Recensioni per
La volta in cui Levi...
di Ellery

Questa storia ha ottenuto 35 recensioni.
Positive : 34
Neutre o critiche: 1 (guarda)


Devi essere loggato per recensire.
Registrati o fai il login.
Recensore Master
29/04/18, ore 12:54

Ammetto che non pensavo di passare subito a recensire, e invece ho una decina di minuti liberi, perciò eccomi qua, dopo aver divorato il primo capitolo! Quando dicevo che far ridere è più difficile che far commuovere lo dicevo seriamente, e non mi sono ricreduta: spero che questo darà ancor più valore al mio parere pienamente positivo su questa shot! (Beh, per quello che vale il mio parere in sé, ovviamente) Mi è piaciuto il modo in cui hai sviluppato la vicenda, partendo a costruire una situazione credibile e realistica che il lettore possa figurarsi bene: la madre fuggita col tabaccaio (alla reazione di Carla sono morta) a questo bambino già piccolino, imbottito come un pulcino, che guarda con invidia mista a rassegnazione gli altri bambini. Quanto a Kenny, beh, per quel poco che si è visto nel manga, me lo posso figurare proprio così al supermercato! Questo Levi smarrito e imbronciato tra gli scaffali e le bottiglie di vino lo adotterei io al posto della famiglia di lattine. Posso? (La scena delle lattine poi è geniale, con l'immagine delle maestre che non sanno bene come rapportarcisi agli incontri coi genitori). Insomma, storia decisamente deliziosa: si ride, o si sorride, con intelligenza, e questo mi fa impazzire e mi tira molto su il morale. Penso proprio di proseguire con la lettura prossimamente! Un abbraccione enorme Afaneia

Recensore Veterano
11/08/17, ore 14:37

Ciao ^^
Sono la giudice del ' Fortune coockies... contest' e arrivo con un po' di ritardo a lasciare le meritate recensioni premio.
Tra le storie che mi hai segnalato ho scelto questa raccolta per il genere comico e non sono rimasta delusa.
Okey, ho letto soltanto questo primo capitolo e già l'adoro!! Sarà che vedere Levi piccino è qualcosa di esilerante, in più aggiungiamo anche lo Zio Kenny che se se lo dimentica al supermercato e tutto ciò che gli viene in mente è che ha dimenticato il burro. Semplicemente esilerante, davvero!!
Non vedo l'ora di leggere gli altri capitoli.
Bravissima, davvero complimenti!! 
Emy

Recensore Master
28/05/17, ore 13:30

Ciao!
Sono qui, decisamente in ritardo, per il gioco di Pasqua organizzato dal gruppo e della pagina fb "Il Giardino di Efp". Spero tu perdonerai il mio ritardo.
Bene, parto col dirti che hai fatto un bel lavoro: grammatica corretta, testo fluido e... il tutto ambientato in un supermercato. Non avevo mai letto qui sul sito un'intera oneshot ambientata al supermercato - cosa che, onestamente, adoro in maniera maniacale. Non chiedermi il perché.
A dire il vero, trovo l'intera situazione abbastanza tragi-comica, alla "Striscia la Notizia-style", per dirla in maniera simpatica: apparentemente è tutto buffo e divertente (pensiamo al contrasto perfetto tra Levi e Kenny, al background del piccolo bimbo inserito in chiave comica nel testo e la reticenza dello zio a qualsiasi richiesta del nipotino), ma - a mio dire - c'è anche molto sarcasmo: Kenny è talmente concentrato sui suoi bisogni, su se stesso, da non ricordarsi di aver smarrito il proprio nipote. Il che è grave.
Poi c'è il piccolo scambio di battute tra Carla e la guardagiurata: la cassiera che vede il piccolo Levi come un peso e, ancora una volta, risalta all'occhio l'indivisualismo sfrenato di cui la società di oggi è caratterizzata: "Non è mica un problema mio". Insomma, il premio per la pace nel mondo va a...
E poi la guardagiurata: "Non posso accollarmeli tutti io, i bambini smarriti", dunque ci sottolinei che non è una situazione nuova quella di Levi. Dunque, doppiamente grave.
Ci mostri anche altre due persone: uno sconosciuto e il bambino chiacchierone che lo aiutano senza riserve, senza chiedere nulla in cambio. Persone che al giorno d'oggi scarseggiano.

Certo, ho sorriso leggendo questa shot, ma di un sorriso amaro. Non è affatto una critica, anzi: trovo che analizzare questa raccolta - che intendo leggere per intero - sia molto istruttivo, anche se in apparenza può sembrare solo una serie di piccoli e sfortunati/comici eventi messi insieme.

Mi piace. Sì, mi piace.
Non sei stata mai ridondante, mai prolissa e mai frettolosa: un primo capitolo scorrevole e piacevole.
Leggerò senz'altro i prossimi capitoli.
Bandierina verde, of course.
Alla prossima!

Ps. Come avrai compreso non conosco il fandom, ma mi aggiornerò il prima possibile!
Spero che la recensione ti abbia fatto piacere.

Recensore Master
26/03/17, ore 22:55

Forte della buona esperienza avuta con l'altra tua one-shot comica e visto che non ci sono paring espliciti mi sono decisa ad aprire anche questa raccolta. Ancora una volta ho trovato il tuo modo di rappresentare Kenny in chiave comica davvero divertente. I personaggi sono per la maggior parte del tempo OOC ma hanno comunque dei momenti o atteggiamenti IC che fanno vedere che non sono solo scenette comiche buttate a caso. Apprezzo il tuo umorismo e il 'Movimento Cinque Mura' mi ha strappato una risata fragorosa. Kenny che si perde Levi al supermercato e ma poi si ricorda solo del burro è fantastico. Mi vado a leggere anche la seconda storia...

Nuovo recensore
29/11/16, ore 10:37

Ciao! Passavo di qua per caso ( ma va'...) e son rimasta incuriosita da questa raccolta (anche se per il momento ce n'è solo una di OS). In genere non apprezzo AU o OOC perchè mi da sempre l'idea di leggere qualcosa che non c'entra niente col Fandom, se non per il nome dei protagonisti, ma di contro apprezzo molto le situazioni improbabili e le scenette tragicomiche xD
Motivo per cui, ho adorato questa tua prima OS (e sono fiduciosa che anche le altre saranno altrettanto valide). 
Intanto ho amato il tuo modo di scrivere semplice, ma (come lo definisco io) consapevole. Si vede che ha padronanza del linguaggio e sai quello che fai. In secondis (wut?) ho amato la tua ironia. Penso di non aver mai riso tanto come quando ho letto di Pixis che avrebbe votato il "movimento cinque mura" alle prossime elezioni, maledicendo il governo Reiss ahahahaha o, ancora, quando Levi si immagina il titolo di giornale "bambino adottato da due lattine di birra" e tutte le conseguenze, compreso il colloquio genitori-insegnanti. Penso di aver sputato un polmone, o qualcosa di affine...
La cattiveria di Kenny (ma con le piccole attenzioni che gli rivolge per evitare che viva problemi) è molto IC, secondo me. Questo ha reso l'AU meno estranea, più in linea con la storia (e quindi legandomi alla premessa fatta, più piacevole). Alla fine quando si ricorda del burro ma non di quel povero di Levi non sapevo se ridere o piangere (daiiiiii povero topino!!! Dimenticato per sempre al supermercato! Fate qualcosa, povero piccolo ahahah).
Levi, infine, l'ho trovato un pasticcino. Uno dei bambini più teneri (anche se un po' insistente, come tutti i bambini d'altronde) e cuccioletti che abbia mai visto. Mi ha fatto una tenerezza infinita, anche quando lo paragoni a un rospo. 
In conclusione... ho messo la raccolta tra le preferite :P
Tornerò a leggere sicuramente (anche se forse non sempre riuscirò a lasciare una recensione). 
Davvero complimenti e non vedo l'ora di leggere qualche altra improbabile avventura del nostro capitano preferito *-*
Cià cià!

Tada Nobukatsu-kun

Recensore Junior
28/11/16, ore 19:39

Ok, tu sie un fottuto genio e sì sono pronta a sfornare per te le più grandi stronzate che la mia mente possa mai concepire. Grazie di esistere davvero. Io adoro il tuo umorismo, il tuo sarcasmo, il tuo amare e odiare Levi allo stesso tempo. Amo ciò che scrivi, come lo rendi reale anche attraverso queste cazzate. Stupendo.. sie un genio e non smetterò mai di ripetertelo. Ora però sfornami il capitolo della long o ti picchio.
 un abbraccio