Iniziazione

di Graine
(/viewuser.php?uid=97583)

Disclaimer: questo testo propriet del suo autore e degli aventi diritto. La stampa o il salvataggio del testo d diritto ad un usufrutto personale a scopo di lettura ed esclude ogni forma di sfruttamento commerciale o altri usi improri.


"American Beauty Soundtrack" - Traccia 08
http://www.youtube.com/watch?v=0e6iMMkbOXQ



Iniziazione

Capitolo 1
Distinguere


Palermo, 21 maggio 2009 ore 22:16



Sento una leggera brezza, mi scivola sulla pelle come una carezza delicata. Un soffio appena accennato, tenue e caldo.
Il letto morbido sotto di me e il lenzuolo mi avvolge con un drappeggio leggero. Sfiorando i contorni delle mie gambe col suo latteo candore.
Il sole brilla fuori dalla porta finestra e il venticello leggero muove appena le tende di quel bianco quasi inconsistente.
La sabbia, fuori, brilla sotto i raggi dorati. Le dune si alzano e si abbassano, all'infinito.
Sto camminando nel deserto. Il sole alto sopra di me. Lo sento sulle spalle, col suo tepore.
La sabbia calda sotto i miei sandali.
Quella stessa brezza mi agita appena i capelli e, lievemente, fa svolazzare la stoffa leggera del mio vestito blu.
L'ambra che ho al collo riscaldata dal sole.
Mi volto e guardo me stessa nella camera, distesa sul letto.
Dalla camera osservo me stessa fuori, nel deserto, e stringo il ciondolo nella mano. caldo.
I miei occhi si fissano nei miei per un minuto infinito.
Occhi che osservano e scoprono se stessi.
Una mano mi accarezza dolcemente il fianco. Polpastrelli languidi scivolano sulla mia pelle, con la delicatezza di una piuma.
Kellan si solleva sul gomito per depositarmi un dolce bacio sulla spalla, accarezzandomi il braccio.
Io sorrido senza voltarmi.
Sorrido guardandolo dal deserto.
Kellan mi bacia di nuovo e io mi distendo sulla schiena sorridendo, e lo guardo. Le braccia avvolte al suo collo.
Lui mi accarezza i capelli e il volto, con tenerezza. Si china su di me e mi bacia sulle labbra. Io lo abbraccio e lo stringo forte a me.
Rotola sulla schiena e mi mette sopra di s. Io rido e lo bacio. Ancora e ancora.
Mi vedo ridere e baciarlo dal deserto - il sole alto nel cielo azzurro e limpido, la sabbia calda che mi accarezza i piedi - mi vedo ridere nella camera, sul letto. Sorrido.
Mentre scherzo con Kellan mi volto e guardo dalla porta finestra.
Mi osservo nel deserto.
Mi osservo nella stanza, dalle dune. Gli occhi che si incontrano per un altro eterno momento, e sorrido.
Kellan mi attira di nuovo a s, ridendo.
Sorrido e guardo il cielo sopra di me e le dune davanti a me, respiro quella brezza leggera.
Mi allontano sentendo il suono della mia risata, provenire dalla stanza.
Il cammino appena iniziato.





397 parole





Questa storia archiviata su: EFP

/viewstory.php?sid=656294