Recensioni di inzaghina

Queste sono le ultime cinque recensioni che l'utente ha lasciato nella sezione nell'ambito del programma recensioni.


Recensione alla storia Death in the Night - 26/10/20, ore 15:54
Capitolo 11: CAPITOLO 10
Ciao Marti, rieccomi finalmente qui, dai tuoi ragazzi e dal caos che le loro scelte hanno creato - che purtroppo non fa che ingrandirsi sempre di più.
Avevo già letto questo capitolo da qualche giorno, e lo avevo adorato, ma approfitto di un attimo di pausa caffè per dedicarmi a una recensione come si deve...
Devo dire che il siparietto iniziale tra Al e Scorpius mi ha fatta veramente morire e mi ha fatto anche notare il potenziale da vecchia coppia di sposi che condividono! XD Tra l'altro mi hanno ricordato molto l'idea che ho di James e Sirius, oltre che Ron e Harry ai tempi della scuola, quindi li ho letteralmente amati alla follia!
Rose comunque è meravigliosa, io la amo praticamente in ogni storia della nuova generazione, e qui mi è piaciuto come tu abbia deciso di focalizzarti sul rapporto che ha con i tre fratelli Potter, almeno lei ci parla con la povera Lily.
Altra coppia che mi ha fatto morire dalle risate sono stati Teddy e Roger, con Teddy che prima si è risentito per i segreti di Roger e poi, una volta svelato l'arcano, mi sembrava decisamente felice per il collega-mentore.
Che bello incontrare il tuo Harry adulto e scoprire come sia forte il suo legame con Teddy - non che avessi dei dubbi ovviamente, ma assistere al loro incontro mi ha davvero resa felicissima, nonostante tutto quello che accadrà. Comunque tra la Chapman e la figlia non so chi sia più antipatica, eh? Non mi piace che la madre tenga segrete delle cose così importanti, ha fatto bene Harry ad avvertire Teddy e in ogni caso sei crudele a fargli promettere che li terrà d'occhio, visto che poi Teddy si troverà in una situazione a dir poco impossibile, poverino... meno male che Vic sono sicura che saprà stargli accanto in ogni momento!♥︎♥︎
Una coppia che mi ha conquistata subitissimo sono stati Al e Cass, che hanno tantissimo potenziale e che spero possano continuare a vivere in quella piccola bolla di felicità che abbiamo intravisto - nonostante la reazione alla vista del padre che ha avuto Albus, che mi ha davvero spezzato il cuore.
«Voglio solo che tu stia bene, okay? Okay?» credo che questa fosse la frase più perfetta possibile in questo preciso momento e sono sicura che Albus non ha potuto fare altro che lasciarsi andare e reprimere tutti i dubbi e le paure e accettare il bacio di Cass come un'ancora di salvezza.
Questa storia è una vera bomba, sappilo!!
Non vedo davvero l'ora di proseguirla.
Un abbraccio e alla prossima,
Francy
Recensione alla storia Darkest before dawn - 19/10/20, ore 18:43
Capitolo 1: Darkest before dawn
Valutazione per la partecipazione al "Wish upon a star contest"

2- (parimerito) Lady.Palma
Titolo: 5/5 Io amo, sempre, i tuoi titoli, ma sinceramente credo che questa volta tu ti sia superata scegliendo di riferirti a come il momento prima dell’alba sia notoriamente considerato come il più buio della giornata. Il titolo riassume benissimo, pur se in modo non diretto, la relazione di cui ci racconti nel corso della storia e poi si riallaccia a uno degli elementi del pacchetto, dandogli ancora più risalto grazie al paragone con il buio che precede l’alba — con cui identifichiamo l’epilogo triste della relazione tra Amy e Fabian. Insomma, ribadisco che l’ho adorato e sappi che prima o poi ti chiederò consulenze su come scegli i titoli, perché vorrei avere la tua fantasia.
Stile e Lessico: 9,5/10 Lo stile della storia è meraviglioso, ho particolarmente apprezzato la tua scelta di rendere il cielo, le stelle e tutto ciò che si relaziona con essi, parte integrante del testo e la scelta delle parole e delle frasi che hai sottolineato con il corsivo mi ha convinto appieno. Tra tante frasi, quella che più mi è piaciuta è questa: “Sai, ho voluto questo orologio perché è come tenere sempre una scorta di desideri a portata di mano.” che credo riesca a dipingere benissimo lo spirito dell’uomo che era Fabian. Ho apprezzato moltissimo la tua scelta di alternare frasi brevi, con altre più lunghe, che hanno donato alla storia un ritmo incalzante che ben si adatta a un racconto ambientato in gran parte durante la guerra; inoltre ho trovato i dialoghi tra i due innamorati molto d’impatto e mi è piaciuto che la frase pronunciata da Molly fosse invece più particolareggiata e si discostasse dalle altre. Anche il lessico che hai scelto è perfetto per la storia che ci hai raccontato, e per un contest dedicato alle stelle com’era questo, quindi ti ringrazio per il risalto che hai dato al cielo stellato e non posso che darti il massimo in questo parametro.
Ti segnalo solo questi piccoli refusi:
- “Eppure resta zitta, perché dopotutto sono lì – ad amarsi sotto al sole, ma inevitabile all’ombra.” Credo che avresti dovuto scrivere inevitabilmente, invece di inevitabile.
- “La nuova estate arriva – anche se l’orologio di stelle non è più attaccato a un polso senza vita.” Qui ci sono un non e un più di troppo.
IC / Caratterizzazione dei personaggi: 15/15 Hai scelto di trattare due personaggi che sono, quasi, degli sconosciuti all’interno della saga, per questo ho valutato la loro caratterizzazione, piuttosto dell’IC e mi complimento perché entrambi i protagonisti sono estremamente vividi, nonostante tu abbia scritto una storia piuttosto breve, le loro caratteristiche principali spiccano in maniera evidente — così come le fragilità e i dubbi di Amy. Sono entrambi convinti sostenitori della guerra che stanno combattendo, infatti scelgono di mettere in secondo piano la loro relazione per concentrarsi sull’obiettivo di una pace duratura per il mondo magico, nonostante questo è però evidente che Fabian sogni un futuro con Amelia e che lei si strugge per non avergli confessato i sentimenti che chiaramente ricambiava, ma che le sono rimasti incastrati tra le labbra per fuoriuscire solo quando ormai era troppo tardi. Trovo tu stia stata particolarmente brava a inserire i due elementi del canon che Ti faccio un plauso anche per la caratterizzazione di Molly che, pur nella sua apparizione fugace, è totalmente aderente al personaggio che abbiamo incontrato nella saga, sempre pronta a offrire una spalla su cui piangere agli altri e a mostrarsi comprensiva.
Utilizzo del prompt: 4,5/5 Federico García Lorca Sei riuscita a dare il giusto risalto al prompt scelto, soprattutto nella parte centrale della storia, che è quella dedicata ai rimpianti che finiscono con lo sconvolgere la vita di Amelia. Il motivo per cui non ti do il punteggio pieno è semplicemente che, alla fine, Amelia decide di venire a patti con i propri sentimenti e i tuoi protagonisti riescono a raggiungere l’happy ending — nonostante questo avvenga nell’aldilà e non sulla terra e nonostante questo sia la ragione che mi ha fatto amare così tanto questa storia e ti ha fatto prendere il massimo nel gradimento personale (scusa lo spoiler, ma tanto la voce è qui sotto). Spero di essermi spiegata, mi rendo conto che forse sono stata un po’ contorta, ma credo che il prompt sarebbe risultato più completo con un finale più in sospeso.
Gradimento personale: 5/5 Il tuo racconto mi è piaciuto immensamente: mi hai emozionato con la storia triste di questi due guerrieri, che non sono riusciti a vivere fino a vedere il proprio desiderio realizzato, ma che hanno combattuto fieramente per far avere un futuro migliore alle loro famiglie e ai loro amici. Per farti capire quanto la storia mi sia piaciuta, nonostante io abbia headcanon totalmente diversi per questi personaggi, ti confermo che aggiungerò la storia alle mie preferite e ti ringrazio tantissimo di averla scritta per il mio contest.
Punti bonus: 6/6 Rigel (estate, romantico, alba) In questo parametro meriti il punteggio pieno, perché hai saputo rendere rilevanti tutte le componenti del pacchetto: l’estate che ho considerato alla stregua di una dei protagonisti, stagione con cui apri la storia, con cui la prosegui e con cui la chiudi, anche se ormai Amy e Fabian non sono più nel mondo terreno. Il genere romantico è decisamente quello predominante all’interno della storia e l’alba a cui hai attribuito un duplice significato, sia di momento in cui sorge il sole, che di inizio di una relazione seria — nonostante non sia il momento e pur se stanno combattendo una guerra.
Totale 45/46
Recensione alla storia Flames in the Wind - 15/10/20, ore 14:10
Capitolo 1: Flames in the Wind
Valutazione per la partecipazione al "Wish upon a star contest"

8- CatherineC94
Titolo: 3/5 l titolo mi è piaciuto molto, l’ho trovato decisamente bello e accattivante; ti chiederai quindi la ragione del mio voto così basso e mi dispiace dirti che il motivo è che non ho notato un nesso evidente tra il titolo che hai scelto e la storia che hai raccontato — soprattutto se guardo la totalità di essa. Ovviamente, sforzandomi, sono in grado di ricollegarlo alla fiamma delle candeline che, prima James e poi Harry, spengono sulle loro torte, il primo per festeggiare la Coppa e il secondo per festeggiare il suo compleanno, ma sinceramente non trovo proprio alcun altro nesso con il resto della storia che hai raccontato e quindi non ho potuto darti un voto più altro di questo.
Stile e Lessico: 8,5/10 Lo stile mi è piaciuto: lo definirei molto frizzante, cosa che sicuramente ci sta visto che si tratta di una storia che è una commedia; ho trovato inoltre appropriato che tu scegliessi un simile stile visto che i tuoi protagonisti erano piuttosto giovani, soprattutto nella prima parte della storia. Mi piacciono molto le storie che sono sia descrittive che ricche di dialoghi, quindi sotto questo punto di vista la tua mi ha convinta decisamente. Anche il lessico, nonostante sia piuttosto semplice, non è affatto banale ed è adatto al tipo di storia che hai scritto.
Ti segnalo alcune frasi contenenti delle sviste, in caso tu voglia correggerle:
- “Procedettero con fare silenzioso, guidati da uno strano ronzio; piano guardarono con avidità il reparto degli oggetti in custodia che negli anni Gazza aveva racimolato fino a che non trovarono l’obbiettivo.” qui avrei scritto “lentamente e con avidità guardarono il reparto degli oggetti in custodia”.
- “Sirius gli gettò un’occhiata torva” a mio parere lanciò sarebbe suonato meglio.
- Spesso non hai messo la virgola prima dei vocativi, come qui: “Io sono con te, fratello,” hai messo la virgola solo dopo, oppure qui: “Ragazzi adoro quando vi perdete nel viale dei ricordi”, qui manca quella dopo ragazzi; però lo hai fatto anche in altri casi.
IC / Caratterizzazione dei personaggi: 15/15 I personaggi mi hanno convinta tantissimo, credo che tu abbia dato davvero vita ai Malandrini così come li ho sempre immaginato che fossero ai tempi della scuola. Abbiamo un James un po’ pieno di sé, che non esita ad attirare l’attenzione del resto dei compagni per festeggiare la Coppa conquistata sul campo da Quidditch, tutti sono in adorazione ovviamente, con l’eccezione della sua ragazza e dei suoi migliori amici; al suo fianco non può mancare Sirius, che si dimostra sagace e pronto alla presa in giro e che mi ha fatto davvero ridere di cuore nei suoi momenti di reminiscenza con Remus; parlando del nostro licantropo preferito sono rimasta piacevolmente sorpresa di veder emergere il suo lato più giocoso che, sicuramente aveva, perché sennò non sarebbe stato un Malandrino; molto bello infine che tu abbia lasciato spazio a Peter, nonostante sia uno dei personaggi che io detesto più di tutti all’interno della saga, perché era anche lui parte del gruppo e non sarebbe stato credibile se non fosse con loro in quella serata speciale. La tua Lily è assolutamente stupenda e decisamente credibile, sia nel passato che nel momento presente (perché facciamo che i Potter sono vivi e vegeti a Godric’s Hollow con un piccolo Harry che vola) e ho amato le sue interazioni con James e la sua ironia pungente nei confronti del fidanzato, poi marito; l’idea che abbia invitato Bathilda è canon e mi ha comunquea fatto morire dalle risate; la storica è stata sicuramente una bella sorpresa con i suoi commenti piuttosto inappropriati e il suo essere così sorda, ho adorato le scene con lei… bravissima!
Utilizzo del prompt: 4/5 Fabrizio Caramagna Il prompt è stato ben sfruttato, anche se ho apprezzato di più il legame tra la frase scelta e la prima parte della storia, piuttosto che con la seconda, in quella serata magica a Hogwarts tutti i desideri di James, e dei Malandrini, si sono davvero avverati, quasi nello stesso momento e quasi esaurendo tutta la loro fortuna.
Gradimento personale: 4,5/5 La storia mi è piaciuta molto, parti avvantaggiata perché adoro sia i Malandrini che la coppia formata da James e Lily, ma hai saputo rendere originale un missing moment, cosa che non è affatto scontata o semplice, quindi ti ringrazio di averla scritta e di avermi fatta sorridere, cosa non semplice visto il destino che aspetta questi personaggi meravigliosi.
Punti bonus: x/6 Spica (estate, commedia, zenit) In questo parametro te la sei cavata decisamente bene, anche se non hai preso il massimo. L’estate si percepisce benissimo, oltre che essere la stagione in cui entrambe le scene sono ambientate, mi è sembrato che la tua storia simboleggiasse benissimo questo periodo dell’anno in cui la spensieratezza la fa da padrone (proprio come doveva essere tipico dei momenti con i Malandrini); anche il genere commedia è stato rispettato al meglio, sei riuscita a farmi ridere davvero di cuore, sia con lo scherzo dei Malandrini a Gazza che con la vecchia Bathilda sorda come una campana che non capiva nulla di quello che James diceva; per quanto riguarda lo zenit invece devo dire che non sono pienamente soddisfatta, nonostante io mi renda conto che fosse un po’ più difficile da sfruttare rispetto agli altri due elementi - riconosco che una simile vittoria è il successivo scherzo siano comunque considerabile come lo zenit della carriera di James e dei Malandrini. Nella seconda parte della storia però non ho riscontrato la stessa tematica, ecco perché non ti ho dato il massimo.
Totale 40/46
Recensione alla storia Un secondo di luce incerta - 15/10/20, ore 14:05
Capitolo 1: Un secondo di luce incerta
Valutazione per la partecipazione al "Wish upon a star contest"

2- (parimerito) Lita_EFP
Titolo: 5/5 Il titolo mi è piaciuto tantissimo: trovo che tu sia riuscita a sintetizzare benissimo la relazione tra Draco a Luna di cui ci racconti nella storia, visto che questa relazione è durata per lo spazio di un secondo — se paragonata alla lunghezza della vita dei due protagonisti. Ho particolarmente apprezzato la scelta di utilizzare l’attributo incerta, che descrive in maniera molto calzante la situazione vissuta da Draco nel dopoguerra, soprattutto se lo si paragona a Luna e alle sue certezze.
Stile e Lessico: 9/10 Ho amato il tuo stile, mi è piaciuto come hai sfruttato la dolcezza di Luna per mitigare e smussare gli angoli di Draco durante tutto lo svolgimento della storia, lei che è entrata in scena come un uragano è riuscita ad aiutare Draco nella sua maturazione quasi in punta di piedi e il tuo stile delicato è stato assolutamente perfetto per raccontare questa storia. Mi è piaciuto molto come tu abbia sfruttato il paragone tra la luce che Luna aveva portato nella vita di Draco, improvvisamente, e quella che invece gli ha dato Astoria, meno luminosa, eppure più stabile. Ho molto apprezzato la scelta di utilizzare il corsivo per sottolineare determinati termini all’interno del racconto, così come l’alternanza tra periodi più lunghi e introspettivi e dialoghi frizzanti tra i due protagonisti: hanno dato un ritmo molto coinvolgente alla storia. Anche il lessico mi è piaciuto tantissimo, è variegato e l’ho trovato appropriato ai due protagonisti, mi sembra che anche grazie al diverso utilizzo di terminologia sei riuscita a mettere in evidenza le differenze tra loro.
IC / Caratterizzazione dei personaggi: 15/15 Non c’è che dire, hai saputo caratterizzare divinamente entrambi i personaggi principali, svelandoceli poco a poco, con dettagli piazzati qua e là che mi hanno contribuito a renderli vividi e mi hanno fatto immenso piacere: i colori sgargianti con cui Luna si abbiglia, i pensieri cupi di Draco, le scelte assurde in fatto di gusti di gelato della Corvonero e la riluttanza ad ammettere i propri sogni del Serpeverde. Tra l’altro, personalmente, credo che Luna sia uno dei personaggi più difficili da trattare, quindi non posso che complimentarmi per la tua abilità a gestirla, soprattutto in contrapposizione con un personaggio in apparenza diametralmente opposto a lei come Draco; anche se ho amato il modo in cui hai saputo mostrare i loro punti in comune, come la sensibilità e la voglia di credere nel futuro, nonostante tutto. Il plauso più importante però è stata la tua capacità di dar vita ai due personaggi nel periodo post-bellico e di riuscire a creare una relazione credibile tra loro, senza per questo stravolgerne le personalità che ben conoscevamo dopo aver letto la saga. Ho anche apprezzato tantissimo la comparsata di Piton, che mi è sembrato decisamente IC, e l’accenno a Narcissa e al suo ruolo chiave al fianco del figlio — non avrei potuto immaginare nulla di diverso per una madre come lei, che ha sempre messo il benessere del figlio al primo posto. Mi soffermo anche sul finale, e sui personaggi di Astoria e Scorpius, per dirti che trovo tu abbia fatto un ottimo lavoro anche con la loro caratterizzazione: sono fermamente convinta anche io che Astoria sia stata un personaggio totalmente positivo nella vita di Draco e che entrambi abbiano amato tantissimo il figlio.
Utilizzo del prompt: 5/5 Citazione tratta dal film “Blow” Hai saputo veramente dar vita al prompt prescelto con questa storia e lo hai fatto senza tralasciare un solo dettaglio della citazione, per questo motivo meriti il punteggio pieno nel parametro. Ci hai mostrato una Luna da subito determinata a perseguire i suoi sogni, confrontata a un Draco che nemmeno riesce ad ammetterli a voce alta le proprie aspirazioni per il futuro ma che, accanto alla ragazza, viene finalmente a patti con le scelte del passato e sceglie di seguire i suoi sogni, nonostante questo significhi dire addio a una persona diventata fondamentale nella sua vita.
Gradimento personale: 5/5 Credo che non ci siano dubbi riguardo a quanto la storia mi è piaciuta, l’ho trovata di una delicatezza incredibile, perfetta per una avente Luna come protagonista, ma sorprendentemente questa delicatezza trovo che si adatti benissimo anche al Draco ferito — in senso metaforico — e indeciso sul proprio futuro del dopoguerra. Ho amato l’evoluzione del loro rapporto e, nonostante tutto, ho amato anche l’epilogo che ha permesso loro di seguire i loro sogni e di trovare la felicità accanto ad altre persone. Aggiungerò la storia alle mie preferite e, dopo averne lette altre di tue, non posso che aggiungere anche questa coppia crack alle preferite.
Punti bonus: x/6 Achernar (inverno, introspettivo, crepuscolo) In questo parametro meriti il massimo, perché sei riuscita ad affidare a ognuno degli elementi un’importanza rilevante all’interno della storia. Dall’inverno che oltre a fare da cornice ai vari momenti vissuti da Draco e Luna, è anche il simbolo della situazione di stallo vissuta da Draco nel post-guerra, al genere introspettivo che è sicuramente quello predominante — soprattutto per quanto riguarda gli interrogativi sul futuro incerto di Draco —, fino al dolorosissimo crepuscolo della loro relazione, che segna però l’inizio del futuro di entrambi, un futuro in cui non ci saranno più l’uno per l’altra come ci sono stati nel periodo di cui hai parlato tu. Ho poi amato immensamente la definizione di crepuscolo che Luna ha voluto contrapporre a quella classica, l’ho trovato un momento molto affine al personaggio della Corvonero e ho apprezzato che riuscisse a fornire una visione alternativa sulla fine del giorno a Draco.
Vincitrice del premio “Best desiderio infranto”: Ho scelto di conferire alla tua storia questo premio, perché trovo che, nonostante Draco e Luna abbiano seguito i loro sogni e trovato la strada per un futuro colmo di successi lavorativi, dicendosi addio hanno dovuto rinunciare alla loro storia d’amore — infrangendo un desiderio che entrambi serbavano nel cuore. Certo, se non lo avessero fatto temo che avrebbero finito con il logorare il loro rapporto, rovinandolo, ma questo non significa che dirsi addio gli abbia fatto meno male.
Totale 45/46
Recensione alla storia Onora la madre - 15/10/20, ore 14:00
Capitolo 1: Onora la madre
Valutazione per la partecipazione al "Wish upon a star contest"

2- (parimerito) BessieB
Titolo: 4,5/5 Il titolo mi è piaciuto, hai fatto sicuramente una scelta piuttosto audace, visto che hai tirato in ballo l’onore, che per Bellatrix era quello di essere stata scelta per un compito simile, che è stato contrapposto al desiderio recondito di non riuscire nello stesso compito che Voldemort le aveva affidato. Non ti dò il punteggio pieno, perché rispetto agli altri titoli a cui ho attribuito il massimo questo mi ha convinta leggermente meno — ti assicuro che comunque la blasfemia non c’entra nulla.
Stile e Lessico: 9,5/10 Il tuo stile mi è piaciuto immensamente; ho amato i continui richiami al rosso delle foglie dell’acero e del sangue — di Bellatrix, ma anche di Rodolphus, che si ricollega benissimo al tema della purezza del sangue perpetrata da Voldemort stesso —, ciò che ho preferito sono state le descrizioni ricche e molto immersive, che ci hanno permesso di percepire le emozioni vissute dai tuoi personaggi. Le tue frasi sono tendenzialmente piuttosto lunghe e ricche, eppure non mi hanno dato un senso di pesantezza, anzi, trovo che per trattare una tematica simile tu abbia scelto lo stile più appropriato. Tra tantissime frasi, scelgo di portare a esempio questa: “L’autunno si mangia le foglie, sui rami, facendole divenire gonfie e rosse come frutti succosi, per poi abbandonarle sul terreno, morte. Il sole, raggiunto il proprio zenit, è in caduta libera, si prepara a schiantarsi al suolo in un tramonto arrossito al pari delle foglie, cedendo poi al buio la propria resa.” Che mi sembra un magnifico esempio della tua bravura con frasi articolate e complesse. Meraviglioso anche il lessico che hai scelto di usare, molto variegato e adeguato a personaggi di alto lignaggio come i protagonisti della tua storia.
IC / Caratterizzazione dei personaggi: 15/15 I tuoi personaggi sono caratterizzati in maniera davvero magistrale, anche quelli a cui si accenna solamente, come Lucius che immagino sia poco incline alle discussioni durante i pasti, come invece pare essere Bellatrix. La tua protagonista è fredda, calcolatrice e interessata solo a fare il volere del Suo signore; a lei si contrappone in maniera forte la sorella minore, che invece desidera diventare madre e farsi una famiglia, fregandosene dell’idea di diventare un mezzo per fornire una progenie al Signore Oscuro. Narcissa è il personaggio che più ho amato all’interno della storia, quello più positivo tra tutti e quello che, in coerenza con la vita vissuta, riuscirà ad avere il futuro più roseo, prima grazie al desiderio esaudito di un figlio e poi grazie al ruolo che avrà nella sconfitta di Voldemort. Rodolphus è un altro personaggio che mi ha colpito: vittima del paradosso di dover essere contento se la moglie lo tradisce, perché lo fa con il suo Maestro, eppure non disdegna l’ironia anche mentre parla con lui e gli ricorda come la suocera abbia perso ben tre eredi maschi; non credevo che lo avrei mai detto, ma ho davvero simpatizzato per lui nell’arco della storia. Voldemort è tremendamente difficile da trattare, a parer mio, ma tu te la sei cavata benissimo, mostrandocelo in bilico tra il suo essere il capo inarrivabile dei Mangiamorte e il suo essere un uomo che desidera avere una donna pura con cui iniziare una discendenza.
Utilizzo del prompt: x/5 Sylvia Plath Il prompt che hai scelto era pregno di angst, quindi non mi aspettavo certo di leggere una storia leggera, ma ci tengo a dirti quanto ho apprezzato la tua scelta e come ho amato il dipanamento della storia e il contrasto, vivissimo nell’intimo di Bellatrix, tra la volontà di fare il volere del Suo Signore e la volontà propria di riuscire a conquistare l’Uomo e non il Mago. Il desiderio di Bellatrix la dilanierà, ma lei non se ne accorge e rifiuta il solo pensiero, fino a quando non sarà troppo tardi per fare qualcosa; l’unica ad accorgersene è sua sorella, ma Bellatrix la sottovaluta, come tanti hanno fatto nel corso della saga, e non ascolta i suoi consigli preziosi.
Gradimento personale: 5/5 Come sempre accade nei miei contest, finisco con l’innamorarmi di storie che trattano personaggi che, in realtà, non sento affini alla mia personalità in alcun modo — questa volta è successo con questa tua storia che ha per protagonista indiscussa una Bellatrix alle prese con qualcosa di assolutamente inaspettato, almeno prima di scoprire gli avvenimenti narrati in TCC. Nonostante io continui a non trovare affinità con il suo personaggio, questa tua storia ha mostrato le sue fragilità, e la pesante eredità ricaduta su di lei ed è riuscita a farmela vedere sotto una luce nuova, e mi ha fatto rendere conto che ci fosse di più oltre al suo essere una Mangiamorte. Una delle ragioni per cui ho apprezzato così tanto la tua storia è senza dubbio il personaggio di Narcissa, che ha da sempre suscitato in me un interesse maggiore e che ho davvero amato in questa storia.
Punti bonus: 6/6 Antares (autunno, drammatico, zenit) In questo parametro meriti il massimo, senza dubbio, visto che sei riuscita a dare rilevanza a ogni singolo elemento del tuo pacchetto. Abbiamo l’autunno che è la stagione in cui si svolgono gli eventi presenti e passati, che è simboleggiato meravigliosamente dall’acero con le foglie rosse e dal sangue del medesimo colore che scorre tra le foglie bagnate di rugiada; è decisamente presente la componente drammatica, che ho trovato predominante rispetto ad altri generi all’interno della storia; infine credo che tu sia stata, tra tutti, quella che è riuscita a dipingere in maniera migliore le caratteristiche figurate dello zenit — associandole al ruolo di Bella all’interno della ristretta cerchia dei Mangiamorte, complimenti davvero!
Totale 45/46

(Recensione modificata il 15/10/2020 - 02:01 pm)