Storie originali > Commedia
Segui la storia  |       
Autore: Fede883    21/08/2017    2 recensioni
Annachiara, Nicole, Martina, Giorgia, Serena, Ginevra e Giulia sono un gruppo di ragazze bolognesi unite dalla passione dello sport. Annachiara è una giovane e promettente ginnasta, Nicole è una bellissima ragazza e anche lei è una ginnasta ed è follemente innamorata del suo ragazzo, Matteo. Martina è la migliore amica di Annachiara ballerina di danza moderna, Serena è una studentessa di medicina ninfomane ma anche lei promettente ginnasta, Giulia una ragazza perugina che studia infermieristica e Giorgia e Ginevra sono due talentuose ginnaste ma anche studentesse di scienze biologiche. Annachiara e le sue amiche dovranno affrontare diverse avventure che metteranno alla prova il loro rapporto d'amicizia, tra lezioni universitarie, allenamenti di ginnastica artistica, sere passate insieme le amiche infinite impareranno a conoscersi e a scoprire sempre di più qualcosa di nuovo di loro. Impareranno il vero valore dell'amicizia e che l'unione fa davvero la forza, Annachiara e le sue amiche inoltre capiranno anche come a volte sia difficile essere giovani, essere ginnaste con delle aspettative della propria allenatrice e su come si difficile anche essere figlie, fidanzate, sorelle e studentesse. Annachiara, Nicole, Martina, Giorgia, Serena, Ginevra e Giulia tra un esercizio alla trave e uno al corpo libero impareranno a volersi bene.
Genere: Commedia, Sentimentale, Sportivo | Stato: in corso
Tipo di coppia: Het
Note: Lemon, Raccolta | Avvertimenti: nessuno
Capitoli:
   >>
Per recensire esegui il login o registrati.
Dimensione del testo A A A
Bologna, Ore 08:00 di mattina. Annachiara, giovane studentessa di 21 anni dell'università di Bologna alla facoltà di scienze motorie, si alza dal letto ed appoggia i piedi nudi sul pavimento, si stiracchia ed esclama entusiasta: ” Buongiorno mondo, è arrivata un'altra bellissima giornata”. Annachiara si va a lavare i denti prima di uscire di casa, Annachiara cammina a piedi scalzi per i corridoi di casa e sua mamma la vede e sorridendo le dice:” Annachiara ma perché cammini sempre a piedi nudi? Mettiti le ciabatte per favore che non voglio che giri a piedi nudi per casa ma vedo che tu non riesci a recepire questo messaggio, almeno mettiti i calzini Annachiara!”. Annachiara sorride e risponde alla mamma ridendo:” Scusami mamma ma non riesco a non camminare a piedi nudi, davvero non ci riesco mamma e ti chiedo scusa per questo mio limite e che faccio praticamente sempre sport a piedi nudi e sono abituata a starci anche in casa ormai!”. La mamma di Annachiara sorride e risponde alla figlia:” Ho capito Annachiara ma qui non sei in palestra e non stai facendo ginnastica artistica, non ho voglia che giri a piedi nudi per casa e lo sai benissimo che non mi piace particolarmente questa cosa, quindi ti volevo chiedere se ti mettevi le ciabatte per girare in casa! Scusa se ti rompo ma voglio che ti metti le pantofole o al massimo i calzini come ti ho detto anche prima! Non voglio che cammini a piedi nudi per casa hai capito? Proprio non lo riesci a capire eh?”. Annachiara sorride e risponde alla madre con decisione:” Dai mamma tutte le mie amiche girano in casa a piedi nudi e perchè io non lo posso fare? Dai mamma non ti preoccupare che io cammino sempre a piedi scalzi per casa, ti voglio bene mamma!”. Annachiara bacia la madre sulle guance e la mamma risponde alla figlia:” Non è che perché lo fanno le tue amiche lo devi fare per forza anche tu Anny, quindi mettiti le ciabatte per favore, sono stanca di dirti la stessa cosa ogni mattina, hai 21 anni e dovresti capirlo da sola! Comunque è bello vederti entusiasta figlia mia, ti voglio tanto bene!”. Annachiara e sua mamma si abbracciano e la madre va in camera di Irene, la sorella di Annachiara che però è andata a scuola già da alcune ore e la sistema perché la figlia ha lasciato alcune cose in disordine e pensa:” Irene non sistema mai le sue cose alla mattina! Non lo fai e non ne riesco a capire il motivo, ho capito che ha l'autobus però potrebbe sistemare un po' le sue cose, sembra che in questa camera siano passate gli unni, mamma mia che casinista che è Irene certe volte! Che pazienza i figli......!”. La mamma sbuffa ma sorride anche sapendo che comunque i suoi figli le riempiono la giornata di gioia e di momenti indimenticabili. Annachiara va in bagno e si da lo smalto sulle unghie dei piedi, la ragazza prende lo smalto di colore rosso e inizia a darselo e Annachiara sorride soddisfatta tra se e se mentre si sta dando lo smalto sulle unghie e in quel momento arriva il fratellino di 7 anni di Annachiara, Ricky che bacia sulle guance Annachiara e la sorella maggiore dice al fratellino:” Buona giornata piccolo mio, fai il bravo a scuola Ricky, mi raccomando fai quello che ti dicono le maestre e non fare dispetti ai tuoi compagni e non litigare con loro se perdi quando giochi a calcio durante la ricreazione, buona giornata piccolo mio, ti voglio tanto bene!”. Ricky sorride e risponde alla sorella maggiore abbracciandola con molto affetto:” Non ti preoccupare sorellona non mi arrabbierò se perdo quando gioco a calcio, stai tranquilla sorellona che non mi arrabbierò e anche tu fai la brava all'università insieme alle tue amichette e fai un buon allenamento stasera a ginnastica artistica, ti voglio tanto bene sorellona! Ci vediamo stasera dada!”. Annachiara sorride e abbraccia Ricky e le da un bacio veloce sulle guance e Annachiara le dice sorridendo:” E fai un buon allenamento anche tu questa sera a karate e non fare troppo male agli altri bambini quando fai il kumite capito? Ti voglio tanto bene piccolo mio!”. Ricky sorride e simula una mossa di karate davanti alla sorella maggiore e Annachiara sorride al fratellino e lo saluta mentre la ragazza continua a darsi lo smalto rosso sulle unghie dei piedi e Annachiara sorride al pensiero di avere un fratellino speciale come Ricky. Annachiara è una bellissima ragazza bionda, con due occhi azzurri che assomigliano al mare, corporatura molto esile e magra, ma con un fisico davvero stupendo e, come spesso le dice suo padre, un fisico perfetto per diventare una modella. La ragazza porta spesso la coda di cavallo ed era alta circa un metro e settanta. La ragazza, oltre a essere una studentessa di scienze motorie, era anche una ginnasta molto brava e talentuosa e aveva acquistato una certa notorietà in regione dopo aver vinto i campionati regionali a 15 anni. Era considerata una giovane promessa della ginnastica artistica e praticava quello sport da quando aveva 6 anni; la sua coach pensava fosse una grande ginnasta che avrebbe anche potuto prendere il posto di Vanessa Ferrari, ma Annachiara rideva quando sentiva queste affermazioni perché sapeva benissimo che nessuno può sostituire una campionessa olimpica. La ragazza, oltre ai campionati regionali, aveva vinto svariate competizioni ed in camera sua aveva una bacheca piena di coppe e medaglie. Aveva partecipato anche ai campionati italiani classificandosi quinta e, nonostante non fosse arrivata sul podio, molti allenatori e dirigenti si erano complimentati con lei. Erano arrivate proposte anche da famosi coach che, secondo loro, l'avrebbero fatta diventare una grande ginnasta. Annachiara e' anche una allenatrice di ginnastica artistica e dava lezioni alle allieve adolescenti, inclusa sua sorella minore Irene, che però aveva iniziato ad allenarsi solo da un anno insieme alla sua migliore amica Chiara. Annachiara considerava Irene un'altra giovane promessa della ginnastica artistica e, nonostante avesse iniziato molto in ritardo con l'età, aveva vinto svariate gare e tornei tra cui le “Olimpiadi dei castelli” e i campionati regionali under 15 con notevole distacco sulle altre atlete. Irene era considerata dalla sorella maggiore una delle migliori ginnaste del suo corso, non perché fossero imparentate, ma perché Irene aveva fatto vedere in più occasioni di avere un talento innato per la ginnastica artistica.
Annachiara caratterialmente è una ragazza molto semplice, di quelle che si accontentano anche di andare a mangiare una pizza insieme alle amiche, è una ragazza che è felice con poco e quel poco lo considera tanto. Ama uscire a fare shopping insieme alle sue amiche, era una grandissima fan degli 883 e di Max Pezzali e poi ascoltava spesso anche i Placebo, Ligabue, Vasco Rossi, Giorgia, Elisa e anche Laura Pausini e, oltre alla ginnastica artistica, amava altri sport come la pallavolo, a cui spesso giocava con le amiche nonostante non fosse proprio un asso. E' inoltre tifosa del Bologna e della Fortitudo e lavora part-time al Disney Store perché ovviamente per pagarsi gli studi universitari serve un lavoro. Una grande parte nella sua vita ce l'ha anche la sua famiglia. Sua sorella Irene di 15 anni, che studia al Liceo Fermi di Bologna, sogna  di diventare criminologa; è una grande lettrice di romanzi soprattutto di George Martin e di Federico Moccia, i suoi preferiti sono “Scusa ma ti chiamo amore” e “Scusa ma ti voglio sposare”, entrambi con Alex Belli e Niki Cavalli protagonisti. E' una vera sognatrice, fan sfegatata di Michael Jackson, tanto che quando è da sola in casa si veste come Michael quando cantava “Billie Jean”, con il capello, la giacchetta nera perlata, le scarpe con la punta e infine il mitico guanto perlato che il cantante mostrava sempre nelle sue esibizioni e concerti in giro per il mondo. Irene si esibiva spesso sulle note di “Billie Jean” e occasionalmente anche di “Smooth criminal”, di “Thriller” e di “Beat it”e quando lo faceva, eseguiva tutti i passi, perfino il celeberrimo “moonwalk”. Anche Irene è tifosa del Bologna, ma per quanto riguarda il basket lei tiene per la Virtus e spesso è in disaccordo con la sorella maggiore al riguardo.

Irene è alta circa come Annachiara, è mora e anche lei ha un fisico davvero bello, un corpo slanciato da perfetta ginnasta, un seno piccolo e sopratutto dei bellissimi capelli neri. Irene ha  due bellissimi occhi marroni che sembrano usciti da un opera d'arte di Picasso o di Dalì. E' anche considerata come una delle ragazze più belle, affascinanti e provocanti del suo liceo e molti ragazzi si sono invaghiti di lei anche se Irene ha occhi solo per Thomas, un timido e impacciato ragazzo della classe accanto alla sua. La famiglia Lizzi è tutta pronta per cominciare la sua giornata: Annachiara va all'università, Irene è già andata a scuola da alcune ore, il padre di Annachiara va a lavorare in caserma e la madre di Annachiara accompagna Ricky alla scuola elementare per poi tornare a casa a sbrigare i lavori domestici. Nicole una cara amica di Annachiara non che sua ex compagna di Liceo e sua attuale compagna di facoltà universitaria è a casa del fidanzato Matteo e la ragazza continua a dormire mentre il suo ragazzo si è svegliato da alcuni minuti e il ragazzo osserva la ragazza che dorme nel suo letto. Nicole dorme beatamente come una bambina e Matteo era felice di avere una ragazza talmente bella che veniva considerata una delle più belle della sua facoltà universitaria non che di tutta l'università di Bologna. Nicole dopo alcuni minuti si sveglia dal sonno profondo e apre gli occhi molto lentamente e appena vede Matteo sorride al ragazzo dicendoli:” Ciao amore mio, come hai dormito? Spero che tu abbia dormito bene Matteo! Che bello vederti!”. Matteo sorride e dice alla ragazza sorridendo dolcemente:” Certo, ho dormito benissimo amore mio, ti amo! Ti va di fare l'amore? Io ne ho una voglia matta amore!”. Nicole si mette a ridere e risponde al ragazzo sorridendo:” Certo che mi va amore mio, però tra poco devo andare a lezione all'università amore quindi non vorrei che sia troppo frettolosa la cosa capisci? Non mi piacerebbe molto fare l'amore con te con la fretta però adesso siamo ancora in tempo fortunatamente quindi direi che possiamo farlo senza troppi problemi amore mio, ti amo!”. Nicole si alza dal letto e bacia Matteo sulla bocca e i due ragazzi si baciano con molta passione e Nicole sorridendo dice a Matteo ridendo:” Ti piace fare l'amore con me eh amore? Lo so che ti piace amore mio!”. Matteo sorride e risponde alla ragazza baciandola dolcemente sulle labbra:” Certo che mi piace fare l'amore con te amore! Che domande stupide mi fai? Ovviamente fare l'amore con te mi piace un casino Niky! Ti amo!”. Nicole sorride al ragazzo e i due giovani fidanzati si baciano ancora sulla bocca e Nicole si stiracchia tirandosi su la magliettina arancione che indossa fino all'ombelico, la ragazza fa mettere a sedere Matteo e dice al ragazzo con un tono di voce molto sensuale:” Adesso ti faccio vedere quello che so fare caro Matteo, ti amo un casino amore mio!”. Nicole sorride e si mette sulle gambe di Matteo togliendosi con decisione la magliettina arancione e Nicole rimane così in reggiseno e mutandine e niente di più addosso e Matteo sorride osservando la fidanzata mezza nuda sopra di lui. Nicole si toglie anche il reggiseno e lo butta per terra e il seno di Nicole si mostra a Matteo in tutta la sua bellezza e il ragazzo sorride alla ragazza e qui Nicole si sdraia sul letto e dice al ragazzo sorridendo:” Ti rimangono da togliere solo le mutandine azzurre adesso amore mio! Ti amo!”. Matteo sorride e accarezza la pancia della fidanzata, Matteo accarezza dolcemente il bellissimo addome della fidanzata ventunenne e Nicole sorride per il solletico provocato da quelle carezze così provocanti ma allo stesso tempo così delicate e molto sensuali. Matteo bacia la pancia di Nicole con estrema dolcezza e Nicole sorride ancora al fidanzato e la ragazza dice al fidanzato sorridendo:” Dai che aspetti? Toglimi le mutandine amore mio! Ho voglia di fare l'amore con te amore! Toglimi le mutandine!”. Matteo sorride a Nicole e avvicina le dita alle mutandine azzurre di Nicole e il ragazzo piano le sfila alla ragazza. Nicole aiuta Matteo a sfilare le mutandine sollevandosi di poco con il bacino e con i glutei e una volta che Nicole è rimasta completamente nuda anche Matteo si spoglia e si fa togliere dalla ragazza la canottiera e i boxer e prima di fare sesso con la fidanzata Matteo si mette il profilattico e Nicole una volta che il fidanzato è pronto si adagia sul bacino di Matteo con decisione e inizia a cavalcarlo e Matteo sorride iniziando a toccarle gli splendidi seni della ragazza che hanno i capezzoli completamente eretti e tutta la pancia della ventunenne fino ad arrivare all'ombelico, Nicole sorride insieme al fidanzato Matteo e lo cavalca con passione, amore e sensualità.

Martina, la migliore amica di Annachiara invece si era appena svegliata, la ragazza è reduce da una  leggera sbronza presa la sera precedente. Martina si alza dal letto speranzosa che la giornata che è appena arrivata possa procedere per il meglio in ogni sua sfumatura. Martina appoggia i piedi nudi sul pavimento gelato di casa sua e inizia a camminare dirigendosi verso il bagno, la ragazza si dirige verso il bagno un po' barcollando ma nonostante tutto riesce ad arrivare e pensa:” Cavolo che sbronza che hai preso Marty! Questa volta hai decisamente superato te stessa, hai preso una bella sbronza ragazza mia questa volta! Vedi di riprenderti che hai una giornata piena di cose da fare e devi essere concentrata!”. Martina sorride e si lava i denti e dopo essersi lavata i denti va in cucina dove c'è sua madre che la saluta e le dice:” Certo che tu devi sempre girare mezza nuda vero Martina? Non riesci a vestirti prima di farti vedere da me o da tuo padre eh? Non ci riesci proprio!”. Martina sbuffa e risponde alla mamma con un tono di voce polemico:” Mamma ho mal di testa per favore non iniziare a rompere con le solite frasi che mi dici ogni mattina che non ce ne bisogno, per favore non scocciarmi almeno per questa mattina e lo sai bene che il fatto che io cammini a piedi nudi e mezza nuda in casa non cambierà mai! Quindi rassegnati perchè è una guerra che perdi e che perderai in partenza mamma!”. La mamma di Martina sbuffa rumorosamente con decisione e risponde alla figlia:” Marty ma perchè mi parli in questo modo? Abbassa un po' la cresta ragazzina! Sono fatti tuoi poi se sbatti con le dita dei piedi contro lo spigolo di qualche mobile o se prendi l'influenza, ripeto sono fatti tuoi e ti arrangi tu dopo perchè io ti avverto sempre di evitare di girare a piedi nudi e mezza nuda per casa, poi tu fai come ti pare Martina, io non so più che in lingua dirtelo personalmente! Sei maggiorenne mi pare, vedi arrivarci da sola”. Martina sbuffa e poi fa un gesto come per dire:” Che due palle che fai venire mamma!”. Martina così si fa la coda di cavallo e poi fa colazione rimanendo mezza nuda e a piedi scalzi per casa. Martina mangia velocemente un cornetto della Bauli all'albicocca e sorride a sua mamma che la osserva e le dice:” Mamma tu non fai colazione? Guarda che è buonissimo il cornetto all'albicocca della Bauli? Che fai non fai colazione insieme a me?”. La mamma sorride e risponde alla figlia sorridendo:” Vorrei che tu ti vestissi prima Martina se non ti chiedo una cosa troppo difficile da fare! Se ti vesti faccio colazione insieme a te Martina!”. Martina sbuffa e risponde alla mamma:” Mamma come siamo pesanti questa mattina! Mamma mia sei più pesante di una mucca in braccio sai! Cerca di rilassarti e di non stressarmi su questa cosa, è caldo e sai benissimo che quando ho caldo io giro mezza nuda e scalza per casa, scusami mamma ma lo sai bene che io faccio così quando si avvicina il periodo estivo!”. La mamma di Martina sbuffa e risponde alla figlia:” Oh! Ma chi ti ha insegnato queste parole Martina? Si può sapere chi te le ha insegnate signorina? Posso saperlo oppure è un segreto? Non mi va che tu giri a piedi nudi per casa Martina e lo sai bene che questa cosa non mi va molto a genio! Dai vestiti che ora io devo andare a lavorare!”. Martina mangia il suo cornetto e dopo che l'ha mangiato torna in camera sua per cambiarsi per uscire di casa e recarsi alla sua facoltà universitaria ma prima di chiudere la porta della sua camera Martina dice con decisione alla madre:” Mamma e comunque è una guerra che non puoi vincere e anche tu sai benissimo che questa guerra contro di me almeno in questo frangente non la potrai mai vincere, quindi rassegnati mamma perchè almeno in estate io girerò sempre mezza nuda e a piedi scalzi per casa!”. La mamma sbuffa e risponde alla figlia:” Vestiti scostumata per favore! Ricordati Martina che come ti ho fatto ti disfo! E' chiaro? Vestiti!”. Martina sorride e fa una linguaccia alla mamma che si prepara per andare a lavorare mentre la figlia si chiude in camera sua per vestirsi per andare a lezione all'università.

Serena invece si sveglia dopo una notte di sesso molto sfrenato che ha passato insieme ad un suo amico, la ragazza si sveglia completamente nuda e si alza dal letto appoggiando i piedi nudi per terra e Serena cammina molto lentamente per non svegliare il suo amico che sta ancora dormendo e la ragazza raccoglie da terra le sue mutandine ma in quel preciso momento il suo amico si sveglia e dice a Serena:” Buongiorno Serena! Hai dormito bene? Ieri sera mamma mia che scopata che abbiamo fatto!”. Serena sorride imbarazzata al ragazzo e le dice:” Ciao! Hai dormito bene? Mi devo vestire che devo andare a lezione all'università e non posso fare tardi e quindi mi devo vestire e andare, scusami!”. Il ragazzo sorridendo osserva Serena e dice alla ragazza ridendo:” Peccato volevo farmi un altra scopata come quella di ieri sera Serena! Davvero ma se non hai tempo lo capisco non ti preoccupare, dopo tutto studi medicina e chirurgia ed è una facoltà universitaria molto impegnativa ed è giusto che tu dedichi anima e corpo allo studio Serena!”. Serena sorride e osserva l'orologio che è sopra al comodino vicino al letto e risponde al ragazzo ridendo molto intensamente:” Dai ho ancora un po' di tempo! Quindi direi di darci dentro come non mai se tu sei d'accordo e questa volta ce la dobbiamo proprio godere! Dai io ho ancora un po' di tempo!”. Il ragazzo sorride a Serena e la ragazza si mette a sedere sul letto a gambe incrociate e l’amico l'abbraccia da dietro e Serena sorridendo si fa la coda di cavallo nei capelli e il ragazzo sorridendo dice a Serena con affetto:” Te la faccio io la coda di cavallo Serena, ti aiuto io amica mia se non ti dispiace! E' un problema se te la faccio io la coda di cavallo Serena?”. Serena sorride e risponde al ragazzo sorridendo e dandoli dolcemente un bacio sulle guance:” Ma che dolce che sei! Davvero sei molto gentile e molto dolce sai! Me la faccio fare molto volentieri la coda di cavallo da te! Goditi il momento che non so se ti ricapiterà di nuovo di farmi la coda di cavallo quindi è giusto che tu ti goda questo momento!”. Il ragazzo fa la coda di cavallo a Serena e la ragazza sorride a così tanta dolcezza e dice al suo amico ridendo:” Sei davvero bravo sai a fare la coda alle ragazze e mi piace molto come me la stai facendo sai, davvero, sei molto molto bravo!”. Il ragazzo sorride e continua a fare la coda di cavallo a Serena. Dopo aver fatto la coda a Serena il ragazzo mette le sue mani sul suo piccolo seno e la ragazza sorride al ragazzo con entusiasmo e dice al suo amico:” Che fai? Mi tocchi le tette? Guarda toccale finché vuoi che io non mi lamento, mi piace quando un ragazzo mi tocca il seno insomma è una cosa che mi fa molto eccitare sai! Dai su continua a toccarmi il seno!”. Il ragazzo bacia Serena prima sulle guance e poi sulla bocca e il ragazzo continua a toccare il piccolo ma bellissimo seno di Serena e i due ragazzi fanno sesso molto passionalmente, Serena cavalca il ragazzo con molta intensità e il ragazzo sorride a Serena tenendole stretto il seno mentre lei ricambia a sua volta il sorriso e continuando a cavalcarlo con molto pathos, i due ragazzi fanno sesso con molta passione e Serena inaugura così la sua giornata e la ragazza ventunenne si sente molto soddisfatta per il rapporto sessuale che sta vivendo e così prima di andare all'università Serena e il suo amico vivono questo lungo e intenso rapporto sessuale.

Giorgia e Ginevra invece avevano dormito insieme e le due ragazze sono entrambe distese a letto, loro invece non avranno lezioni all'università e così decidono di rimanere a letto più del solito, Giorgia si alza dal letto e si stiracchia ma vede che Ginevra sta ancora dormendo e la ragazza le accarezza prima la testa e poi la pancia e la mano di Giorgia accarezza la pancia dell'amica appena sotto l'ombelico dell'amica ventunenne, Giorgia sorride continuando ad accarezzare la pancia di Ginevra e l'amica si sveglia con i capelli mori tutti disordinati e dice all'amica:” Si può sapere che fai Giorgia? Che stai facendo Gio? Perchè mi hai svegliato?”. Giorgia sorride e risponde all'amica ridendo:” Volevo solo accarezzare la tua splendida pancia Ginny! Non volevo svegliarti scusami tanto Ginny, davvero svegliarti era l'ultima cosa che volevo fare amica mia, ti chiedo scusa!”. Ginevra sbuffa e risponde all'amica cercando di sistemarsi come meglio può fare i capelli:” Almeno la prossima volta accarezzami la pancia con più delicatezza così non mi sveglio Giorgia! Lasciami dormire ancora un po' Giorgia per favore! Oggi non devo andare a lezione e vorrei dormire un po' di più se non ti dispiace!”. Giorgia sorride e bacia Ginevra sulle guance e la ragazza si alza dal letto e Giorgia indossa un reggiseno azzurro e le mutandine della ragazza sono sempre di colore azzurro e Giorgia cammina a piedi nudi per casa sua e la ragazza cerca di mettere in risalto le unghie dei piedi colorate con lo smalto rosso mentre Ginevra continua a dormire beatamente lasciando fuori dalle lenzuola solo i piedi scalzi che anche essi erano dipinti con le unghie dei piedi di colore rosso. Quando Ginevra si alza abbraccia Giorgia che è ancora mezza nuda e Ginevra indossa un reggiseno di colore arancione mentre le sue mutandine sono gialle e arancioni e le due amiche camminano entrambe mezze nude e scalze per la casa dirigendosi in cucina per andare a fare colazione insieme e iniziare così questa lunga e nuova giornata. Irene, la sorella minore di Annachiara era già a scuola da diversi minuti ed era nei corridoi dell'istituto insieme alla sua migliore amica, Chiara non che sorella maggiore di Nicole e le due amiche stanno parlando del più e del meno e Chiara dice a Irene sorridendo:” Ieri hai fatto un bellissimo allenamento a ginnastica artistica sai! Mi sei piaciuta molto, finalmente inizi a migliorare amica mia, davvero sei stata bravissima ieri sera!”. Irene sorride e risponde a Chiara con un sorriso compiaciuto ma allo stesso tempo anche un pò scocciato:” Perchè le altre volte per caso non ero stata brava abbastanza? Ieri sera comunque l'allenamento è andato molto molto bene e mi sono anche divertita un sacco, sono felice di aver fatto un bell'allenamento!”. Chiara sorride e risponde a Irene abbracciandola:” Si ieri sera sei stata bravissima Irene soprattutto alla trave d'equilibrio! Mi sei piaciuta davvero un sacco e spero che tu possa farne tanti altri di allenamenti del genere, credimi sono sicura che migliorerai sempre di più amica mia! Davvero ne sono sicura Irene!”. Irene sorride e risponde a Chiara abbracciandola:” Si lo spero anche io Chiara, anche tu sei stata molto brava all'allenamento di ieri sera comunque, mi sei piaciuta un sacco e anche il tuo esercizio alla trave mi è piaciuto molto, spero che anche tu possa migliorare sempre di più! Ti voglio davvero un gran bene amica mia!”. Chiara sorride e abbraccia Irene molto intensamente e poi essendo state richiamate dalle bidelle Irene e Chiara tornano in classe per seguire le lezioni della giornata scolastica.
Arrivata alla sua facoltà universitaria Annachiara saluta le sue amiche del cuore, Martina e Nicole. Martina è una sua grande amica fin dall'infanzia, poiché le due ragazze avevano fatto insieme le scuole elementari, le medie, il liceo e poi l'università. Martina e Annachiara sono due vere amiche, quelle amiche inseparabili che non mettono mai in discussione il loro rapporto. Martina conosce benissimo Annachiara e molte volte è l'unica persona che l'aiuta davvero quando ci sono dei problemi di qualsiasi natura.

Martina è figlia unica di una famiglia di modeste condizioni economiche: sua madre lavora in un negozio di abbigliamento, mentre il padre gestisce un'impresa edile che, nonostante la crisi economica, funziona bene e senza troppi problemi. Martina è figlia unica e invidia Annachiara per il fatto che lei ha una sorellina minore adolescente ed un fratellino di 6 anni, perché spesso si sente malinconica quando è sola in casa. E' nata a Roma ma fin da piccola ha vissuto a Bologna. Ogni tanto torna nella città natale per far visita ai parenti ma la sua casa è Bologna e lei lo ribadisce sempre a tutti.
Anche sua mamma è originaria di Roma, mentre suo padre viene da Vicenza...insomma una famiglia che di bolognese non ha proprio nulla o quasi! Martina però si era appassionata alla vita nella città emiliana, amava Bologna e non l'avrebbe mai lasciata per nessun motivo.

Martina è una bellissima ragazza, anche lei ha 21 anni, ed è mora; i suoi capelli neri sono molto belli, ma spesso se li lega con la coda di cavallo e raramente si mostra con i capelli sciolti. La ragazza ha un bellissimo fisico, pancia perfettamente piatta, di altezza normale e due occhi neri bellissimi che fanno rimanere di sasso qualsiasi ragazzo. Martina indossa ai polsi dei braccialetti colorati che definisce come i suoi portafortuna.
Ha tre grandi passioni: la musica, la danza e la fotografia. Ad ogni evento a cui la ragazza partecipi, porta con se la sua macchina fotografica Nikon, scattando un gran numero di foto e postandole poi su facebook, con tag alle amiche allegati.
Martina è inoltre una fan sfegatata di Ligabue e di Vasco Rossi e dei film di Leonardo Di Caprio, ama la letteratura rosa, gialla e horror. Uno dei suoi hobby preferiti è andare ai concerti e ad ogni concerto si porta sempre a casa le fascette che vendono fuori dai palazzetti dello
sport e dagli stadi. La ragazza le colleziona insieme alle vecchie sorprese dell'ovino Kinder.
Un'altra grande amica di Annachiara è Nicole. Anche lei ventunenne e anche lei, come le due amiche, studentessa di scienze motorie all'Università di Bologna.
Nicole era considerata una delle ragazze più belle dell'intero ateneo: alta più o meno come Martina, mora, un fisico slanciato e perfetto, Nicole di tanto in tanto lavorava come modella e faceva servizi fotografici ( anche se sempre di basso rilievo).
La ragazza ha due occhi neri stupendi, un viso da far invidia anche a Miss Mondo e come Annachiara pratica con grande profitto ginnastica artistica. Nicole è subentrata dopo nella vita di Annachiara rispetto a Martina e le due ragazze si sono conosciute al liceo, poiché Nicole aveva iniziato a praticare ginnastica artistica molto più tardi rispetto all'amica, ovvero alla tarda età di 15 anni proprio come Irene.
Nicole è una ragazza spensierata, simpatica, intelligente, spiritosa e anche molto disponibile ad aiutare gli altri, e come ogni bella ragazza che si rispetti, aveva un sacco di ragazzi che le facevano la corte. Lei, però, era già felicemente fidanzata con Matteo, un ragazzo che ha conosciuto durante un concerto di Ligabue allo stadio. I due vivono una lunga e appassionante storia d'amore da ormai due anni anche se prima del fidanzamento ufficiale c'è stato un lungo periodo di conoscenza, corteggiamento ed amicizia. I due ragazzi si sono fidanzati ufficialmente durante un weekend a Riccione.
Nicole ama le notti a ballare in discoteca con le amiche, le serate passate a far l'amore con Matteo e ama andare al mare a Riccione, dove ha una casa che usa per le vacanze estive, ma non solo.
Anche Nicole ha una famiglia di modeste condizioni economiche: sua madre Marisa fa la hostess e spesso è in giro per il mondo, un giorno a Tokyo, un altro a Parigi, un altro al Cairo ed un altro ancora a Nairobi.

Suo padre, invece, si chiama Giacomo, lavora come tecnico informatico ed è originario di Treviso. Infine, ha una sorella minore adolescente di nome Chiara che guarda caso è la migliore amica di Irene. Anche lei è una ginnasta e frequenta lo stesso corso di ginnastica artistica di Irene, infatti le due ragazzine sono coetanee.
C'era una cosa che la rendeva però diversa da Irene, ovvero non è nata a Bologna, bensì a Torino. La ragazzina era nata durante una vacanza della famiglia nel capoluogo piemontese, perché a sua madre si erano rotte le acque mentre passeggiava per le vie del centro della città insieme al marito Giacomo e a Nicole che all'epoca era molto piccola. Chiara, nonostante abitasse a Bologna da una vita, si sentiva molto di più torinese che bolognese; diceva sempre che la sua città natale è Torino e come tale sentiva che la sua vera casa fosse là.

 Nicole, come anche Chiara, amava molto la musica e in particolare Ligabue
Con il cantante di Correggio la ragazza aveva un rapporto molto speciale: le sue canzoni preferite erano “Piccola stella senza cielo”, “Certe notti”, “Urlando contro il cielo” e “I ragazzi sono in giro”.
Sua sorella aveva conosciuto Matteo proprio ad un concerto di Ligabue allo stadio Renato Dall'Ara di Bologna e da quel concerto i due ragazzi non si erano mai più lasciati.
Nello stesso istante in cui Annachiara è uscita di casa per andare a lezione alla sua facoltà universitaria anche il suo professore si stava per preparando per uscire di casa e andare a fare la sua lezione come fa ogni mattina. Il Professore si chiama Luciano Rizzelli e insegnava alla facoltà di Scienze Motorie all'Università di Bologna ed era molto apprezzato dai suoi studenti specialmente da Annachiara che lo considerava uno dei suoi migliori professori. Il Professor Rizzelli  cercava sempre di far interagire i suoi studenti alle sue lezioni e Annachiara a ogni lezione rimaneva estasiata e non si annoiava mai a differenza invece di Martina e Nicole dove il Professore aveva avuto meno presa didattica rispetto ad Annachiara e specialmente Nicole non gli stava molto simpatico perchè una volta l'aveva fatta bocciare a un esame e questa bocciatura Nicole non l'ha mai digerita mentre Martina era neutrale nei confronti del professore e lo considerava comunque un docente universitario molto valido ma senza troppi entusiasmi nel seguire le sue lezioni. Il professore è pronto per uscire e beve velocemente il caffè ma facendo le scale si inciampa sullo scalino e cade rovinosamente lungo le scale sbattendo violentemente le gambe e il polso. Nonostante il forte dolore il Professore riesce a chiamare i soccorsi che si dirigono a casa sua molto tempestivamente e quando arriva il 118 il professore viene aiutato dai paramedici a mettersi sulla lettiga e viene caricato in ambulanza per essere trasportato velocemente all'Ospedale Maggiore. Quando arriva alla facoltà di Scienze Motorie Annachiara saluta le sue amiche e poi entrano insieme in facoltà ed una alla volta, entrate nell'aula magna, si mettono a sedere vicine aspettando impazienti l'inizio della lezione universitaria. Dopo più di 30 minuti, però, gli studenti capiscono che qualcosa non va, perché il professore del corso di solito è sempre molto puntuale.
Annachiara guarda l'orologio del suo Iphone e poi dice a Martina:”Che strano Marty di solito il prof arriva sempre puntuale, come mai stamattina è in ritardo?”.
Martina sorride e risponde all'amica:”E io che ne so Anny, non sono mica un'indovina. Per chi mi hai preso? Per Vanna Marchi? Forse avrà incontrato del traffico, non lo so”.
Annachiara rimane dubbiosa e ribatte:”Lo so che non sei un indovina Marty, lo so stai tranquilla, sono solo curiosa di sapere che cosa è successo al professore, perché di solito lui è sempre molto puntuale”. Nicole sorride e risponde ad Annachiara:”Forse ha ragione Marty. Forse ha trovato traffico per strada oppure è successo un imprevisto. Non lo possiamo sapere Anny, dobbiamo solamente aspettare, sicuramente ci diranno perché il prof è in ritardo”. Ad un certo punto entra una signora di circa mezza età, la segretaria dell'ufficio della facoltà di scienze motorie, e annuncia:”Il professore oggi non ci sarà perché purtroppo ha avuto un incidente ed è in ospedale. Comunque non è niente di grave, purtroppo è caduto in casa e si è rotto il polso. Sta bene non vi preoccupate!”. Gli studenti rimangono molto colpiti dalla notizia e Nicole esclama:”Ma come ha fatto a rompersi il polso in casa? Non ho parole!”. Annachiara sorride e Martina dice a Nicole:”Evidentemente gli è successo qualcosa, non credi Niky? Magari è caduto per le scale...non posso saperlo, perché non ero presente per vederlo con i miei occhi”. Nicole chiude i libri e chiede alla segretaria in modo sarcastico:”Noi studenti possiamo andare a casa? O dobbiamo aspettare il supplente?”. Nell'aula magna parte una risata generale e la segretaria sorridendo risponde:”Voi potete andare a casa, tranquilli, vi faremo sapere sui tempi di guarigione del professore e se arriverà qualche sostituto, ma la vedo molto dura. Comunque voi siete liberi!”. Nicole, soddisfatta, rimette i libri nello zaino a tracolla e poi dice alle due amiche:”Beh! Voi che fate? Rimanete qui? Andiamo su!”. Annachiara e Martina si guardano e si sorridono come per dire:”Abbiamo un amica fuori di testa!” Nicole, Annachiara e Martina escono dalla facoltà, ma prima di andare Annachiara chiede delle informazioni alla segretaria su dove sia ricoverato il professore e la donna scrive un foglietto alla giovane studentessa e poi glielo consegna.
Una volta che la ragazza ha il foglietto in mano esce e raggiunge le amiche e Nicole le dice:”Come mai non uscivi Anny? Lo sai che non mi piace quando mi fai ripetere le cose!”Annachiara sorride e poi sospira, rispondendo all'amica:”Con te Niky ci vuole una pazienza infinita... adesso andiamo a trovare il professore ragazze! La segretaria mi ha scritto su questo foglietto che è stato ricoverato al Maggiore e noi adesso ci andiamo!”. Nicole rimane sorpresa dalla proposta dell'amica e le risponde:” Vuoi andare a trovare un professore universitario? Sei proprio sicura? Insomma mi sembra una cosa molto strana...”. Annachiara sbuffa nuovamente e replica a Nicole:” Sei pesante Niky sai? Che cosa vuol dire “andiamo a trovare un professore universitario”? Prima di tutto andiamo a trovare una persona che conosciamo e mi sembra giusto farlo, poi vedi tu Niky, secondo me ci faresti sicuramente una bella figura”. Martina sorride e poi interviene in difesa di Annachiara:”Sì anche secondo me Niky sarebbe meglio andarlo a trovare, almeno per una questione di rispetto e, come ha detto Annachiara, non è solo un professore universitario, prima di tutto è una persona che conosciamo e come tale nel momento del bisogno dobbiamo stargli vicino. Io suggerisco anche di prendere un mazzo di fiori e dei cioccolatini per il prof, sapete che lui ama il cioccolato e sicuramente apprezzerà il nostro gesto”. Nicole risponde a Martina e Annachiara:”A lui piace metterti in situazioni che hanno lo stesso colore del cioccolato Marty, io non capisco perché devi sempre difendere Annachiara! Si vede proprio che voi due siete migliori amiche, se lei si butta nel pozzo scommetto che tu la segui a ruota, vero?”.Martina scuote la testa e risponde: ”Smettila di fare la bambina Niky, lo sai benissimo che quando penso una cosa la dico sempre in faccia ad Annachiara e non è vero che l'appoggio sempre, ma questa volta concordo pienamente con lei e dovresti farlo anche tu!”. Nicole, per tutta risposta, sbuffa:”Ok, andiamo a trovare il prof, conosco un posto dove vendono dei cioccolatini buonissimi”. Annachiara e le sue amiche si incamminano verso il negozio di cioccolatini e qui fanno cassa comune e acquistano una confezione di Ferrero Rocher e dopo essere uscite dal negozio si recano da un fioraio e anche qui fanno cassa comune e comprano un mazzo di girasoli. Una volta uscite dal negozio, le tre ragazze si recano all'ospedale maggiore prendendo l'autobus 13.
Raggiunta la meta prestabilita, Annachiara, Nicole e Martina cercano il reparto in cui è stato ricoverato il professore e Nicole dice a Annachiara:” Sei sicura che sia medicina riabilitativa il reparto? Mi sembra parecchio esagerato”.Annachiara sorride e risponde a Nicole in modo molto convinto:” La segretaria mi ha scritto così sul foglietto, quindi sarà sicuramente medicina riabilitativa, dai andiamo”.
Martina, Nicole e Annachiara si recano nel reparto di medicina riabilitativa e dopo alcuni minuti di ricerca riescono a trovare la stanza giusta. Quando Annachiara riconosce il professore esclama con entusiasmo:” Eccola prof! L'aspettavamo prima a lezione. Dai si deve riprendere subito così può tornare a stressarci con i suoi esami e suoi libri infiniti. Sono molto felice che lei stia bene e per farla sorridere in questo brutto giorno, le abbiamo preso una confezione di Ferrero Rocher ed un mazzo di girasoli, perché sappiamo quanto lei ami i cioccolatini ed i girasoli perché le ricordano i paesaggi olandesi. E' stato un grande piacere per me, Nicole e Martina”. Il professore dall'emozione si mette a piangere e poi abbracciando Annachiara risponde :”Dio ti benedica Annachiara Lizzi! Davvero, Dio ti benedica! Siete state gentilissime ragazze, ma perché l'avete fatto? Insomma non dovevate disturbarvi per me e non dovevate nemmeno venire qui, davvero grazie mille, poi vi ridò i soldi”.
Annachiara sorride e ribatte: ” Nessun disturbo prof! Sa l'abbiamo fatto con il cuore e non ci deve ridare un bel niente. Questo è un nostro regalo e mi sembrava giusto regalarle un sorriso in questa brutta giornata, mi dispiace che si sia rotto il polso, dico sul serio e non solo perché lei è un mio professore universitario. Comunque non si preoccupi e ringrazi anche Nicole e Martina che hanno contribuito a comprare i cioccolatini ed il mazzo di girasoli”. Il professore sorride e poi Nicole e Martina lo vanno ad abbracciare e lui dice a Nicole:”Marchetti lei mi fa sempre impazzire, ma questa volta è stata davvero unica, grazie mille ragazze, siete tre principesse in tutti i sensi”. Annachiara, Nicole e Martina diventano rosse in faccia dall'emozione e anche un po' dall'imbarazzo e Annachiara risponde al professore:” Non siamo tre principesse, siamo sue studentesse universitarie ed è un onore molto più grande che essere delle principesse, davvero grazie mille per il bellissimo complimento che ci ha fatto”. Il professore sorride e poi risponde alla ragazza:” Per me è un onore avere tre studentesse come voi nella mia facoltà, siete davvero stupende e speciali, ricordatevelo sempre ragazze perché una volta uscite dall'università dovrete affrontare tantissime sfide e superare molteplici ostacoli ed è per questo che io sono così severo con voi, perché voglio farvi capire e toccare con mano come sarà la vita dopo l'università. Voi siete ancora in paradiso perchè l'inferno lo conoscerete solo tra qualche anno, ma finché siete in paradiso, godetevelo”. Annachiara, Nicole e Martina sorridono e Martina dice al professore:”Ha pienamente ragione prof, davvero ha pienamente ragione, e credo che l'università debba servire proprio a questo oltre agli esami e alle materie da studiare. L'università ti prepara per quello che sarà il futuro, la tua vita e anche per quello che è il tuo presente, anche io la ringrazio per il suo bellissimo complimento prof, davvero grazie mille, le vogliamo molto bene”.
Il professore sorride e risponde alle tre ragazze:”Ricordatevi che come sono severo io lo sarà anche la vita, anzi la vita lo sarà ancora di più rispetto a me, dovete sempre farvi forza ragazze e stare sempre unite visto che voi tre siete molto amiche e non dovete rompere la vostra amicizia per nessun motivo al mondo, per niente al mondo, mi sono spiegato! Questo sarà l'esame più difficile per voi, affrontare gli ostacoli che la vita vi porrà davanti”. Nicole sorride e poi prendendo un Ferrero Rocher dalla scatola risponde al professore:”Anche io la ringrazio per i complimenti che ci ha fatto e che mi ha fatto che penso anche di non meritarmi, sicuramente noi riusciremo a trovare la nostra strada e a trovare i lati positivi della vita insieme anche a quelli negativi, ma per adesso mangiamoci i cioccolatini”. Annachiara e Martina si mettono a ridere insieme al professore e poi Nicole scarta il cioccolatino e lo mangia ed il professore fa lo stesso, esclamando:” Molto buono, i Ferrero Rocher sono inimitabili, avete fatto un ottima scelta ragazze, bravissime!”. Annachiara, Martina e Nicole sorridono e poi Nicole domanda:” Questo ci ha fatto aumentare i punti per l'esame o siamo ancora indietro?”. Il professore mangiando un secondo cioccolatino risponde alla ragazza:” Direi che siete ancora indietro, ma con i cioccolatini ci avete proprio preso, brave ragazze, davvero complimenti”. Martina sorride e chiede al professore:” E i fiori le piacciono? Questi sono girasoli come quelli che ci sono in Olanda, so che a lei piacciono i paesaggi olandesi”. Il professore si mette a ridere e poi risponde:”Sì mi piacciono, ma in Olanda ci sono i tulipani e non i girasoli almeno da quello che so; i fiori che intendevo io sono i tulipani, però questi girasoli sono veramente bellissimi e apprezzo molto il vostro gesto, davvero con tutto il mio cuore. Siete tre ragazze uniche, non cambiate mai e restate sempre voi stesse, sempre”. Annachiara, Martina e Nicole si sorridono ed escono dall'Ospedale Maggiore.

Una volta uscite dall'ospedale Nicole dice ad Annachiara e a Martina:” Bene ora che si fa ragazze? Possiamo andare a fare un giro in centro che ne dite? In fondo abbiamo la mattina libera e ci possiamo divertire voi che ne dite?”. Annachiara sbuffa e risponde a Nicole un po' contrariata:” Niky ma perchè dobbiamo andare in centro? Non possiamo fare un giro qui vicino visto che siamo vicine a casa mia? Se volete possiamo andare da me a parlare un po'! Ne avete voglia ragazze?”. Nicole sbuffa e risponde ad Annachiara incrociando lo sguardo:” Se lo sapevo prima me ne andavo subito a casa Annachiara! Comunque a me va bene Anny anzi se possiamo restare a pranzo mi farebbe ancora più piacere! Magari ci prendiamo una pizza da asporto se vi va! Che ne dite vi va la pizza a pranzo?”. Martina e Annachiara si guardano in faccia e poi si mettono a ridere e Martina sorridendo risponde a Nicole:” Certo che se tu non pensi al sesso o allo shopping pensi al mangiare vero Niky? Mamma mia certo che non cambierai mai Niky! Comunque secondo me è un'ottima idea ragazze! Io ci sto!”. Annachiara sorride e così dice alle due amiche con grande entusiasmo:” Bene direi che allora possiamo dirigerci verso casa mia! Tanto possiamo anche andare a piedi perchè vivo vicino allo stadio, allora andiamo ragazze?”. Martina e Nicole si guardano in faccia e sorridono e le tre amiche iniziano a camminare verso casa di Annachiara. Dopo una breve passeggiata Annachiara, Martina e Nicole arrivano alla destinazione prescelta e così quando arrivano sotto il portone Annachiara suona il campanello e Nicole le dice:” Ma non hai le chiavi di casa Anny? Perchè suoni il campanello?”. Annachiara sorride e risponde all'amica:” Beh! Non so se in casa c'è qualcuno o meno quindi ho suonato per sicurezza, se non c'è nessuno ovviamente uso le mie chiavi di casa!”. Nicole fa una smorfia e poi annuisce sorridendo e la mamma di Annachiara risponde al citofono dicendo:” Chi è?”. Annachiara sorridendo risponde al citofono:” Mamma sono io, sono insieme a Marty e a Niky, ci apri per favore?”. La mamma di Annachiara apre la porta alla figlia che entra insieme alle due amiche del cuore. Le tre ragazze fanno le scale e arrivano in casa dopo alcuni minuti e Annachiara dice alla mamma:” Scusa mamma ma all'Università ci hanno mandato a casa perchè il professore si è fatto male! E' caduto dalle scale o qualcosa del genere, lo siamo andate anche a trovare all'Ospedale Maggiore! Ci sono con me anche Martina e Nicole e si fermano anche a pranzo sperando che non sia un problema! Direi che io vado in camera insieme alle mie amiche! Io, Marty e Niky prendiamo una pizza da asporto e poi dopo dobbiamo andare al centro giovanile universitario, ci vediamo dopo a tavola mamma, ti voglio bene!”. La mamma sorride e abbraccia Annachiara che insieme alle amiche va in camera da letto e una volta arrivate qui Annachiara sorridendo dice a Martina e a Nicole:” Ragazze vi chiedo se vi potete togliere le scarpe perchè in camera mia mia mamma vuole che non ci si stia con le scarpe! Dopo se si arrabbia ci devo discutere io e non ne ho voglia oggi! Se vi riuscite a togliere le scarpe mi fareste un grosso favore!”. Nicole e Martina si tolgono le scarpe e lo stesso fa Annachiara e le tre amiche si mettono sul letto e Annachiara dice a Nicole guardando i suoi calzini:” Niky che bei calzini gialli che hai! Sono davvero belli e simpatici, dove gli hai presi?”. Nicole sorride e risponde ad Annachiara sorridendo:” Non mi ricordo dove gli ho presi Anny ma hai ragione questi calzini sono davvero belli e mi sono piaciuti subito quando gli ho visti e poi sono di colore giallo che è uno dei miei colori preferiti! Mi piacciono molto Anny! Se ne trovo un paio te gli compro senza problemi!”. Annachiara sorride e abbraccia Nicole e Martina dice ad Annachiara ridendo:” Ragazze penso che comunque dobbiamo dare un nome al nostro gruppo, non credete? Che ne so un nome che ci identifichi tutte e che in qualche modo sia attiguo alle nostre emozioni e caratteri! Io suggerisco amiche infinite vi piace? E' un nome semplice, immediato e che si ricorda immediatamente e poi è anche molto giovanile! Che ne pensate?”. Annachiara sorride e pensa:” Amiche infinite.... Vediamo amiche infinite... Non è poi così male! Brava Marty!”. Annachiara sorride e risponde a Martina accarezzandole dolcemente il viso:” Mi piace molto amiche infinite Marty ma anche le altre ragazze dovranno essere d'accordo non trovi? A me piace molto amiche infinite e devo dire che il mio favore c'è l'hai pienamente amica mia! Non so che ne pensa Niky ma a me piace un casino!”. Nicole sorride e risponde all'amica ridendo:” Amiche infinite devo dire che è un nome molto bello e anche molto diretto che ti rimane subito in testa! Penso che non ci sia cosa migliore delle cose che sono subito immediate e che ti rimangono nella mente e credo sia  anche per questo che le canzoni spagnole come “La Macarena” o “La Bomba” siano entrate nell'immaginario collettivo, perchè avevano nomi semplici e intuitivi e anche musicalmente erano molto ritmate, allegre e orecchiabili e questo ha creato un connubio perfetto per fare in modo che quelle canzoni restaserro nella mente delle persone, a me piace molto amiche infinite come nome!”. Martina sorride e risponde a Nicole ridendo:” Si concordo con te Niky! Come nome è semplice e arriva subito e ti rimane in mente quindi penso che sia un nome vincente! Spero che le altre ragazze siano d'accordo con noi!”. Annachiara sorride e risponde a Martina sorridendo:” Speriamo bene Marty! Dai sono sicura che alle altre piacerà amiche infinite come nome! Ne sono convinta ragazze! Vedrete che alle altre ragazze il nostro nome piacerà e amiche infinite diverrà il nome che simboleggia la nostra grande e immensa amicizia!”. Martina e Nicole si sorridono e le tre amiche si abbracciano molto intensamente.

Dopo aver pranzato mangiando una pizza da asporto, le tre ragazze escono di casa e si dirigono al centro giovanile universitario che era stato costruito grazie al contributo economico degli studenti. Annachiara e Nicole si devono allenare alla trave d'equilibrio mentre Martina doveva allenarsi per le sue coreografie di danza moderna.
Annachiara quando esce dallo spogliatoio femminile del centro giovanile universitario con addosso uno splendido body rosa e si sposta nei corridoi con addosso le sue ciabatte infradito nere perchè è a piedi nudi e la giovane ginnasta va sul tappeto del corpo libero in attesa di Nicole e mentre aspetta l'amica Annachiara vede che ad allenarsi ci sono anche Giulia, Serena, Ginevra e Giorgia altre grandi amiche di Annachiara. Giulia si avvicina ad Annachiara dicendoli:” Ciao Anny anche tu ti alleni stamattina? Io non ho lezione questa mattina e quindi ho deciso di approfittarne per allenarmi un po' al corpo libero, tu che ci fai qui? Pensavo che avessi lezione questa mattina!”. Annachiara sorride e risponde a Giulia sorridendo:” Si Giuly ma il mio prof si è fatto male perchè è caduto dalle scale e si è rotto il polso ed è finito in ospedale purtroppo! Sta bene fortunatamente e non è nulla di grave ma avrà alcuni giorni di convalescenza se non ho capito male, ma esattamente non so quanti giorni di prognosi siano ma comunque sta bene per fortuna, comunque fai bene ad allenarti al corpo libero Giuly perchè l'altro giorno ad allenamento eri un po' carente in certe cose quando hai fatto l'esercizio al corpo libero, non hai fatto un esercizio orrendo sia chiaro ma c'erano alcune lacune ed è innegabile questa cosa e poi te l'ha detto anche la coach che c'erano delle cose che non andavano bene se non ricordo male quindi come vedi la mia critica è più che fondata Giuly ma fidati di me e dalle critiche che si migliora e si diventa delle grandi ginnaste!. Giulia sorride e risponde a Annachiara sorridendo e tenendosi le mani sui fianchi:” Si hai completamente ragione Anny! Dalle critiche si impara sempre qualcosa di buono per migliorarsi sia come persone e sia come ginnaste, ti ringrazio per avermi ricordato che mi devo esercitare sul corpo libero, davvero ti ringrazio un casino amica mia perchè così so che cosa devo migliorare e il corpo libero è una di queste cose, ti ringrazio davvero tantissimo Anny!”. Giulia da un bacio veloce ad Annachiara e la ragazza guarda l'amica allontanarsi. Giulia era al primo anno di università e frequentava il corso di Scienze Infermieristiche con un grande profitto e per studiare alla prestigiosa Alma Mater Studiorum aveva lasciato Perugia, la sua città natale e per Giulia lasciare la terra e la città dov'è nata e cresciuta è stato molto doloroso come ogni distacco ma è stato essenziale per farle vivere un esperienza di vita e di studio lontano da casa e per fare in modo di raggiungere il suo sogno studiando in una delle più prestigiose e antiche università italiane, europee e del mondo. Arriva finalmente Nicole sorridendo ad Annachiara e le due amiche appena si ritrovano sull'enorme tappeto blu del corpo libero si sorridono e si abbracciano e Nicole nota tra la gente del centro giovanile universitario il fidanzato Matteo e la ragazza corre ad abbracciarlo e Annachiara esclama all'amica che però ha già iniziato la sua corsa verso il fidanzato:” Niky sei a piedi nudi! Torna indietro e mettiti le ciabatte che sei scalza! Sei a piedi nudi Niky e lo sai che ti beccano girare a piedi nudi qui si incavolano di brutto!”. Nicole però non sente le lamentele di Annachiara e corre ad abbracciare Matteo, il suo fidanzato. I due giovani fidanzati si abbracciano e si baciano e Nicole dice al ragazzo sorridendo:” Amore non sapevo di trovarti qui! Che bella sorpresa che mi hai fatto!”. Matteo sorride e accarezza il viso di Nicole, la ragazza si lascia accarezzare le guance dal fidanzato diventando rossa sia per l’emozione e sia per l’imbarazzo e Serena guardandoli esclama in modo seccato:” Siete proprio come Romeo e Giulietta voi due! Trovatevi un hotel che è meglio!”.

Annachiara si mette a ridere divertita e dice a Serena e Giulia:” Ragazze ho trovato il nome per il nostro gruppo ditemi voi se vi piace! Amiche infinite che ne dite? Vi piace amiche infinite come nome? Io, Martina e Nicole pensavamo che fosse molto carino e che ti entrava subito nella testa, allora che ne dite?”. Serena e Giulia si mettono a ridere e Serena risponde ad Annachiara:” Amiche infinite? Non lo so sembra un po' troppo da ragazzine questo nome! Non c'è un altro nome che si avvicina di più alla nostra fascia di età Annachiara? Mi sembra davvero troppo da ragazzine amiche infinite però se a te, Martina e a Nicole piace io non ci vedo niente di male!”. Giulia si mette a ridere e risponde ad Annachiara ridendo:” Secondo me invece Amiche infinite è un nome molto carino, è vero forse è un po' da ragazzine ma che ci importa in fondo in fondo? A me piace subito perchè è molto diretto e ed è anche facile da ricordare, si mi piace un sacco a me personalmente!”. Annachiara sorride e da il cinque a Giulia e Serena ribatte all'amica:” Secondo me ce ne sono altri migliori che più si avvicinano alla nostra fascia di età ragazze! Però se a voi piace amiche infinite vada per amiche infinite! E poi perchè amiche infinite?”. Annachiara sorride e risponde a Serena ridendo:” Perchè amiche infinite ricorda la nostra amicizia, ovvero un amicizia vera e solida che non si spegne mai proprio come se fosse infinita! Le vera amicizia che rimane anche quando le cose vanno male, ma nell'essere infinita appunto sistema sempre le cose e non finisce mai! Per questo io, Martina e Nicole abbiamo pensato ad amiche infinite!”. Giulia e Serena si sorridono e si abbracciano mentre Nicole si sta ancora baciando col ragazzo e Martina si sta allenando con le sue coreografie di danza moderna e Annachiara va a richiamare in modo molto entusiasta Nicole dicendole:” Niky dai dopo ti baci con Matteo finché vuoi! Adesso ci dobbiamo allenare alla trave d'equilibrio! Ti baci dopo con Matteo che tanto per il romanticismo c'è sempre tempo Nicole!”. Nicole sorride e manda un bacio a Matteo mentre si allontana e il fidanzato osserva la fidanzata ventunenne salire sul tappeto del corpo libero e Annachiara richiama all'ordine anche Martina e che dice all'amica:”Anny non puoi aspettare? Dai mi sto esercitando nella mia coreografia che devo provare oggi a danza! Che c'è Annachiara? Adesso vengo non ti preoccupare!”. Annachiara sorride e risponde a Martina sorridendo:” Ci vorranno solo pochissimi minuti Marty, ho bisogno anche di te per fare questa cosa! Scusami se ti disturbo dalla tua preparazione della coreografia ma ho bisogno di te!”. Martina sorride e anche lei è a piedi nudi e indossa degli shorts arancioni e una maglietta gialla che è tirata un po' su con la pancia ben in vista e Martina corre anche lei a piedi scalzi lungo la palestra fino a quando non sale sul tappeto blu del corpo libero insieme a tutte le sue amiche e Annachiara mette la mano in mezzo e dice alle sue fedeli e inseparabili amiche:” Bene ragazze da oggi siamo amiche infinite e ricordatevi sempre che un amica infinita non abbandona mai un amica infinita! Promettete che sarete saremo sempre fedeli e sincere tra di noi, sempre e in qualunque circostanza, sia quelle positive e sia in quelle negative anzi sopratutto in quelle! Allora che ne dite siamo o non siamo amiche infinite?”. Serena, Nicole, Martina, Giulia, Giorgia e Ginevra si guardano in faccia un po' dubbiose e anche un po' confuse per le parole di Annachiara ma Nicole sorridendo mette la sua mano su quella di Annachiara e dice all'amica:” Io ci sto Anny! Voglio diventare ed essere una amica infinita!”. E subito dopo Nicole anche Martina mette la mano in mezzo esclamando:” Anche io voglio essere una amica infinita Anny! Lo voglio essere con tutto il mio cuore!”. E dopo Martina anche Giulia, Serena, Giorgia e Ginevra decidono di diventare amiche infinite, ognuna di loro con delle speranze diverse e con delle aspettative molto definite verso le altre amiche e ciascuna di loro accetta di diventare una amica infinita seguendo i loro cuori e i loro sogni e così facendo Annachiara sorride alle amiche e dice a gran voce:” Bene posso dire con molto orgoglio che ci siamo tutte! Uno, due, tre! Amiche infinite!”. Tutte le ragazze alzano le loro mani al cielo gridando con molta felicità ognuna con dei sogni diversi, ognuna di loro con desideri da raggiungere e con delle nuove emozioni tutte da vivere e così questo gruppetto di giovani ragazze bolognesi ha firmato il loro speciale sodalizio d'amicizia e ora nessuna di loro potrà tradirlo perchè una delle prime regole dell'amicizia è non tradire mai un tuo amico e Annachiara sorride abbracciandosi insieme alle sue insperabili amiche e queste ragazze si abbracciano dandosi forza, coraggio ed affetto e per Annachiara e le amiche infinite è l'inizio di una nuova e entusiasmante avventura chiamata vita con tre sfumature importantissime: l'amicizia, l'amore e la famiglia e tutto quello che succederà da adesso in avanti sarà ancora tutto da scoprire e da vivere.

   
 
Leggi le 2 recensioni
Segui la storia  |        |  Torna su
Cosa pensi della storia?
Per recensire esegui il login oppure registrati.
Capitoli:
   >>
Torna indietro / Vai alla categoria: Storie originali > Commedia / Vai alla pagina dell'autore: Fede883