Recensioni di shilyss

Queste sono le ultime cinque recensioni che l'utente ha lasciato nella sezione nell'ambito del programma recensioni.


Recensione alla storia The queen's revenge - 30/09/22, ore 20:00
Capitolo 34: A tu per tu col preside
Cara Spirit!

Finalmente sono riuscita a passare da te! Queste giornate corrono via troppo veloci, un po’ come questo capitolo che ho divorato, letteralmente. C’era bisogno dell’intervento di Nord che spiegasse agli studenti quello che sta succedendo e qualcosa in più sulla natura di Elsa, obiettivo di qualche malvagio che vuole farle del male. Dopo gli eventi tragici del ballo naturalmente i ragazzi sono tutti molto scossi. Belle morta, Adam che forse è il licantropo, Jack che ha rischiato di morire per un soffio. Non tutti sono disposti a mantenere il segreto che circonda Elsa ed ecco che Merida agisce un po’ d’impulso parlandone con Hiccup. Che si siano rappacificati è bellissimo, sul fatto che il segreto sia già stato svelato… oddio, io di Hiccup mi fido, in realtà. Temo più gli adulti, quel riferimento fatto da Nord al Ministero che non sarebbe sicuro mi ha messo la pulce nell’orecchio, come si suol dire.

La questione Anna ed Elsa è sempre al centro delle vicende e oltre a tingersi di dramma per via delle implicazioni che il potere di Elsa racchiude, c’è da considerare lo smarrimento di Anna. Tutto il suo mondo è venuto a cadere e persino le sue zie, le tutrici, le hanno mentito, nascondendole parte della verità. Per quanto la conoscenza per la ragazza possa essere fonte di dolore e di sgomento e possa sentirsi anche tradita perché non ritenuta degna della fiducia e di sapere la storia della propria famiglia, capire la freddezza di Elsa può aiutarla a recuperare un rapporto con la sorella, cosa che peraltro Anna ha sempre voluto fortemente. Ora, finalmente, sa perché Elsa la tiene a distanza. La parte su Raperonzolo è stata molto bella: mi è piaciuto l’escamotage del fiocco e anche l’accenno a quanto il potere che possiede sia corrosivo per chi vi si avvicina, come successo per la strega che l’ha segregata per anni. L’amarezza maggiore è sapere che colei che Rapunzel considera la sua vera madre perché, di fatto, l’ha cresciuta, l’ha anche usata e basta. Mi fermo qui con le considerazioni perché sennò verrebbe fuori un trattato e andremmo fuori tema, temo. Ah, che bel gioco di parole! Ti abbraccio forte, mia cara, e spero tanto di riuscire a passare prestissimo su tutti i capitoli che mi mancano!
Shilyss :)
Recensione alla storia The queen's revenge - 14/09/22, ore 18:39
Capitolo 33: E' tra noi
Cara Spirit,

finalmente rieccomi qui! Decidere di far morire Belle è stata una scelta coraggiosa che si è rivelata molto azzeccata. Nello scorso capitolo ero stupita dalla sua triste fine, ma il suo arco narrativo rispetto appieno la fiaba: lei sceglie la Bestia. Ne conosce il segreto e prova ad aiutarlo col coraggio e la generosità che contraddistinguono la vera principessa disney, diventando una sua involontaria vittima. È da lei preparare una pozione proibita per aiutare qualcuno, sia esso un amico o un innamorato, è da lei non fuggire dalle avversità. Naturalmente i suoi amici sono sgomenti e commentano la cosa e mi è piaciuto molto che la relazione tra Belle e Adam sia rivelata casualmente, da Tullio e Miguel che mettono insieme pezzi e ricordi. Il disperato Adam che si costituisce alle autorità è un altro momento straziante che mi è piaciuto immensamente, perché testimonia quanto la bella e la bestia si amassero. Persa lei, per lui non ha senso neanche nascondersi e vivere una vita fittizia, nel rimorso.

Chi invece continua a nascondersi è Elsa. Questo incontro con Pitch è una vera e propria svolta, sebbene il professore ancora non sveli le sue carte. Quello che sappiamo è che il preside Nord sa e che nulla viene fatto contro il suo volere, ma anche che Pitch non teme la magia di Elsa, anzi: punta a che lei la accetti, perché solo così potrà sperare di controllarla. Solo così la maledizione può trasformarsi in un dono. Forse persino la solitudine, necessario e obbligato rifugio di Elsa, potrebbe cessare – finora ogni tentativo di infrangerla ha provocato dolore e sofferenza, come testimoniano Milo e Jack. Siccome Pitch è pur sempre un villain, naturalmente non rivela a Elsa chi è che la vuole morta. Ciò che conta, per il momento, è che lei riesca ad adempiere al suo dovere e partecipare al torneo… è una storia sempre così affascinante questa, cara Spirit: hai fatto un lavoro incredibile e non mi pare possibile di essere rimasta così maledettamente indietro! Sperando di rimediare quanto prima ti mando un abbraccio!
Shilyss
Recensione alla storia Sinners Will Pay - 04/09/22, ore 18:33
Capitolo 2: Cap. 1 - This is just the beginning
Mia cara Cida!
Il prologo di questa storia mi era piaciuto tantissimo e il primo capitolo non fa certo eccezione! Certo, il mio cuore soffre perché Robin e Marian sono stati una delle mie primissime ship, ma la storia è talmente bella e promettente che posso passare oltre la dipartita di Lady Marian! Le tue AU mi piacciono sempre immensamente e adoro i dettagli che inserisci: da Robin che non perde la sua ironia pur essendo un vedovo distrutto alla capigliatura leonina di Riccardo Lionheart tutto contribuisce a rendere perfettamente aderente questa storia. A pensarci a freddo, anche la scelta di utilizzare, tra tutti i personaggi, proprio il principe Giovanni ha un senso: è un villain che tiranneggia i più poveri verso cui è possibile provare un sentimento di vendetta, ma è anche un figlio cadetto che si dimostra inetto, che si circonda di persone che sono persino peggio di lui (serpenti e lupi, per l’appunto).

In tutto ciò c’è la macrostoria di Elsa e Jack e della sete di vendetta di lei, antica e mai placata: il riferimento di Jack a quanto la vendetta non mitighi il dolore è stato bello da leggere, ma è anche un indizio di qualcosa di sospeso tra loro (una delle molte cose sospese). Insomma, stai facendo un lavoro eccellente, reso ancora più bello dal fatto che c’è un mistero da risolvere, che John Lionheart potrebbe essere il primo di molte vittime. Ora, io spero che a) questa storia duri 100 capitoli e b) che Robin di Locksley, principe dei ladri capace di amare con sottofondo di Bryan Adams, non sia il colpevole, non perché John non lo meriti, ma perché c’è un intento criminale in chi lo ha terrorizzato e ucciso, una premeditazione che l’esame autoptico ha svelato ben prima delle inquietanti missive…
Un abbraccio forte e buon weekend <3
Shilyss
Recensione alla storia The War of Ice and Nightmares - La Battaglia del Crogiolo - 19/06/22, ore 17:13
Capitolo 10: Capitolo 9 - I bring ice... and death
Ciao Evil!
Come anticipato nella scorsa recensione, ero andata a sbirciare per scoprire chi fosse il personaggio matto e devo dire che Evil Jack ha tenuto banco lungo tutto il capitolo. L’incontro per il Jack buono è stato scioccante, anche perché ha ancora le potenzialità per diventare crudele, per trasformarsi in questo doppelganger inquietantissimo. Il modo in cui si rapporta con un personaggio forte e combattivo come Merida mi piace molto, proprio perché sono abituata a vedere la principessa ribelle in vesti più dinamiche e questo legame con Pitch Black e con Evil Jack, il fatto che il frammento è dentro di lei e non sappiamo né come si manifesterà né cosa serve per tirarlo fuori è interessante. Nel capitolo non mancano quelle battute sapientemente scelte che mi fanno apprezzare tanto i tuoi scritti e vanno dai riferimenti alla cultura e alla religione norrena (qui vinci facile con me, però XD) alle battute divertenti, che dovrebbero essere quasi tutte appannaggio dei Jack, quello buono e quello malvagio, ma che qui toccano pure l’algida Elsa: prima lamentava di essere solo la signora del ghiaccio, adesso sta avendo continuamente a che fare con dei colleghi, se li vogliamo chiamare così.

Il combattimento della ex regina è efficace, l’intervento dei personaggi di Dragon Trainer che, come ben sappiamo, aiutano Elsa e Jack è sempre essenziale, in un equilibrio in cui nessun personaggio rimane sullo sfondo o appare inutile e questo è sempre un rischio delle storie corali, con molti personaggi, ma qui no, qui ognuno ha il suo ruolo e lo svolge, partecipa. Mi sa che questo capitolo è il primo che si svolge in un solo luogo e ne sono quasi sorpresa, perché è molto scorrevole e arrivando alla fine mi sono detta “ma come, di già??” Non oso immaginare come proseguiranno (o peggioreranno) le cose, ma intanto ti mando un caro saluto e ti faccio i miei complimenti per un altro capitolo davvero bello!
Shilyss :)
Recensione alla storia Sinners Will Pay - 01/06/22, ore 11:46
Capitolo 1: Prologo - Home
Cara Cida!!
Sono felicissima che tu abbia iniziato questa storia, perché lo sai che adoro le tue AU in ogni salsa e questa ha già in sé i semi per essere un’altra piccola perla. Il background è aderente al canone e innovativo al tempo stesso, perché ci ritroviamo di fronte a Elsa e Anna, sempre orfane, con la prima gelida e proiettata sul suo lavoro austero, il medico legale, e l’altra che ha colmato i vuoti della propria infanzia scegliendo di crearsi con Kristoff una famiglia tutta sua. L’elemento innovativo è però che lei e Jack siano stati insieme ai tempi del liceo – contrariamente in altre tue shot, dove questo incontro era solo competitivo e amicale (mi riferisco a quella sul pattinaggio). Qui, Jack torna per una buona ragione – la volontà di riprendere le fila del proprio destino nel mezzo del cammin di nostra vita, per dirla alla Dante, e in una sola battuta rivolta a Elsa capiamo esattamente che tipo di uomo è (oltre al fatto di essere sexy e brizzolato, scelta che approvo tantissimo **).

Lontano dalla città natale, in un centro più grande, si è affermato lavorativamente, ma non ha raccolto relazioni personali durature, non si è creato davvero una vita altrove. Rimane, del personaggio originale, la sfrontatezza, la battuta pronta, l’essere adorabilmente scapestrato e anche l’andare diritto al sodo, cosa che dimostra subito nei confronti di Elsa. La parte gialla, con lo strano ritrovamento e questo inverno gelido che miete egli stesso le vittime, è molto aderente al genere che hai scelto, perché richiama i molti e celebri gialli del nord Europa, conosciuti anche qui e in cui il paesaggio lunare e irreale diventa quasi un personaggio a sé stante. Posso non menzionare la piccola, adorabile Freya? Naturalmente no che non posso, è un personaggio del tuo canone che adoro: qui l’hai resa deliziosamente complice dei suoi genitori – è adorabile vedere come interagisce con loro, con pochi tocchi hai disegnato un quadro perfetto d’intimità familiare e coniugale. Mi lascio il prossimo capitolo per dopo, sperando di passare prestissimo e augurandomi che questa storia conti più o meno 200 capitoli ^^. Anche se con i miei tempi geologici probabilmente recensirò l’ultimo col bastone… un abbraccio forte forte forte,
Shilyss ^^