Storie originali > Introspettivo
Ricorda la storia  |      
Autore: _Niente_Paura_    12/04/2021    2 recensioni
Bramar le labbra della dolce bambina, voler sprofondare tra le braccia di questa piccola Rea, sono solo i semplici desideri di un uomo che pian piano si sta spegnendo
Questa storia partecipa al contest "Storie Alfabetiche" indetto da Lady.Palma sul forum di EFP
Genere: Angst, Fluff, Malinconico | Stato: completa
Tipo di coppia: Nessuna
Note: nessuna | Avvertimenti: nessuno
- Questa storia fa parte della serie 'Le cronache della Fiamma Nera'
Per recensire esegui il login o registrati.
Dimensione del testo A A A
Ascolto le macerie della casa crollare, ormai tutto è in preda alle fiamme.
Baciami sulla guancia Rea, ho bisogno di sentire le tue tiepide labbra.
Chiamerei il tuo nome, ma credo di non aver le forze nemmeno per aprire bocca.
Dammi solo un bacio dolce Rea, donami un po' di pace in questo mondo crudele.
Elargisci un grosso sorriso, o almeno provaci piccola mia.
Fa' in modo di sorridermi almeno un ultima volta Rea, non versare le tue preziose lacrime.
Gemi un po', ma del resto cosa mi aspettavo da una ragazzina che sta per perdere il padre?
“Ho solo un rimpianto papà” mi dici cercando d'avere la voce sicura
“Im-mmagin-o tu-u voglia dirme-lo” e mi sorridi con quegli occhi grandi.
“La mia avventatezza ti ha condotto qui, mi dispiace” mi dici mentre non mi guardi più negli occhi
Ma cosa diavolo fai? Rea guardami, ho bisogno dei tuoi occhi dorati.
Non posso andarmene così, non senza il tuo dolce sguardo che veglia su di me.
“O-ogg-i è … proprio u-na bell-a sera per mori-re” ascoltami piccola mia
“Papà … ti prego … non andare” che dolce voce melodiosa.
Questa è la voce che m'accompagnerà, voglio che tu mi culli fin quando me ne andrò.
Resta ancora un po' dolce Rea, resta qui ad accarezzarmi il volto.
Sento gocciolar via tutto il mio sangue, riga il mio braccio e la statua che mi trafigge.
Tienimi stretto ancora un po' Rea, potresti pentirtene altrimenti.
Urlerai dal dolore, forse ancor di più di adesso, ma almeno saprai cosa ho pensato nei miei ultimi istanti.
Vedrai che sarai felice di avermi stretto così forte, e capirai solo allora di aver
zero, avrai solo zero rimpianti.
   
 
Leggi le 2 recensioni
Ricorda la storia  |       |  Torna su
Cosa pensi della storia?
Per recensire esegui il login oppure registrati.
Torna indietro / Vai alla categoria: Storie originali > Introspettivo / Vai alla pagina dell'autore: _Niente_Paura_