Storie originali > Nonsense
Ricorda la storia  |      
Autore: Mendori    30/12/2012    2 recensioni
Avresti voluto aprire l'inverno come una noce.
Genere: Generale, Introspettivo, Malinconico | Stato: completa
Tipo di coppia: Nessuna
Note: nessuna | Avvertimenti: nessuno
Per recensire esegui il login o registrati.
Dimensione del testo A A A







Avresti voluto aprire l'inverno come una noce.
Anelavi il gheriglio, e invece la sensazione era quella di mordere il guscio.
Per romperlo ti servivano mani forti che non avevi, per questo nascondevi quel nocciolo in bocca, succhiando il legno come un lecca-lecca, imbronciata, la guancia gonfia.
Ogni mattina ti svegliavi col cuore ingrossato dei cani che muoiono correndo.
Un giorno li avevi visti inseguire gli aerei - ansimando l'anima tra un passo di zampa e l'altro, pazzi di fatica e t'eri riconosciuta: come loro ti consumavi, ogni notte!
Incubavi i sogni a grappoli, nel tuo letto, mentre fuori faceva freddo...







   
 
Leggi le 2 recensioni
Ricorda la storia  |       |  Torna su
Cosa pensi della storia?
Per recensire esegui il login oppure registrati.
Torna indietro / Vai alla categoria: Storie originali > Nonsense / Vai alla pagina dell'autore: Mendori