Recensioni per
Senza rumore
di Hermione Weasley

Questa storia ha ottenuto 69 recensioni.
Positive : 69
Neutre o critiche: 0


Devi essere loggato per recensire.
Registrati o fai il login.
[Precedente] 1 2 3 4 5 [Prossimo]
Recensore Master
23/03/17, ore 20:03

Ciao!

Te l’avevo promesso che sarei passata, no?

L’intero capitolo visto dal punto di vista di Natasha…

Doveva intraprendere questo viaggio solitario, per chiudere definitivamente i conti con il suo passato e scommetto che Clint l’aveva capito fin da subito, ma ostinatamente si è rifiutato di elaborare questa decisione.

Sia quello che sia Natasha è costretta a fermarsi per riposare e incontra l’ultimo Vendicatore che ancora mancava all’appello.

Sai una cosa? Per la maggior parte della storia, soprattutto quando Natasha si era nascosta nella grotta vicino al mare e stava aspettando l’occasione propizia per imbarcarsi, avrei immaginato Thor come il capitano della nave da lei scelta. Non so dirti il perché di questa mia ipotesi, forse avevo visto il trailer di “Heart of the sea” mentre leggevo e commentavo con cadenza regolare e l’idea mi è rimasta in testa. 😊😊😊😊

La nostra Natasha è cambiata, lo dimostra il fatto che abbia percorso la strada maestra, eppure in lei è rimasto un qualcosa della sua vecchia vita, l’impazienza per i ritardi e gli imprevisti.
Tipo l’assenza del guardiano; Natasha decide di arrangiarsi e come al solito lei è in grado di fare ogni cosa senza l’aiuto di qualcuno, ma lo sconosciuto, per una qualche strana ragione, non glielo permette.

Thor, anche se non si è ancora presentato, l’informa che sta cercando suo fratello e qui rischio seriamente di commuovermi, perché l’affetto che lui ha per Loki, non è una cosa da gettare via. Qui non sappiamo cosa sia accaduto fra i due fratelli, ma il maggiore non si lascia abbattere dalle parole un po’ ciniche, ma vere, pronunciate da Natasha. Lui non si arrenderà, anche a costo di sbatterci la faccia. Però ha ancora la forza per scherzare, caro Thor! 😀😀😀😀

Dopo gli ultimi convenevoli, Natasha si rimette in cammino e arriva da Selvig.
I contorni della figura del monaco/prete/confessore di Natasha sono sempre rimasti un po’ vaghi. Non è davvero un prete, chissà perché ma lo avevo sempre sospettato, eppure si comporta come tale, “prigioniero” di quell’identità dietro cui si era nascosto tempo prima e mai più abbandonata.
Natasha avrebbe dovuto ucciderlo, ma chissà perché quella volta ha deciso diversamente. Un tentativo di sentirsi un essere umano? Non lo sa neanche lei…

È cambiata Natasha, il libro che stringe fra le mani ne è la prova. Prima di conoscere Clint non si era mai domandata se dopo la sua morte, qualcuno l’avesse o meno ricordata e all’improvviso ha paura che non di lei non resti un alcun più misera traccia. È un dubbio più che lecito, uno che bene o male abbiamo tutti noi.

Mi piace leggere qualcosa che mi faccia riflettere, quindi grazie per gli spunti. 😊😊😊😊

Natasha ha deciso di tornare al monastero, per l’ultima volta, per poter andare avanti, deve tornare indietro, dove tutto è iniziato; anche se ha paura (un’emozione così umana, vista sicuramente come una debolezza nella Stanza Rossa).

I mesi estivi sono passati e adesso c’è solo il freddo inverno. Così letale e silenzioso.

Finalmente è riuscita ad arrivare a destinazione, ma ovviamente non è semplice entrare senza essere vista in quella fucina di orrore e morte.
Cosa la spinge ad andare avanti? Per chi è tornata? Per se stessa? Per Marina? Per le vittime innocenti che ha ucciso negli anni? Per tentare di salvare qualche anima innocente?

È tornata per tutti loro, per dimostrare a tutti e anche a lei, che può essere semplicemente Natasha e l’unico modo per farlo è impedire alla Stanza Rossa di continuare la sua opera e quindi deve trasformare l’inferno di ghiaccio in uno di fuoco.

[…] Perché la consapevolezza di essere la migliore l'aveva ancorata a quel luogo, a quella gente, a quegli ideali, come se il virtuosismo fosse la prova inconfutabile che il suo destino era quello, che era nata per quello. E tuttavia aveva capito che, per quello, non voleva morire.
Lei era ed è tuttora la migliore, lei sa che non finirà su quella parete, e adesso nessuno più ci finirà.

Marina è stata l’ultima vittima.

Tony o meglio Anthony è un genio in qualsiasi epoca o universo, c’è poco da fare. 😉😉😉😉

Natasha ce l’ha fatta. Non sono rimaste altro che rovine. I morti sono stati vendicati. Una volta per tutte.

Ma c’è un’ultima cosa da fare e poi sarà libera. Completamente.
Il marchio a forma di clessidra è l’ultimo ricordo che ancora la lega alla Stanza Rossa. Le avevano fatto credere che fosse speciale averlo impresso sulla carne, perché significava che lei stessa era speciale, era perfetta. Niente di più falso, un’altra menzogna.

Personalmente sarei svenuta più volte (sarei morta subito, appena arrivata al monastero a dirla tutta, ma sono dettagli), ma lei no.
Il dolore che prova è diverso dal vecchio dolore, è catartico, quasi anelato per il significato che porta con sé.
Natasha si è salvata da sola, una volta di più.

Adesso è libera, può fare tutto quello che vuole senza più dover obbedire a degli ordini dati da chissà chi. Può prendere in mano la sua vita. Per la prima volta.

Bene!
Adesso mi manca solo il capitolo “Clintcentrico” e l’epilogo.
Sono già triste perché sono quasi arrivata alla fine… passeranno settimane, se non mesi, ma tant’è.

Un bacio! 😙😙😙😙
Ciao!
Ragdoll_Cat

Recensore Master
29/11/16, ore 17:17

Ciao!

Quanti mesi di ritardo ho accumulato? 
Non serve rispondere! 
La mia storia ha monopolizzato il poco tempo libero che avevo e... non ha importanza...
Scusa! 🙈🙈🙈🙈

Adesso finalmente sono qui per commentare gli ultimi capitoli di questa fantastica storia.

I ribelli hanno vinto e hanno iniziato a festeggiare, ma la guerra non è finita… la battaglia forse sì, ma c’è ancora parecchia strada da percorrere. Ma non stasera, stasera bisogna ballare, mangiare e divertirsi, tutto il resto può attendere l’indomani.

Clint si unisce alla festa ma il suo umore non è dei migliori… la solarità e il genuino affetto di Antoine lo fanno stare bene, ma non è proprio in vena…

Troppi pensieri gli affollano la mente, tra cui anche -almeno un pochino- il destino del regno. Non fa una colpa al principe per volersi distrarre dal dolore, lui lo sa bene cosa si prova quando si perde una persona cara e amata (anche se ogni tanto Barney era insopportabile!). 😊😊😊😊

Clint osserva gli astanti, ma sappiamo benissimo che in realtà lui sta cercando una sola persona e Antoine lo ha capito perfettamente! 😉😉😉😉

C'era persino il capitano Rogers, seduto un paio di tavoli più in là in compagnia di lady Carter e un uomo dalla pelle scura che Clint non aveva mai visto prima.

Chi è?
Non è Fury, e nemmeno Sam Wilson, perché Clint li conosce, quindi chi è? Ho provato inutilmente a fare mente locale, ma niente da fare… forse è Mack?

Comunque sia, ci sono ancora persone che mancano all’appello: Barney e Grant. Sono ancora vivi secondo me!

Lord Phillip per fortuna si è ripreso e Clint ne è felice, perché al suo padre adottivo è veramente affezionato! Così come si informa riguardo a Leopold e Jemma... sono davvero contenta per loro! 😉😉😉😉

E poi all’improvviso Clint la vede… 😍😍😍😍
Natasha è lì, non è partita senza salutarlo (prospettiva orribile, questa!) e lui va immediatamente da lei, quasi temesse di vederla sparire; è ancora leggermente intontito, non si fida appieno delle sue percezioni.

Chiacchierano del più e del meno, come hanno fatto tante volte, mentre si godono lo spettacolo dei festeggiamenti dall’esterno senza parteciparvi attivamente.

Si voltò anche lui per guardare il principe Anthony che coinvolgeva in un ballo improvviso una nobildonna appena sopraggiunta con un pesante plico di fogli sottobraccio. I documenti le caddero a terra per il brusco movimento, ma la donna si sforzò di mostrarsi piacevolmente sorpresa, forse un tantino irritata.

Questa non può essere che Pepper! 😊😊😊😊

Natasha sembra un po’ riluttante ad accettare l’invito di Clint, ma poi alla fine cede. È vero lei ha deciso di partire (forse per provare a tornare da Marina, chi lo sa) ma non è stata di sicuro una scelta sofferta. Però lei deve farlo. È l’occasione per liberarsi dal giogo della Stanza Rossa una volta per tutte!

Gli insegnamenti però non sono andati sprecati e Natasha ha interrogato lord Pierce su ordine di Fury! Deve averlo impressionato parecchio, e non credo che il colonnello sia una persona che si impressioni facilmente. Non oso pensare allo stato di salute di Pierce dopo l’interrogatorio, comunque…

La camera di Natasha è occupata! Natasha che cerca di capire come fossero messi quei due, mi ha fatto morire dal ridere!

Clint si ritrova a riflettere riguardo al fatto che adesso bisogna ritornare all’inizio, per scacciare l’insicurezza, magari…

Uno breve scambio fra i due e poi silenzio… a loro la cosa sta bene, si fanno compagnia senza aver bisogno di parlare.
Clint osserva Natasha assopirsi e sa che l’indomani lei non sarà lì e questa consapevolezza è alquanto dolorosa. 😢😢😢😢

E poi…
E poi…

E poi si addormenta pure lui e sogna…

No!
Non stava sognando!

Erano momenti veri, vivi quelli, non desideri o fantasie…
Si sono amati con tenerezza e impazienza sul far dell’alba, prima del loro commiato. 😍😍😍😍

Al momento del risveglio effettivo, Clint si domanda se abbia sognato tutto quanto oppure no.
L’odore di Natasha che gli è rimasto addosso sembrerebbe una conferma di quello che è successo fra loro, ma Clint non riesce a tracciare il confine fra sogno e realtà con sicurezza. 😢😢😢😢

L’unica cosa certa è che Natasha non c’è, esattamente come lui aveva previsto.
Ma non ha tempo per perdersi in inutili elucubrazioni, in quanto la sua presenza è richiesta altrove.
Sarà meglio che si dia una mossa, perché ricordiamolo lui è nudo come un verme. 😊😊😊😊

Ti chiedo ancora scusa per il ritardo accumulato! 
Ora posso passare al capitolo successivo, di cui ignoro il contenuto e spero di poterti lasciare presto le mie impressioni anche lì.

Un bacio!

Ciao!

Ragdoll_Cat

Recensore Veterano
02/08/16, ore 21:10
Cap. 30:

Ciao, francamente non so se leggerai mai questa recensione ma ci tenevo a scriverla.
Ho visto questa storia nel fandom degli Avengers penso una trentina di volte, l'introduzione mi ha sempre incuriosita ma non ho mai pensato di leggerla, un po' perché l'ambientazione del 700 non mi convinceva un po' perché è difficile che legga storie in corso, spesso una volta iniziate si sono rivelate senza conclusione, io stessa ne ho una in queste condizioni, e quindi per evitare la delusione di non leggere un finale evito di iniziarle. Quando la tua storia si è conclusa ho ancora tentennato, niente, quell'ambientazione del 700 proprio non mi attirava e poi 30 capitoli sono tanti e io non avevo tanto tempo. Ho poi abbandonato per un periodo questo fandom e sono tornata al mio preferito, quello di Harry Potter, e ho letto storie vecchie, davvero tanto vecchie, che avevo e ho ancora adorato, ho pensato wow, quest'autrice scrive proprio bene chissà se trovo altro, aprendo il tuo profilo ho trovato gli Avengers e sono rimasta sorpresa, banalmente credevo che da hermione weasley uscissero solo storie sul mondo magico ma fortunatamente mi sbagliavo. Aprendo il tuo profilo ho comunque notato tantissime fan fiction clintasha e io amo questa coppia ma, curiosamente, erano tutte storie che avevo già letto e già adorato, tutte, dalla prima all'ultima, tranne questa. Magari per te è banale ma vedermi ricapitare sotto al naso la storia della strega che per tanto tempo avevo scartato, scritta da un'autrice che non seguivo (erroneamente perché leggendo che sei la "madre" di storie che ho davvero amato e a cui ho pensato per giorni e giorni mi è dispiaciuto il non aver controllato prima il tuo profilo), comunque non so, l'ho considerato un segno e quindi ho aperto la storia, ieri, e l'ho finita oggi.
Il mio account è molto poco attivo, leggo tanto ma purtroppo recensisco poco, per mancanza di tempo,volontà o quel che è, fatto sta che alcune volte non posso star zitta e questa è una di quelle volte.
Ho divorato questa storia perché è meravigliosa, ho apprezzato ogni singola parte, il rapporto fra clint e natasha che man mano è migliorato, il mistero dietro tutto ciò che è avvenuto, lo S.H.I.E.L.D del 700 che è figo tanto quanto quello del XXI secolo, la miriade di personaggi che hai giostrato benissimo inserendoli a dovere, i dettagli che mi hanno davvero fatto immaginare le scene come se le stessi vedendo, non so che dire se non che sei davvero bravissima e questi miei complimenti li estendo a tutte le storie che ho letto sul tuo account, per me hai un vero e proprio dono, sei una delle autrici che più mi piace quì su EFP e spero tanto che continuerai a sfornare storie così belle. Mi scuso ancora per non aver dato subito una possibilità alla storia e anche perché nonostante adori il tuo modo di scrivere non recensirò tutti i capitoli delle tue storie perché mi conosco ma sappi che le amo ahhahaha
Un bacio e a presto spero:)
(Recensione modificata il 02/08/2016 - 09:19 pm)

Nuovo recensore
01/05/16, ore 19:57
Cap. 30:

E vissero felici e contenti continuando a scambiarsi battutine e a prendere a calci i cattivi.... E siamo arrivati alla fine,una fine che forse mi aspettavo o forse no. Natasha è tornata nella vita di Clint,anche se dopo tutto non se ne era mai andata e così vale per lui,in fondo nemmeno Clint se ne era andato dalla vita di Nat. E torna anche il nostro dinamico duo grazie al buon vecchio Fury e il tutto lascia intuire che questa collaborazione porterà a qualcosa di moooolto intimo e romantico( io non la smetterò mai di esigere la coppia Clint-Nat canon) Comunque ti rinnovo i complimenti per come scrivi,riesci sempre a farmi immergere nella storia e rendermi partecipe delle loro vicissitudini,dei loro pensieri,brava. Tornando a noi,capitolo conclusivo nonconclusivo,cioè conclude la vicenda ma lascia lo spazio per un sequel (messaggi subliminali ;p),Clint dopo la partenza di Nat si è letteralmente buttato nel lavoro e nella costruzione della nuova base operativa dello Scudo,evitando di pensare a lei,evitando di pensare che non sarebbe più tornata,e invece Nat torna e torna per restare. Davvero commovente la scena in cui Natasha viene convinta da Clint a leggere per lui,nella sua lingua natale,il libro che le ricorda che non c'è stata solo la Stanza Rossa nella sua vita. E il singnificato di tutto è bellissimo,la storia del bambino che si era perso nel Buio ma che poi grazie ad una voce,la sua,quella della madre o di altri,torna alla Luce,racchiude l'intero significato della long:Clint si era smarrito nel Buio,non sapendo se appartenere ai Coulson e non sapendo più chi fosse,ed è tornato alla Luce grazie a Natasha e soprattutto grazie a sé stesso e lo stesso vale per Natasha,lei era nel Buio,era un'assassina,una specie di fantasma ed è tornata alla Luce grazie a Clint e a sé stessa. Eeeeeh,mi macheranno questi due :3

Nuovo recensore
25/04/16, ore 15:15
Cap. 29:

Ehilà,scrivo questa recensione per riassumere tuuuutto quello che avrei da dire su questa storia. Per prima cosa complimenti per come scrivi,riesci a rendere molto reale tutto ciò che si svolge nella storia e riesci a far comunicare i sentimenti e i pensieri dei personaggi,in oltre riesci a farci affezionare alle loro vicende. Altro tuo pregio è che sei riuscita a incastrare a regola d'arte tantissime storie e altrettanti personaggi,cito il cammeo di Thor nel penultimo capitolo. Veniamo ai personaggi: premetto che sono un'accanita sostenitrice della Clintasha fin dal film Avengers e che mi è rimasto l'amaro in bocca quando in Avengers:Age of Ultron hanno presentato la moglie di Clint e non gradisco la storia tra la nostra bella Nat e Bruce Banner,così ho accolto questa storia come una manna dal cielo ;) Allora Clint e Natasha sono caratterizzati egregiamente: Clint è sprezzante ed incosciente e Nat è misteriosa e fiera e poi ho amato l'evoluzione del loro rapporto da estranei,a fuggitivi ,ad amici,a (lo posso dire?) innamorati. Poi ammetto che con la storia di Barney mi hai fatto piangere lacrimoni enormi,lui che si era letteralmente venduto per trovare il fratellino perduto e che quando lo ha di nuovo con sé oramai ha reso il suo cuore è colmo d'odio,ma alla fine si ravvede e si riscatta. Mi spiace se salto un po' di palo in frasca,ma ci sono molte cose che ti voglio dire: ho amato i personaggi di Lady Bishop,pardon Kate e di Simone,e che ho inveito come un vichingo quando Grant ha tradito e ho pianto di gioia quando finalmente Natasha ha distrutto il muro del fallimento(?) e quando si è letteralmente strappata di dosso il marchio della Stanza Rossa. E ora? Ora non vedo l'ora di gustarmi il loro meritatissimo happy ending. A presto, Yavanna97

Recensore Master
28/03/16, ore 19:00
Cap. 26:

Ciao!

 
Allora la battaglia si è conclusa, ma ha lasciato degli strascichi non indifferenti.
Sia dal punto di vista fisico che emotivo, però in un modo o nell'altro sembrerebbe che tutto si stia sistemando.
 
Il chiarimento fra Coulson e Clint è stato molto toccante, dico sul serio.
Niente lacrime o parole melense, no, il loro rapporto non è mai stato così e anche se entrambi hanno avuto dei segreti l'uno nei confronti dell'altro il loro legame era ed è più profondo, sincero e veritiero di quello di sangue, vedi Grant.
Per un crudele scherzo del destino è stato proprio il figlio legittimo a tradire, sia lord Phillip che lo Scudo.
Per Coulson è stato il colpo peggiore di tutti, scoprire di Grant secondo me, ma l'affetto di Clint lo ha rincuorato non poco. Altrimenti perché gli avrebbe rivelato che il fatto che volesse scappare (cosa che ha sempre sospettato a mio parere, anche senza averne le prove) per mantenere la sua integrità lo ha reso davvero fiero?
 
Piccola parentesi, scoprire di Jemma e Leopold mi fa fatto sorridere! ❤️
 
Adesso è il momento del chiarimento Clintasha o almeno di una parte, perché non è di certo finita qui! 😜
Clint, ancora scombussolato per via della granata, sta tentando di abituarsi alla sua nuova condizione di mezzo sordo (io voto per l'attraente comunque! 😜) mentre origlia tutte le conversazioni della gente di passaggio (Barney forse si è salvato? Speriamo!) quando Natasha gli si siede accanto.
Iniziano a chiacchierare del più e del meno e chissà come mai arrivano a parlare di loro due e del loro futuro...
Ancora non sanno che cosa faranno di preciso ma nessuno dei due vuole rinunciare all'altro; questo l'ho supposto io dai loro discorsi, eh?
Natasha che domanda a Clint se sia stato il ricordo di Bobbi a spingerlo ad impedirle di toccarlo è davvero molto dolce, si notano le prime crepe nell'armatura della Vedova Nera, eh eh... e di sicuro la risposta di Clint l'ha spiazzata non poco!
Poi però riprendono a ridere e a scherzare esattamente come prima e Clint ride di gusto così, senza pensarci proprio grazie a Natasha!
 
Ora non vedo l'ora di scoprire di più, ti sembra strano che io sia più interessata a loro due che alle sorti del Regno?
Mi è appena venuta in mente una cosa pazzesca!
E se Tony rinunciasse al trono?
Non sarebbe un colpo di scena incredibile?
Magari a favore del valoroso Capitano Rogers e di Lady Carter? Oddio! Ma cosa vado a pensare?
Anche lord Phillip non sarebbe una cattiva scelta però!
 
A presto!
Ciao!
Ragdoll_Cat
P.S. Grazie per il pensiero a fine capitolo! ❤️

Recensore Master
16/03/16, ore 23:30
Cap. 25:

Ciao!
 
Come avevi promesso il punto di vista di questo capitolo è insolito.
Perfettamente comprensibile, te lo dico subito, è piacevole da leggere e passami il termine, molto cinematografico, perché mi sembrava di saltare dal presente al passato con la tecnica (sempre apprezzata) del flashback.
Momenti di lotta furiosa si alternano a quelli di relativa pace.
 
Relativa appunto perché Clint non è tranquillo; è ferito, prova dolore e non capisce cos'è successo.
Dov'è finita Natasha?
Questa è la sua più grande preoccupazione, dov'è lei?
Ha un solo modo per scoprirlo, aprire quella dannata finestra e tentare di orientarsi un po' e passo, dopo passo, uno più doloroso dell'altro, finalmente recupera i ricordi degli ultimi avvenimenti.
 
Ero così impegnata a focalizzarmi sulla congiura stessa così tanto da dimenticarmi di pensare al suo ideatore.
Lord Alexander Pierce.
È stato davvero abile, ha nutrito il malcontento di coloro che potevano destituire gli Stark, poco alla volta, ma con costanza ed era quasi riuscito nel suo intento...
Quasi appunto...
 
Ora come ora la battaglia sembrerebbe terminata, i nemici dello Scudo sono stati sconfitti, ma...
Eh sì, c'è un ma...
Cosa succederà adesso?
Il Regno sopravvivrà? 
Oppure l'Idra ha un ultimo asso nella manica?
 
Dov'è finita Natasha?
 
 
Ora vorrei fermarmi un momento su Clint; Clint sordo o meglio mezzo sordo è Canon! Sì, con la “C” maiuscola (fa tanto pubblicità, ma pazienza!).
Non so perché ma quasi quasi aspetto una cosa del genere in Civil War... chiamala sensazione, anche se preferirei mille volte il Clintasha se potessi scegliere... You know what i mean...
La scoperta di aver perso parte dell'udito a causa di quel colpo di cannone esploso così vicino -troppo vicino- lo ha spiazzato.
Per un momento è finito in un mondo senza rumore, ma la fierezza con cui si è affacciato alla finestra non è stata minimamente intaccata dal fatto che tenesse sottobraccio un vaso in cui aveva appena vomitato.
Questo dettaglio mi ha colpito molto, ci tenevo a dirtelo, tutto qua.
 
Non sei stata per niente prolissa, anzi!
La tua storia mi è piaciuta un sacco!
Ma non è finita, quindi rimanderò i miei complimenti ancora per un po'.
 
Alla prossima!
Ciao!
Ragdoll_Cat

Recensore Junior
14/03/16, ore 15:03
Cap. 25:

E mi è piaciuto molto come hai ideato il capitolo.
Flashback della battaglia alternati al presente con un Clint che tenta di ricostruire quello che è successo.
Mazza come ti sei divertita a conciarlo per le feste.
Ma si sa: un Clint sano, non è il vero Clint Barton. Mazzulato sempre e comunque, per contratto... e via fandom XD
E poi ci hai infilato il riferimento alla sua sordità. Che mi piace sempre quando salta fuori perchè Clint, anche se non tutti lo sanno, è anche questo. Ed è perfetto anche per questo. So...
In ogni caso... Natasha? Where is Natasha? Tell me!!! Loki version.
Insomma, attendo il prossimo capitolo, che come hai promesso si concentrerà su Clint e Natasha. Spero non in scene con lui che le scrive lettere a Novembre quando piove.
*parte la canzone*
E con questo passo e chiudo! Baciotti

Recensore Junior
14/03/16, ore 14:53
Cap. 24:

E insomma, non sappiamo ancora che fine ha fatto Barney. Va che ti tengo d'occhio eh.
Mi è piaciuto molto il confronto Clin/Natasha. Sempre schietto, sempre drammatico ma lucido. E poi finalmente c'è un attimo di pseudo calma... finché...
Fury ha di nuovo un lavoro per loro.
Sembra che non possano avere un attimo di pace. O forse non lo sperano nemmeno?
In ogni caso dei capitoli di stallo servono eccome, perciò, no, non te ne faremo una colpa xD
La battaglia presa in modo strano, yum yum. Vado a recensire il prossimo capitolo!
Brava!

Recensore Junior
11/03/16, ore 11:07

Il capitolo dal punto di vista di Barney-fratellomaggiore-Barton non me lo aspettavo proprio. E te la sei cavata alla grande. Perché è esattamente come lo percepisco io. Mi piace perchè sei entrata a scavare anche nella sua psicologia, cercare le sue ragioni... che risultano credibili e ben spiegate.
E poi la duplictà della sua natura. Fra la parte che "odia" Clint, a quello che gli vuole ancora bene.
Il capitlo inoltre è anche divertente. Sì perchè i dialoghi mi fanno impazzire xD.
Voglio lo spin-off: Barney. O a tua scelta un'altra storia con Clint/Natasha/Barney. Vedi tu. XD
La conclusione è... cliffangherone.
Perché Barney glielo farà il culo a quelli, no?
No?!
Bene. Dopo questa isteria... continuo a leggere!
Brava!

Recensore Master
05/03/16, ore 23:22
Cap. 24:

Ciao!
 
Prima di tutto quando ho letto “Ala Ovest” ho iniziato ad immaginarmi la reggia Stark come il castello de “La Bella e La Bestia”; dopo la parentesi Disney sono pronta a tornare al capitolo vero e proprio.
 
Un po' di logistica serve sempre già, già e sono super curiosa riguardo al compito che Fury ha intenzione di assegnare a Clint e a Natasha, che tesori si tengono per mano, inconsapevolmente...❤️
 
Clint però non ha un solo momento di pace, infatti aveva appena ritrovato Barney (sì, al loro primo incontro Barney non era stato molto amichevole, ma poi era tornato ad essere quello di un tempo) e adesso lo ha perso di nuovo, forse per sempre (continuo ad appellarmi alla clausola “Niente corpo, niente morto” sappilo!) e ancora non sa se il sacrificio del fratello sia servito a qualcosa in quanto Lord Phillip è gravemente ferito.
 
 
Il confronto che Natasha e Clint hanno durante il capitolo è molto profondo e fa riflettere.
Natasha ammette, forse per la prima volta e a se stessa, che la Stanza Rossa è radicata troppo in profondità in lei per poter sperare di poterne uscire una volta per tutte. Chissà se ha ragione...
 
Una menzione a parte meritano i miei adorati Steggy.
Non so quali siano le tue intenzioni nei loro confronti, ma il loro ingresso nella stanza ha avuto un grosso impatto.
Il capitano Rogers con la divisa spaiata rossa e blu (con una camicia bianca sotto la giacca magari) è autorevole e sicuro, esattamente come Lady Carter che si trova al suo fianco; il regno e la dinastia Stark sono in buone mani.
Riguardo alla discussione che i due devono aver avuto, almeno secondo Clint, non posso fare a meno di pensare ad una cosa così:
Tu non puoi darmi ordini!
Altroché se posso! Sono un Capitano!
Eh eh...
 
Non vedo l'ora di scoprire di più!
Chissà che prospettiva userai nel prossimo capitolo, forse dall'alto, esattamente come un falco?
 
A presto!
Ciao
Ragdoll_Cat

Recensore Master
25/02/16, ore 23:11

Ciao!
 
Ed ecco qua la seconda!
 
L'intero capitolo dal punto di vista di Barney e da com'è finito, temo che sia il primo e pure l'ultimo.
Perchééééé?
Però finché non leggerò del rinvenimento del corpo di Barney continuerò a sperare; magari nell'ultimo capitolo una figura osserverà Clint e Natasha dalla scogliera e da un semplice “Scemo” capirò tutto...^_^
 
È stato interessante vedere il rapporto fra Clint e Natasha attraverso gli occhi di un'altra persona.
Barney però non è uno spettatore inerte, ma pensa, agisce e risponde a tono.
Chissà con quanta soddisfazione ha rotto il naso della guardia che l'aveva chiamato Prickspot...
Al suo posto l'avrei fatto anch'io, comunque.
Durante tutto il capitolo poi assistiamo al suo conflitto interiore, da un lato vorrebbe aiutare il fratello, ma dall'altro il fatto che Clint in tutti gli anni sia sopravvissuto è contento per lui, senza dubbio, ma è il come che lo disturba; quello che non sa però è che Clint ha rischiato molto nella vita, esattamente come lui ed esattamente come lui non ha mai dimenticato il fratello.
Ha senso quello che ho scritto? Spero di sì. ^_^
 
L'affetto di Barney si manifesta in un'azione incredibile, aiuta Clint a salvare Lord Phillip, l'uomo che gli ha portato via il fratello, ma che allo stesso tempo gli ha offerto una seconda possibilità e quindi ha voluto ricambiare il favore.
Quindi Coulson è vivo! 🎉🎊 🎉🎊 🎉🎊 🎉🎊
Chissà quando riprenderà conoscenza che momento commovente!
 
Clint però forse non proverà solo gioia, perché ha lasciato Barney indietro, ancora, come quella terribile notte dell'incendio ma credo che vorrà tornare alla cattedrale per tentare l'impossibile. E Natasha lo accompagnerà. Sbuffando magari... perché lei è sempre incazzata, almeno secondo il parere di Barney.
 
Ancora un paio di giri e la giostra si fermerà, non vedo l'ora di scoprire se l'Idra riuscirà a riorganizzarsi oppure soccomberà allo Scudo; io voto per la seconda opzione.
Anche se non è stato nominato nel capitolo, il principe Anthony con la sua scienza ha rallentato parecchio i soldati dell'Idra. ^_^
Chissà se Grant e Clint avranno un altro confronto, ecco magari sarà in quell'occasione che Barney ritornerà...
 
Un'ultima cosa, quando ho letto il capitolo invece di leggere “[...] Che tu sia così stupido da fidarti...” ho letto “[...] Che tu sia così stupido da fidanzarti...
😜
Messaggi subliminali? Chissà...
 
Ciao!
Ragdoll_Cat

Recensore Master
22/02/16, ore 23:05
Cap. 22:

Ciao!
 
Ecco la prima delle due recensioni che ti meriti.
 
Allora, il duo Clint-Natasha funziona benissimo, loro due da soli hanno neutralizzato, in maniera definitiva, i ribelli capeggiati da Trickshot.
Presto e bene aggiungerei.
Natasha che sbeffeggia i suoi avversari, mi ha fatto morire dal ridere e scommetto che pure Clint, se non avesse dovuto rimanere concentrato, avrebbe dato il suo contributo. ^_^
 
Il fulcro del capitolo però, almeno secondo la mia opinione, è la “chiacchierata” fra Clint e Barney.
I due fratelli nonostante si trovino ai lati opposti della barricata, inconsapevolmente, si lasciano trascinare dall'abitudine e cominciano ad insultarsi come facevano quand'erano bambini, quand'erano ancora fratelli, prima che gli eventi li dividessero.
Il cuore di Barney si è indurito nel corso degli anni, eppure continuo a sperare che in lui sia rimasto un qualcosa del bambino con i capelli rossi che proteggeva il suo fratellino.
Magari andrà così e Barney si sacrificherà nuovamente per salvare Clint; magari per l'ultima volta... oddio come sono tragica!
 
Quando ho letto del colpo di pistola esploso da un ribelle, per un momento ho temuto il peggio, per fortuna però Clint e Natasha stanno bene e hanno avuto la meglio, anche se Clint ha rimediato qualche livido... ma a noi piace così, giusto?
 
Per fortuna Lady Carter è sana e salva, altrimenti chi lo sente il Capitano? 😜
Il suo “Grazie” rivolto a Clint e Natasha, così breve ed intenso, è stato davvero toccante.
 
Ora però Clint ha intenzione di combattere per liberare suo padre sia dalle grinfie dell'Idra e da quelle traditrici di Grant e non si fermerà davanti a nulla.
Ma non sarà da solo, perché avrà Natasha da un lato e Barney dall'altro.
 
Adesso ti saluto e spero di riuscire a lasciarti la seconda recensione molto presto.
Ciao!
Ragdoll_Cat

Recensore Junior
19/02/16, ore 19:43
Cap. 22:

Altro che noioso! Il confronto con Barney ci voleva proprio. E mi piace come tu abbia portato questo nuovo scontro a livelli "infantili". La storia riprende - per un attimo - dei toni semi leggeri.
E comunque a quanto pare i ribelli di Barney non sono certo il problema principale dei nostri. Go! Salvate Lord Philip.
Nota di merito per la descrizione della Carter, vestita da uomo, ma non meno femminile. Stupenda, come sempre, come vederla.
E... bon, adesso aspetto il prossimo capitolo "dal punto di vista inedito" curios, curios!
Come al solito complimenti, soprattutto per come riesci sempre a mantenere viva l'attenzione!
Alla prossima! E viva il Clintasha trash.

Recensore Master
12/02/16, ore 15:40
Cap. 21:

Ciao!
 
Come al solito arrivo sempre all'ultimo momento!
 
Allora, il Re è morto, ma il principe Anthony per fortuna (sua e per il regno) è ancora vivo.
 
Ma non è ancora fuori pericolo, perché la lega dell'Idra non è stata sconfitta, anzi può contare su diversi alleati, il gruppo di Barney e anche la Stanza Rossa, vista la presenza della Favorita...
Quanto grande è la rete dei congiurati? Fin dove si spingono quelle oscure spire?
 
Il momento in cui Natasha si libera del pesante abito da vedova è molto significativo secondo me; infatti in quel momento Natasha ha davvero raggiunto la libertà, si è liberata dei lacci che la tenevano ancorata alla Stanza Rossa.
 
Natasha in questo momento però, si trova tra due fuochi, considerata reietta, traditrice, pericolosa e letale, non degna di fiducia da un lato e dall'altro invece come la miglior leva dell'Idra, una doppiogiochista abilissima.
Devo farti i miei più sentiti complimenti per le Lacrime di Cristallo, è stata un'idea geniale! Un veleno inodore e insapore che non dà alcuna avvisaglia se non all'ultimo momento! Scommetto che non esiste nessun antidoto...
 
Ma ovviamente lei non appartiene a nessuno dei due schieramenti; ora come ora è solo Natasha; e come al solito chi è l'unico che l'ha capito? Clint!
Perché loro due si capiscono al volo; ormai non hanno più bisogno di parole, bastano dei piccoli gesti perché fra di loro si è instaurato un rapporto di fiducia.
Quanto mi piace questa cosa, tu non lo sai!
 
Clint vorrebbe raggiungere immediatamente la Tesoreria, per informare Lady Carter (ti prego dimmi che sta bene!) e per scoprire la sorte del fratello. Spera ancora di ritrovarlo vivo, perché hanno ancora molte cose da chiarire.
Inoltre freme anche per suo papà! Lord Phillip sarà ancora vivo? Lo spero proprio!
Temo che quel traditore di Grant, per vendicarsi di Clint, abbia deciso di anticipare l'esecuzione.
 
Non so davvero cosa aspettarmi per il futuro, il principe saprà gestire il peso della Corona? Sempre che la sua testa rimanga attaccata al collo.
Comunque se non mi sbaglio manca ancora un Vendicatore all'appello, giusto?
Chissà che cos'hai in serbo per lui...
E per i nostri amati protagonisti, è ovvio!
 
Ora non mi resta che salutarti e aspettare il prossimo aggiornamento.
 
Ciao!
Ragdoll_Cat

[Precedente] 1 2 3 4 5 [Prossimo]