - ti presenti dicendogli il tuo nome-
Tatsuya: carino, sei Europea? Comunque piacere, io sono Tatsuya
Tu: si lo so -gli sorridi timidamente-
Tatsuya: -ti guarda confuso- come fai a saperlo?
Tu: bhe perchè la mia band preferita sono i DIAURA e so che tu sei il batterista ma, non ti preoccupare
non sono una stalker o psicopatica o cose simili
Tatsuya: -visibilmente provato - ah, bhe non so che dire al rispetto di questo , comunque, parlando d'altro
____ (il tuo nome) è da poco che sei arrivata qui a Tokyo? -bevendo il suo frappè-
Tu: si, ho preso una navetta dall'aeroporto di Narita e sono arrivata qui in centro a Tokyo, mi sono persa e credo di aver scordato a casa mia i documenti per l'affitto - lo guardi incuriosita dai suoi lineamenti asiatici che ha-
Tatsuya: Se hai dei problemi puoi venire a stare da me -sorride- non ho alcun problema, spero solo che ti piacciano i giatti
perchè ne ho uno a casa e molto affettuoso 
Tu: io adoro i gatti, i miei non mi lascianoa averne uno putroppo -chini la testa un poco triste-
Tatsuya: ehi cos'è quella faccia triste -ti osserva-
Tu: n, niente, meglio se andiamo, pago io, se per te non è un problema
Tatsuya: non se ne parla, sei una ragazza e non mi sembra giusto che paghi tu.
Non ti preoccupare, pago io e poi, ho qualche yen da spendere almeno per questi 3 mesi
Tu: -sorpresa della sua risposta- oh... uhm, va bene

- Dopo che Tatsuya ha pagato ciò che avevate preso, lui ti aiuta con le valigie fino a casa sua,  osservi con immane stupore che lui abita nel quartiere più costoso della città, lui è davvero gentile come lo hai visto nei video e nelle interviste ma, pensi tra te e te che è meglio se ti comporti normale con lui, se lo merita dopotutto.
Tu lo rispetti e lo ammiri e non vuoi assolutamente che lui pensi in maniera sbagliata su di te perciò, ti siedi affianco a lui
dopo esserti messa qualcosa di più comoda e noti che, come lui ti aveva accennato prima, il suo tenero gatto tigrato che sta chiedendo attenzioni, lui si volta e lo vede, si mette un po' a ridere e si alza dal divano avvicinandosi a te e prendendolo in braccio

*( il suo nome rimane tuttora sconosciuto, non ha mai detto il nome del suo gatto sul suo Twitter T_T )*
Tatsuya: è il gatto di cui ti parlavo, chiede sempre attenzioni soprattutto con la gente nuova ___( il tuo nome)
Tu: si nota molto, wow, e questo che cos'è? - prendendo in mano il suo "giocattolo"-
Tatsuya: oh questo, bhe diciamo che è oggetto che normalmente noi batteristi usiamo per allenarci, sai, suonare la batteria non è affatto semplice soprattutto se devi comporre delle canzoni -si sposta i capelli dall'occhio destro- se vuoi, ti posso far sentire qualcosa, tanto questo non fa molto rumore perciò... NO PROBLEM
Tu: oh, ne sarei onorata, dittatore Tatsuya
Tatsuya: -ride- questo appellativo mi è nuovo ma è carino, si intona molto con il tema della band -si siede al tuo fianco ed inizia a suonare Gekkou, una delle canzoni uscite l'estate scorsa-
Tu: sbaglio o è Gekkou?
Tatsuya: sei preparata vedo -continua a suonare- ti faccio i miei complimenti
Tu: sono lusingata, dico davvero... -tu, senza rendertene conto, inizi a cantare la canzone, lui è stregato dalla tua voce mentre suona-

-Una volta terminato, lui ti fa i complimenti per la voce che avevi, tu timidamente gli rispondi che non è nulla di che anzi, che la tua voce non è un briciolo migliore di quella che ha Yo-ka, lui si sfiora le labbra e pensa, tu noti questo e glielo fai notare, lui si alza e va prendere un bicchiere d'acqua-
Tu: ho detto qualcosa che non andava? -triste-
Tatsuya: no tranquilla, stavo pensando che forse, riesco a trovare il modo di farti incontrare gli altri membri della Band
Tu: -spalanchi gli occhi incredula- cosa? 
Tatsuya: si perchè no e poi, mi basterà dire che sei una mia lomtana parente dall'Europa
Tu: ne sei sicuro, mi sembra rischioso
Tatsuya: non ti piace il rischio?
Tu: bhe... dipende, in questo caso non saprei
Tatsuya: - osserva l'orologio- non è molto tardi, forse li trovo ancora svegli almeno 1 su 3 sicuro -pensa-
Tu: in che senso 1 su 3 ?
Tatsuya: bhe a Yo-ka gli piace la vita notturna e capita che stia sveglio tutta la notte
Tu: oh davvero -sorpresa-
Tatsuya: Si, aspetta che lo chiamo, scommetto che è sveglio come credo -digita il numero di Yo-ka e lo chiama-

-Yo-ka a casa sua, sta componendo una canzone nuova, quando suona il suo cellulare, vede che è Tatsuya e risponde-
Yo-ka: Pronto?
Tatsuya: ehi, Yo-ka o dovrei chiamarti.... Signore della Notte
Yo-ka: spiritoso, dimmi tutto -bevendo un po' di Melon Soda-
*( è la sua bevanda preferita)
Tatsuya: senti, se per te non è un problema, domani allo studio porto una persona
sai se il Manager potrebbe causare problemi o meglio, sai se viene a vedere come sta andando il lavoro?
Yo-ka: che io sappia, in questa settimana è impegnato con i Grieva e il loro Tour poi non so...
hai detto che porti una persona? ooh, sono curioso di vedere chi sia -si sfiora le labbra-
Tatsuya: si la porto con me, non vorrei farla rimanere a casa mia da sola, poi ci rimarrebbe male
Yo-ka va bene, portala allora... ora vado a dormire, i miei occhi stasera non reggono
Tatsuya: -ride- si anchio vado tra un po' allora, ci vediamo domani
Yo-ka: si, a domani Tatsuya. Notte -spegne la chiamata-

Tu: - ti avvicini a lui- com'è andata? 
Tatsuya: tutto bene, domani puoi tranquillamente venire con me
Tu: -sorridi- wow, non so che dire anzi, non so come reagire
Tatsuya: normale -ti sfiora di nuovo la guancia-

-Dopo aver chiaccherato un po', facendo conoscenza dell'uno e dell'altro, lo informi che sei un pò stanca, lui ti dice che a quanto pare non sei abituata alla vita notturna; tu fai un cenno con il capo e poi, inizi davvero a crollare dal sonno e, difatti, ti addormenti sulle sue braccia, lui ti mette nel divano, ti copre con una coperta per poi, andare anche lui a dormire nella sua stanza...-

(CONTINUA....) Questa è la mia prima fanfict che creo, fatemi sapere se vi piace mi piacerebbe molto sapere che cosa ne pensate

 
   
 
Leggi le 0 recensioni
Segui la storia  |        |  Torna su
Cosa pensi della storia?
Per recensire esegui il login oppure registrati.
Capitoli:
   >>
Torna indietro / Vai alla categoria: Fanfic su artisti musicali > Trivium / Vai alla pagina dell'autore: FallInLoveWithYo_kaDIAURA