Recensioni di DANI1993

Queste sono le ultime cinque recensioni che l'utente ha lasciato nella sezione nell'ambito del programma recensioni.


Recensione alla storia 50 sfumature di Bellamort - 26/10/20, ore 14:42
Capitolo 1: 50 sfumature di Bellamort
rieccomi! :D
ho letto anche questa bellezza, stamattina Clo, subito dopo averti letto l'altra (ne approfitto per ringraziarti della risposta). E sappi che l'ho ADORATA! Le Bellamort sono le mie ff preferite, ma il merito di tutto questo è solo tuo che riesci sempre a tirare fuori qualcosa di davvero speciale!! :D
Mi è piaciuta moltissimo, anche se è particolarmente spinta, ha comunque una certa trama che ne fa una lettura molto piacevole! Avrei voluto continuasse ancora e ancora ahaha , non stancano mai xD
Allora inizio, come al solito, dicendoti che Bella e Voldie sono perfetti! Ormai quando nei libri leggerò di loro due, farò fatica a vederli in apparenza così freddi l'un con l'altra (soprattutto Lui). Preferisco sempre, di gran lunga, le dinamiche che hai saputo creare in tutte le storie che ho letto sui due miei prediletti!
Mi piace un sacco l'idea che Bella abbia fallito la missione (neanche lei, in fondo, è infallibile. La rendi più "umana", se vogliamo). E nonostante tutto è, si dispiaciuta, perchè comunque morirebbe pur di deluderLo...però è dall'altra anche speranzosa che le sue punizioni siano per lei motivo di estremo piacere xD
Mi piace che comunque, ancora una volta, sebbene lei fosse a capo della missione (e quindi le maggiori colpe avrebbe dovuto subirle lei), Voldie di nuovo la salvi dalla sua ira e le conceda addirittura di punire i suoi due sottoposti, torturandoli. Per Bella ovviamente è un passatempo tra i suoi preferiti, torturare gli altri, in presenza del suo Padrone e cercando di incrociare di continuo ogni reazione di Lui alla sua efferata crudeltà!
Adoro poi quando se ne vanno e Lui comincia a parlare con lei, chiedendole, tra il canzonatorio e il fintamente irritato, come sia stato possibile che si facesse sopraffare da dei senza magia.
Bella secondo me, già pregustava il momento esatto della solita "punizione" sessuale con Lui, quando invece stavolta Voldie decide un'altra pista per punirla! Le chiede di togliersi le slip e anche di consegnargli la sua bacchetta.
Devo dire che di tutte le punizioni che mi aspettavo, questa sicuramente è stata la più inaspettata e vedo di non essere l'unico a pensarlo, visto che anche lei è rimasta totalmente spiazzata ahahah. Due ordini Bella secondo me avrebbe un attimo tentennato ad eseguire: il primo è se Voldie le avesse ordinato di non presentarsi mai più davanti a lui e di dimenticarlo (ma non le direbbe mai una cosa del genere, vero? :P); e il secondo è appunto la stessa bacchetta da consegnargli.
Tre giorni se ci pensi sono pochi, ma per una strega abituata e cresciuta con magia a più non posso, è quasi come chiedere ad un fumatore accanito di smettere di fumare per tre giorni. Sicuramente avrà delle crisi di astinenza.
Un chiarimento che non sono sicuro di aver compreso bene, quando usa la bacchetta sulle sue slip: ha fatto una magia per farle provare sul corpo ciò che lui faceva alle slip con la bacchetta? Se fosse effettivamente così, sarebbe sadico da parte sua xD
La vita da babbana per Bella, diciamolo, è un inferno. Infatti è continuamente disperata per non poter usare la magia che, temevo, da un momento all'altro ricorresse alla magia mentale pur di cercare una scorciatoia alla punizione. Avrebbe potuto farlo, in teoria... ma avrebbe disatteso l'ordine di Voldie e lei pur di non deluderlo, sarebbe rimasta anche un mese senza bacchetta. Rod in particolare, come al solito, risulta davvero odioso: invece di cercare un minimo di consolarla, l'aggredisce e si comporta come al solito, in modo poco comprensivo verso di lei. Non fraintendermi, Clo. Comprensivo con le PAROLE, NON con i gesti ;)
Così come al giorno della festa del fidanzamento di Cissy: invece di comportarsi da marito (bene o male, lo è) l'abbandona al proprio destino. E allora, ho pensato, sai che c'è Rod? Sono sempre più convinto che meriti TUTTA l'umiliazione dei due che hai subito!! Rab, invece le concede la smaterializzazione congiunta a patto di chiedergli con gentilezza di poterla fare. La gentilezza per bocca di Bella è davvero difficile sentirla, però dai: si è accontentato di poco, Rab. Come gli fa notare poi Bellatrix, Lui avrebbe preteso ben di più per concederle un piacere. Il fatto che poi Rab con Bella abbia un rapporto socievole e la lasci comunque libera di fare ciò che desidera, l'ho sempre parecchio apprezzato. Non a caso non c'è partita tra lui e Rodolphus, a favore del primo.
Tutta questo mi è piaciuto davvero tantissimo, Clo! E, ovviamente, come non poteva piacermi tantissimo, anche il seguito in cui lei finalmente rincontra il suo "principe azzurro dagli occhi rossi"? xD
Devo dire che tra balli in maschera a Villa Malfoy, feste a casa di Dolohov e questa, Voldie ci ha preso gusto nei festeggiamenti, eh? ahah
Anche se stavolta ha badato molto a non assumere alcool xD
Il fatto che proprio mi piacciono i dialoghi che riesci a instaurare tra loro, li trovo sempre azzeccatissimi e sempre terribilmente IC! Cioè sono proprio loro che parlano, penso sempre! Bravissima, Clo! Devo proprio dirtelo!!
Mi piace molto comunque il fatto che Bella abbia saputo resistere secondo il suo volere a stare senza magia, credo un'altra prova che Voldie ritiene superata brillantemente. Si sta sempre più rendendo conto di quanto quella donna per lui farebbe davvero tutto ciò che lui desidera.
Anche morire per lui, se fosse necessario.
Mi piace quindi, anche il fatto che poi Lui le domandi cosa ha imparato da quella punizione: il fatto che lei abbia capito di quanto sia lenta la vita dei babbani, senza magia, e che loro si erano lasciati sopraffare da esseri così lenti, le fa capire quanto avessero sbagliato la missione. Impara in fretta, Bella ahaha.
Però il signore Voldemort è misericordioso e ti concede di scegliere la tua ricompensa: o la magia o l'orgasmo. Qui stavolta è Bella a sorprendermi: pensavo scegliesse l'orgasmo e forse se lo aspettava anche Voldemort. Un modo per comprendere comunque quanto Bella se voleva, sapesse rimanere lucida di mente e scegliere le sue priorità: in questo caso riavere la bacchetta indietro. La parte dove lui le chiede questo, inutile dirlo, l'ho adorata TUTTA!!
Anche l'idea che Lui si sia rivolto a lei per chiederle il parere sulla pozione per restituire il corpo (non si sa mai cosa può succedere...). Una pozione che, sappiamo, lui userà per ritornare e l'idea che sia stata proprio Bella a suggerirgli una parte direi, anche qui, calza a pennello!! In particolare lei gli suggerisce la parte dell'osso, mettendogli in testa che una parte della pozione deve essere corrispondente ai propri avi. Dimostra comunque quanto ci tenga al parere di lei, ogni volta, altrimenti farebbe come sempre da solo! E' forse la cosa più "umana" del suo rapporto con lei. Mentre la parte sessuale, mi sembra più malsana che altro, da sottomissione, il fatto che chieda il suo parere su questioni anche spinose, questo no. Credo che in quel caso, dimostrasse un qualcosa di davvero vicino all'amore classico, come lo intendiamo noi. (Alla faccia di chi pensa che Voldemort non potesse provare amore per nessuno). Dovremmo porre questo aspetto a chiunque metta in dubbio questa cosa, Clo!
Anche la parte erotica ti riesce bene, non mi ricordo se eri tu che una volta avevi detto che trovavi difficoltà nel descrivere scene erotiche, però sappi che anche lì sei migliorata moltissimo col tempo!! Leggendoti praticamente tutto, ho potuto apprezzare molto i miglioramenti anche su questo (non che prima non sapessi descriverli, comunque a furia di farlo, si migliora inevitabilmente) e direi che adesso risulta tutto quasi perfetto!!
Anche un certo linguaggio colorito, direi che è corretto. Voldemort in fondo non ha conosciuto l'ambiente aristocratico in cui è cresciuta Bellatrix e secondo me anche questo suo obbligarla a pronunciare frasi scolorite, contro la propria indole educativa, fa capire il potere che lui vuole esercitare su di lei, con lei consenziente in ogni caso!
E infine, il regalo: sarò sincero, inizialmente pensavo che si trattasse della coppa. Ormai quando penso a Voldie che le consegna un oggetto, lo associo sempre alla coppa di Tassorosso ahahah. Sono lieto comunque di aver sbagliato previsione, perchè la novità è sempre molto gradita. La collana con il teschio di uccellino, non ricordo se è quella che Helena indossasse nel personaggio di Bellatrix (mi ricordo che ha una collana, ma non ho mai capito cosa significasse. Magari è quella...). Ho immaginato anche che corrispondesse ad un anello di matrimonio, vista poi la richiesta reciproca di appartenersi per sempre ahahah.
Un finale magico, Clo!! Anche questo, come poi capire, l'ho adorato!! :D
Finisco come sempre, facendoti i complimenti anche per questa OS!! E, davvero, mi fa molto piacere che tu abbia trovato tutti questi spunti narrativi sui due, perchè davvero tutte le storie che ti ho letto, meritano molto, sappilo!! Anche questa va nelle preferite insieme alle altre!! :)
A presto, Clo e davvero bravissima, ancora una volta!
Dani
Recensione alla storia Criminal Hunter - 26/10/20, ore 10:25
Capitolo 1: Walden MacNair
ciao Clo! :)
eccomi qui, finalmente! Allora, questo progetto ricordo che ne avevi parlato tempo fa e sin da quando ne parlasti, mi era particolarmente piaciuto! Non ho mai visto Criminal Minds (a cui credo tu abbia preso spunto), ma l'idea di fare una ff dove ci sono alcuni crimini, ad opera di alcuni mangiamorte, a cui risalire è sicuramente un progetto molto affascinante!!
In questo primo capitolo vediamo Walden McNair come identikit da serial killer. Un mangiamorte un po' atipico, se vogliamo: forse l'unico della cerchia che uccide senza usare particolarmente la magia, ma preferisce i metodi babbani, almeno quando le sue vittime sono costoro. Mi è piaciuto molto come hai descritto la prima parte dell'omicidio! E' efferato, sadico al punto giusto! E' un mangiamorte secondario, ma per me è uno dei più violenti della cerchia.
Troviamo poi in questo capitolo Alice e Frank protagonisti, quindi suppongo che questa ff avrà al centro anche la vita da Auror dei due, fino alla loro tortura. Mi piace molto come hai caratterizzato anche Alice, Clo! Mi è piaciuta molto, davvero!! Me la immagino anche io molto dolce se vogliamo, ma allo stesso tempo, acuta di pensiero (infatti poi sarà lei a fornire l'identikit dell'assassino, anche se di fatto non avendo prove, riuscirà costui a scampare la carcerazione).
All'inizio, doveva fare un colloquio per essere ammessa ufficialmente nell'albo Auror, dopo aver finito la specializzazione. O almeno, mi sembra che il fine ultimo del colloquio fosse quello di essere ammessa alla squadra Auror, e quindi per noi sarebbe come lavorare. E invece, arrivati lì, gli "esaminatori": Alastor e Rufus, inizialmente rigettano ogni possibilità di colloquio, per via dell'omicidio ad opera di McNair, che nel frattempo hanno scoperto esserci.
Anche Alastor e Rufus li hai descritti benissimo! Mi piace in particolare come Moody sia esattamente identico a quello dei libri (non che tu lo abbia copiato, ma l'hai reso talmente bene da sembrarmi uguale!!) Bravissima, Clo! :D Mi piace perchè è ossessivo con il proprio lavoro, esattamente come dirà poi Emmeline, al limite del paranoico. Una persona squisita ma se vuoi farti una vita al di fuori dell'ambiente lavorativo, meglio concedersi a Rufus, sicuramente meno assiduo, pur estremamente affidabile nel campo!
Mi è piaciuta tantissimo la parte del colloquio (perchè si, su insistenza di Rufus, alla fine anche Moody si è convinto a testare le nuove aspiranti al mestiere). E li testa chiedendo il loro parere alle foto scattate alle quattro vittime di McNair. Alice inizialmente sentiva di essere sull'orlo del malessere alla vista di immagini così crude, però ho notato che nonostante tutto le osservazioni, seppur limitate in numero, le più acute le fa lei (come ho detto prima). Infatti comprende che il modus operandi degli omicidi è lo stesso (Moody inizialmente credeva fossero diversi, quando si dice: l'allieva supera i maestri xD). E Fabian dal canto suo, nota che i due metodi seppur con lo stesso modus operandi, riservava una maggior violenza sulle donne più che sugli uomini uccisi in modo più freddo. E infatti, all'inizio appare chiaro quanto Walden ce l'avesse con sua madre e proiettasse questo suo odio per lei, all'intero genere femminile!
Mi è piaciuto molto anche il momento in cui poi scoprono un altro omicidio e decidono di andare sul posto ad analizzare la scena del crimine. Erano passate alcune settimane dall'analisi dei primi omicidi e Alice si era ormai abituati ai metodi degli Auror (anche se si aspettava certamente più missioni e meno lavoro burocratico e di ufficio).
Mi è piaciuta molto la sua intraprendenza nel voler entrare nella casa pur essendo stata avvertita di ciò che avrebbe trovato lì dentro, credo che Moody stesso ne sia rimasto in parte lietamente sorpreso.
E poi lì, sulla scena del crimine, Alice si rende conto, anche alla vista della stazza particolarmente grossa e dalla totale assenza di magia sul corpo, che la stazza dell'aggressore doveva essere almeno pari a quella della vittima. E una sola persona le veniva in mente che corrispondesse alla caratteristica: che è poi quello che DAVVERO aveva compiuto il gesto...peccato la totale mancanza di prove effettive.
Neanche quando si viene a scoprire dell'omicidio della signora MacNair e convocano Walden riescono a ricavargli un qualcosa che provasse effettivamente che lui fosse l'artefice degli omicidi.
Dopo questo capitolo, mi sento di fare un tabellone, Clo! :D
Mangiamorte 1, squadra Auror 0. Farò così, mantenendo il conteggio, nei prossimi capitoli! Spero possa risultare una cosa simpatica ahahah
Ad ogni modo, Clo, mi è piaciuto molto questo capitolo e tutta la programmazione che hai di questa ff, mi affascina molto!! Anche l'idea che effettivamente sospettassero di McNair già prima che Voldemort cadesse fa capire come avessero comunque dei sospetti su alcuni sui sostenitori, almeno quelli più "indipendenti" se vogliamo. E McNair, pur essendo comunque un mangiamorte sotto controllo di Voldemort, a volte agiva anche per conto proprio, forse. Vedi l'omicidio della madre che, come giustamente osservano, non sarà stato particolarmente gradito dal Signore Oscuro: McNair ha agito di suo istinto, senza aspettare l'ordine impostogli dall'alto!
Aspetto i prossimi capitolo, Clo! Intanto ti faccio i complimenti ancora per questo! :)
Spero di recuperare la bellamort già oggi, sennò al massimo domani passerò! Recupero tutto, non preoccuparti ahahah xD. Intanto, bravissima ancora per questa qui!! :D
Dani
Recensione alla storia Come una fenice - 19/10/20, ore 10:58
Capitolo 7: Come per magia
ciao carissima Eevaa! :)
eccomi qui! Ricordavo che avevi detto che in questo capitolo sarebbe accaduto qualcosa di importante per lo sviluppo della storia, e infatti accidenti...di certo mi immaginavo tutt'altro, ma questa proprio no xD Ad ogni modo l'idea come sempre la trovo geniale!
Allora, innanzitutto lasciami fare una piccola previsione (lo so che ami cuocerci a fuoco lento, ma debbo proprio farla ahaha): secondo me Harry sarà quello che si innamorerà per primo di Draco e poi successivamente questo ricambierà. Ecco, te l'ho detta. Quando arriverò al momento in cui si tratterà l'argomento, vedrò se avrò azzeccato la previsione xD
Mi piace molto comunque come la presenza di Draco influenzi positivamente l'umore di Harry al lavoro, non che prima di rivederlo, sembrasse annoiato o pentito di aver scelto di fare l'Auror...però sicuramente Draco, da quando ne ha assunto il controllo, gli ha un po' vivacizzato le giornate e rese più piacevoli. Allo stesso tempo, la parte migliore della giornata per Draco è sicuramente il periodo lavorativo al fianco del suo vecchio rivale ad Hogwarts.
Infatti fuori da lì, Draco si trova ancora costantemente infelice a causa dei soprusi e delle forme di razzismo da parte dei radicali (ne parlavo su facebook: trovo sempre un sacco di parallelismi tra questa storia e i fatti del mondo reale, ed è questo che secondo me, rende questa long speciale a tutti gli effetti :D). Sai che a me non piacciono gli estremismi e neanche a te, certamente non dico che se avessero incontrato Bellatrix nel post guerra (e fosse ancora viva) avrebbero dovuto festeggiarla come una regina...però rispondere con odio, all'odio è una cosa sbagliatissima!
Il problema dei M.A.G.O non conseguiti credo sia un ostacolo spinoso alla futura carriera lavorativa di Draco e immagino che bisognerà porvi rimedio in qualche modo...chissà, magari sarà Harry ad aiutarlo anche stavolta, ma io ricordo ciò che mi hai detto di Ron ad una risposta sotto una recensione: ... e se fosse questa l'occasione? ;)
E ora veniamo al punto saliente del capitolo: di certo la notizia che Villa Malfoy è stata acquistata da qualcun altro è stata una brutta botta per l'umore di Draco, costretto di nuovo ad essere un senzatetto praticamente! Giustifico quindi ampiamente il suo cattivo umore e il suo fare aggressivo alla visita con Warren (quei due proprio non posso vedersi eh? I loro rapporti mi ricordano molto quelli che Draco aveva con Harry, sì proprio Harry, ad Hogwarts xD)
Stavolta però Harry non può consolare Malfoy, poichè non era in ufficio e senza quella valvola di sfogo a disposizione, Draco cade nella disperazione assoluta! Harry quando sopraggiunge e vede in quello stato, sa già tutto, si pente in qualche modo di averlo aiutato a rendere il suo ambiente domestico vivibile...questa è una caratteristica propria di Harry, forse dettata dall'egocentrismo, ma in senso buono: per qualsiasi disgrazia che capita, lui si sente sempre coinvolto! Ho adorato comunque la scelta di "riparare all'errore" con la proposta a Draco di venire a vivere con lui! Era la migliore soluzione possibile, e forse anche l'unica a disposizione a questo punto! Mi piace tantissimo anche il fatto che Draco in un primo momento si chieda che fine abbia fatto l'Harry che conosceva: "si cresce, Draco... da adolescenti è una cosa, da adulti si cambia ;) "
Ma la cosa che quasi mi ha fatto commuovere è stato il momento in cui Draco per la prima volta dopo dieci anni, ha usato la magia per rompere la cornice di Ginny e Harry al loro matrimonio su richiesta di Harry stesso! Credo che questo gesto, insieme a quello per cui Draco vivrà d'ora in avanti insieme al suo vecchio e più acerrimo nemico ai tempi della scuola, sarà una svolta nel loro rapporto che magari non sarà ancora determinante per un avvicinamento vero e proprio, però sicuramente in futuro contribuirà certamente insieme ad altri piccoli o grandi gesti di sostegno reciproco.
Un grandissimo capitolo, Eevaa! :) Anche questo mi è piaciuto moltissimo, e, ormai lo sai: come descrivi tu, Draco e Harry, credo che difficilmente riuscirò a rileggerne: sono contentissimo di averti conosciuta e di aver avuto l'onore di iniziare questa fantastica lettura!! Davvero!!
A presto, cara! E davvero, ancora, tantissimi e calorosi complimenti da parte mia! Meriti davvero tutti i complimenti di questo mondo per come hai sviluppato questa long e sono convinto che andando avanti sarà ancora più avvincente!! :)
Dani
(Recensione modificata il 19/10/2020 - 10:59 am)
Recensione alla storia Calzini di lana. - 15/10/20, ore 14:47
Capitolo 1: Calzini di lana.
ciao Clo! :)
ho letto anche questa ff, come puoi immaginare, mi è piaciuta tanto, tanto! :D
come sai, non sono propriamente un fan di Grindelwald, nel senso che tra lui e Tom, ho sempre preferito il secondo. Tom è il male puro, nella sua essenza più oscura *-*, Gellert è più un personaggio grigio, ambiguo, diviso tra l'amore per Albus che, perlomeno quando si frequentavano, un po' ne limitava l'indole malvagia e, appunto, la sua sete di potere. Tom non ha conosciuto l'amore da giovane, quindi ha potuto liberamente accrescere la propria oscurità, senza porvi limite.
Mi è piaciuta molto ad ogni modo leggertela, perchè ho potuto apprezzare la tua visione dei due e dei loro rapporti, ero curiosissimo di vederti all'opera sulla grindeldore che comunque m'interessa e mi stuzzica abbastanza (non ai livelli supremi della bellamort, ovviamente, ma ho piacere).
Allora posso confermare che li hai descritti davvero bene! Mi è piaciuta molto la scenografia generale del compleanno di Albus (sinceramente non posso confermarti se effettivamente avvenga il 26 agosto, ma presumo che potrebbe essere così).
Mi piace molto come hai reso Ari e Ab, lui come il fratello con cui lei si trova più a suo agio e lui, vede Ari, come la sua sorellina a cui deve fornire protezione, anche contro lo stesso fratello maggiore e soprattutto verso Grindelwald. Ho apprezzato particolarmente l'idea che la prima persona al quale Ab abbia confidato la sua rinuncia ad andare ad Hogwarts sia stata Ariana. E mi piace anche molto come Ariana abbia nutrito qualche dubbio all'idea, sentendosi in qualche modo in colpa per questa decisione così improvvisa, temendo che fosse a causa della sua "malattia" e potesse rivelarsi un peso per il suo fratello migliore.
In particolare ho apprezzato moltissimo Ariana, sinceramente. Mi piace il fatto che tu l'abbia trattata in maniera assolutamente normale, non una pazza psicopatica pronta ad esplodere da un momento all'altro, come potrebbe apparire un obscuriale...
Passo ad analizzare Albus e Gellert. Come dicevo, Gellert non è propriamente il primo della lista, diciamo xD Però ugualmente mi piace molto come hai reso anche lui: perspicace, sfrontato, persuasivo e anche quel filo di arroganza propria che gli appartiene, soprattutto nel giudicare il regalo di Ariana che tutto voleva essere, tranne che un pensierino senza affetto e senza cuore. E lui lo fa passare non solo come una cosa ovvia ma persino fuori luogo vista la stagione. E Albus, seppur grato ad Ariana, è d'accordo con quell'altro.
Mi piace poi anche Albus come è descritto: si vede che ama follemente Gellert e farebbe di tutto per renderlo fiero di lui. Ha anche quel minimo d'impaccio che gli è proprio, nella relazione: Gellert è senza dubbio quello che prende l'iniziativa su tutto, mentre Albus è un po' quello che si adegua (parlo ovviamente nel ramo sentimentale; quando parlavano di cose serie, invece, immagino Albus molto più "in sé" e molto più critico nella sua analisi).
Credo sia divertente l'idea del gioco che Gellert ha intrapreso per lui: quella di continuare a baciarsi, senza toccarsi l'un con l'altro. E come Gellert poi tenda la trappola per costringerlo a venire meno al gioco, fa capire come pur innamorato anche lui di Albus, tenda ad avere un atteggiamento autoritario verso quest'ultimo (un po', se ci pensi, come succede nella bellamort, dove Lui comanda di fatto su Bella anche durante il sesso...ovviamente lì in modo moolto più spinto che qui. Questa è una relazione più o meno sana, lì no).
Il regalo di Gellert comunque obiettivamente è il migliore: le Fiabe di Beda il Bardo direi che è la base su cui poggeranno la ricerca dei Doni. Ariana, dovrà farsene una ragione, e soprattutto Ab ahahah
Tra parentesi: Ariana è in cotta di Gellert, anche? :P Ari, se vuoi conoscere il VERO fascino oscuro, ti porto avanti di una quarantina di anni: conoscerai un giovane dai capelli scuri al quale non potrai resistere ;). Ma mi raccomando: una volta che quella persona avrà perso i capelli e avrà gli occhi rossi, DOVRAI lasciarlo stare con la donna al quale si sarà messo assieme ahahah
A parte gli scherzi, Clo: davvero mi è piaciuta davvero tanto anche questa OS. Sebbene Gellert non sia Tom Riddle, o Voldemort, comunque l'hai caratterizzato davvero bene! Anche Albus che sicuramente tra i quattro è il più complicato, mi è piaciuto moltissimo!!
Bravissima, Clo! Adesso spero presto di leggerti qualcos altro, ma sappi che come terza ship (perchè in fondo ne hai già scritte di storie senza Bella e Voldie, pensa a quella dei Pirati o anche solo alla Fagini), l'hai trattata davvero, davvero bene!! :)
A presto, e ancora complimenti!
Dani
Recensione alla storia Come una fenice - 11/10/20, ore 10:39
Capitolo 6: Il Marchio Nero
ciao Eevaa! :)
Questo capitolo è meraviglioso, davvero!! Mi è piaciuto davvero tantissimo! Credo che finora sia stato il più bello da leggere, anche perchè appunto ha un certo collegamento con eventi passati che, sinceramente, credo nessuno sia stato a conoscenza! Mi piace proprio tanto come tu abbia immaginato tutto, davvero!
Mi piace molto il ricordo con Cissy e il fatto che Draco non volesse assolutamente che casa loro divenisse il covo dei mangiamorte e di Voldie. E prova a convincere sua madre a rifiutare la proposta di Lucius, il quale era stato colui a riportare la novità...
Cissy, ovviamente, dentro di lei non voleva, però temeva che un rifiuto avrebbe comportato l'ira del Signore Oscuro e la conseguente punizione a tutta la propria famiglia. O almeno credo, visto che quando era sola e di notte, faceva tutto fuorchè saltare di gioia per quella novità xD
Ho adorato il fatto che Draco si ritrovasse quella mattina gli elfi mandati da Harry ad aggiustare la casa: i vetri, a rifare le pareti e darle quantomeno un aspetto degno di una dimora che era stata sicuramente tra le più lussuose d'Inghilterra. Draco prima o poi dovrà PER FORZA ricambiare il favore ad Harry ahahah :P
Mi piace poi un sacco anche il ricordo legato a Lucius: mi ha fatto venire la pelle d'oca, sinceramente. Forse perchè è così vivido da sembrare vero: mi sembrava quasi di rileggere un ipotetico frammento di ottavo libro dove si parlava di Draco! Ce lo vedo benissimo il buon vecchio Lucius a sgridare il bambino perchè era incuriosito da quei mezzosangue, con il tipico sguardo innocente che un bambino ha. Il fatto poi che non potesse piangere mai, neanche nelle disgrazie, è un concetto comune ad ogni famiglia nobile a cui i Malfoy fanno parte. Mi è piaciuto davvero tanto, sappilo!!
Il fatto quindi che il Marchio Nero fosse il simbolo del tradimento all'amore dei propri genitori (nessun genitore avrebbe offerto il proprio figlio al male, piuttosto sarebbero morti tutti), lo mette tremendamente a disagio perchè gli mostra anche un Draco vecchio stampo, ma al quale non si è mai sentito di appartenere. E perciò tenta invano di levarselo, anche a costo di farsi del male fisico nel tentativo, cosa che viene riportata poi dal dottor Coulson, mandando di matto Harry!
Adoro poi il loro confronto successivo alla scoperta di presunto autolesionismo e quando Draco si tira su la manica, mostrando il Marchio, subito Harry si affloscia. Capisce che in realtà Draco non voleva proprio fare dell'autolesionismo, come temeva all'inizio. Solo, come detto, si vergognava di avere quel simbolo che gli era costato la dignità nel mondo.
Bellissima la scena quando Harry tocca il Marchio e poi la cicatrice sulla fronte, percependo lo stesso bruciore della pelle in quel punto. Quasi davvero a segnare un incrocio dei loro destini, entrambi ad opera della stessa medesima persona. Non so se vedevi i cartoni della Disney da piccola, ma a me questa scena mi ha ricordato tantissimo la scena nel cartone di Tarzan quando scopriva di essere simile a Jane con la misura delle mani, scoprendo che erano identici xD
Bravissima, Eevaa. Ho anche letto che nel prossimo capitolo accadrà una svolta molto importante. Non credo riguardi ancora quello che penso io, però non si sa mai ahahah :P
A presto, cara e davvero: complimenti ancora per quest'altro capitolo FANTASTICO!!
Dani :)